NEWS

Citroën C5 Aircross o Kia Sportage? Quale conviene di più

Pubblicato 07 febbraio 2019

Vediamo quale delle due crossover di medie dimensioni offre il miglior rapporto dotazione/prezzo, e quanto è possibile personalizzarle.

Citroën C5 Aircross o Kia Sportage? Quale conviene di più

SENZA RAGIONARE TROPPO - Il gradimento in costante ascesa per suv e crossover sembra confermare che, tutto sommato, la componente emozionale conti parecchio nella scelta dell’auto, con buona pace di chi fa razionalmente notare che queste vetture vadano di meno e consumino di più rispetto alle berline o alle station wagon con lo stesso motore. Ma tant’è: permettono di dominare il traffico dall’alto e di affrontare le sconnessioni del terreno senza troppo timore di rovinare il sottoscocca, regalando un che di avventuroso persino al quotidiano tragitto da casa a scuola con i bimbi.

LE CONTENDENTI - Mettiamo allora a confronto la Citroën C5 Aircross (parente stretta delle Peugeot 3008, 5008 e della Opel Grandland X) con l’ultima versione della Kia Sportage (la prima Sportage fu presentata addirittura 26 anni fa), scegliendole entrambe con motore diesel e trazione sulle ruote anteriori. Contenuto il divario di potenza tra le due auto (131 CV la francese, 136 la coreana), e anche quello di coppia massima: 300 Nm a 1750 giri per la C5, 320 Nm a 2000 giri la Sportage. La Citroën, però, pesa oltre 70 kg in meno della Kia (1430 contro 1504), e così il suo deficit di potenza e di coppia non si avverte nell’uso normale. Anzi, in quanto a velocità massima dichiarata fa addirittura meglio della rivale (188 km/h contro 180), mentre nello scatto da 0 a 100 km/h perde di appena due decimi di secondo (11,4 secondi contro 11,2).


I CONSUMI - Per quanto riguarda i consumi omologati, la Kia dichiara diligentemente anche quelli reali ottenuti con il nuovo ciclo WLTP (17,2 km/litro e 158 g/km di CO2 in media), mentre la Citroën si limita a rendere noti (le attuali normative glielo consentono) solamente quelli WLTP “correlati” al precedente ciclo NEDC, decisamente più ottimistico: 23,8 km/litro e 109 g/km di CO2 in media. A titolo di confronto, i valori “WLTP correlati NEDC” della Sportage sono rispettivamente 20,8 km/litro e 126 g/km di CO2: un divario comprensibile se si considera la maggiore cilindrata e soprattutto il maggior peso della vettura.

MEGLIO SE RICCHE - Scorrendo il listino ufficiale delle due vetture, risulta abbastanza evidente che i due allestimenti meglio confrontabili siano quelli al top della gamma: selezioniamo questi e passiamo, come di consueto, a integrarne la dotazione di serie attingendo alla lista degli optional.

I PREZZI DI LISTINO

Marca e modello

Motore

Allestimento

Prezzo

Citroën C5 Aircross

1.5 BlueHDi (131 CV)

Shine

€ 32.200

Kia Sportage

1.6 CRDi (136 CV)

GT Line

€ 32.500

 

Come partenza, la Citroën fa segnare un leggero risparmio. Vediamo quanto dovremmo spendere per “vestire” le due auto in modo equivalente (quando i prezzi sono scritti in corsivo non sono considerati nella somma finale, poiché riferiti ad accessori presenti in un “pacchetto” già conteggiato).

 

Citroën C5 Aircross 1.5 BlueHDi Shine

 

Kia Sportage 1.6 CRDi GT Line

€ 32.200

Prezzo di listino dell’auto (chiavi in mano)

€ 32.500

non disponibile

airbag per le ginocchia del guidatore

non disponibile

non disponibile

antifurto

non disponibile

di serie

assistenza alla partenza in salita

di serie

di serie

avviso anti-colpo di sonno

di serie

di serie

barre sul tetto

di serie

€ 1.500

cambio automatico (1)

€ 2.000

di serie

cerchi in lega di 18"

non disponibili

€ 500

cerchi in lega di 19"

di serie

di serie

chiave elettronica

di serie

di serie

climatizzatore automatico bizona

di serie

di serie

cruise control adattativo (solo con cambio automatico)

€ 2.000 (2)

di serie

fari abbaglianti assistiti

di serie

di serie

fari full led

di serie

di serie

fendinebbia

di serie

di serie

frenata automatica d'emergenza

di serie

di serie

mirror screen (interfaccia per smartphone)

di serie

di serie

monitoraggio dell’angolo cieco posteriore

di serie

di serie

navigatore, radio Dab e telecamera posteriore

di serie

€ 450

portellone apribile senza mani

€ 2.000 (2)

di serie

retrovisore interno auto-anabbagliante

di serie

di serie

retrovisori esterni ripiegabili elettricamente

di serie

di serie

riconoscimento automatico dei limiti di velocità

di serie

€ 200

ruotino di scorta

€ 200

€ 2.000 (3)

sedili in pelle, quelli anteriori riscaldabili

€ 1.500 (4)

di serie

sensori di parcheggio anteriori e posteriori

di serie

di serie

sistema di mantenimento nella corsia di marcia

di serie

€ 250 (5)

telecamere con visuale a 360°

€ 2.000 (2)

€ 1.000

tetto trasparente, apribile elettricamente

€ 1.000

€ 750

vernice metallizzata

€ 700

di serie

vetri posteriori scuri

di serie

€ 38.350

Prezzo finale (chiavi in mano)

€ 39.900

 


 

QUESTE DOTAZIONI LE HA SOLO LEI 

 

Citroën C5 Aircross 1.5 BlueHDi Shine

 

Kia Sportage 1.6 CRDi GT Line

€ 300

Assistenza della velocità in discesa

non disponibile

di serie

caricatore wireless per smartphone

non disponibile

non disponibile

hi-fi da 320 W con 8 altoparlanti

€ 2.000 (2)

€ 250

telecamera anteriore sempre connessa alla rete Gps

non disponibile

di serie

sedili posteriori singoli, scorrevoli e con schienale inclinabile

non disponibili

€ 400

tetto di colore nero

non disponibile

 

(1) automatico sequenziale a 8 rapporti EAT8 per la Citroën, robotizzato a doppia frizione a 7 rapporti DCT7 per la Kia;
(2) pacchetto Premium, che comprende: hi-fi JBL da 320 W con 8 altoparlanti, telecamere a 360°, cruise control adattativo, portellone apribile senza mani;
(3) comprende la regolazione elettrica del sedile di guida, con memoria, e la funzione massaggio per i sedili anteriori;
(4) pacchetto Lounge, che comprende: sedili in pelle, quelli anteriori regolabili elettricamente, riscaldabili e ventilati; sedili posteriori e volante riscaldabili;
(5) il prezzo comprende il sistema di parcheggio automatico.

 

TIRIAMO LE SOMME - Il vantaggio della Citroën rimarrebbe contenuto a poche centinaia di euro se non ci fosse, per la Kia, il cruise control adattativo. Per avere questa funzione, utile soprattutto in autostrada, chi acquista la Sportage è obbligato ad acquistare il pacchetto Premium: di per sé non ha un costo spropositato in rapporto a tutto quello che offre, ma forse molti potrebbero fare tranquillamente a meno di un impianto hi-fi da 320 watt e di un portellone che si apre senza essere toccato. Non per nulla la C5 Aircross rende disponibile quest’ultimo come optional singolo, offrendo invece di serie il cruise control adattativo nella versione Shine considerata in questo confronto. Per il resto, i contributi richiesti dalle due case per arricchire i loro modelli sostanzialmente si equivalgono: i 500 euro in più per il cambio automatico nella Kia vengono recuperati da altrettanti in meno per gli interni in pelle; il tetto apribile e il ruotino vengono via allo stesso prezzo; la vernice metallizzata costa qualcosina in più per la C5.


QUINDI, CHI VINCE? - La C5 Aircross: anche aggiungendo tutti gli optional che ha in esclusiva, il conto finale rimane comunque di 600 euro inferiore a quello della Sportage: certo, la francese non può avere (almeno per ora) un impianto hi-fi degno di questo nome, ma in compenso solo la sua dotazione di serie comprende tre sedili posteriori singoli, scorrevoli e reclinabili, e la possibilità di caricare lo smartphone tenendolo sempre in vista, nell’apposito alloggiamento della consolle centrale, davanti alla leva del cambio. La crossover francese, inoltre, tenta il cliente con ulteriori accessori preclusi a chi sceglie la coreana. Fra i quali il dispositivo che mantiene bassa la velocità nei tratti in forte discesa, o la telecamera in alta definizione Connected Cam: piazzata sul retro dello specchietto retrovisore interno, riprende costantemente la strada, e consente di salvare pezzi di filmato o di “congelare” il video in istantanee (il che è prezioso per documentare eventuali incidenti o episodi esterni degni di nota). Forse a causa della recente presentazione del modello, non è invece ancora possibile trovare tra gli optional un impianto audio “premium” paragonabile a quello montabile nella Kia Sportage. 



Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
8 febbraio 2019 - 10:08
Però ho visto gli interni di questa Kia proprio nella concessionaria che espone le DR, forse arriva alla sufficienza, forse, appunto a 40.000€...
Ritratto di tramsi
8 febbraio 2019 - 13:37
Di listino è € 32.500. Aspettiamo tutti le cinesi da 600 cv al prezzo di una Golf!
Ritratto di Giuliopedrali
8 febbraio 2019 - 14:35
Di listino, ma l'hai mai comprata un auto...
Ritratto di tramsi
8 febbraio 2019 - 15:00
Non è una BMW, manco una Mini (di cui parecchie sono base e con i fari alogeni - che intristiscono l'estetica del frontale - oltretutto): è una Kia e quelle che vedo in giro non sono mai strastrastrafull! Tu stesso hai preso una maggiolino 1.2 base. Per carità, togliti di torno!
Ritratto di Giuliopedrali
8 febbraio 2019 - 15:24
Il maggiolino deve essere 1200 è sempre stato. Questa Kia e questa C5 della prova sfiorano i 40.000€ basta leggere.
Ritratto di tramsi
8 febbraio 2019 - 15:33
Appunto, leggo che costa € 32.500 e arriva a € 40.000 montando tutti gli optional disponibili. Ribadisco: TOGLITI DI TORNO!
Ritratto di tramsi
8 febbraio 2019 - 15:47
dunque, nell'altro post hai scritto che non hai preso la 2.0 perché non avevi i soldi, adesso cambi registro: "deve essere 1.200". In quale tavola è scolpito questo dogma? Quindi, la 911 deve essere 2 litri e avere 130 cv? Peccato, oltretutto, che il Maggiolino di oggi sia una segmento C (è una Golf) con un peso sostanzioso. Ti lamenti anche che è "base che più base non si può", lenta e "ciuccia come una petroliera". Il consumo della 2 litri guidata con il piede leggero (che corrisponde alla 1.2 guidata a tavoletta) non è dissimile ed è ovviamente più gratificante da condurre. Financo la scelta del mezzo che guidi attesta la tua ignoranza automobilistica nonché la tua incoerenza.
Ritratto di bridge
7 febbraio 2019 - 22:51
1
La Citroën C5 Aircross non mi dispiace (tra le 2 auto prese in considerazione sembra lei la più "orientale"), ha un aspetto moderno ed è una delle poche Citroën costruite in Francia. Ma la mia scelta cade sulla Kia Sportage perché tra le 2 è l'unica che può avere anche la trazione integrale (per me su un crossover suv di questa categoria è un requisito importante).
Ritratto di bridge
7 febbraio 2019 - 23:00
1
Non capisco perché in PSA siano così scarsi da non avere crossover suv a trazione integrale (non considerando i modelli su base Mitsubishi). Anche la tanto criticata Fiat ha modelli come Panda e 500X disponibili a trazione integrale. Perfino la Dacia Duster ha questa possibilità.
Ritratto di tramsi
7 febbraio 2019 - 23:10
Credo perché farebbe numeri irrilevanti. Da utente, è una scelta in meno; da azienda, il gioco non vale la candela. Molto probabilmente la trazione integrale verrà introdotta con le ibride, giacché il motore elettrico permette di motorizzare un asse facendo a meno dell'albero di trasmissione. Lo avevano già fatto in passato con le DS 5 Hybrid e 508 RXH.
Pagine