NEWS

Crash test Euro NCAP per Kodiaq, Countryman, Micra e Swift

31 maggio 2017

Per raggiungere i massimi punteggi sono sempre più necessari i dispositivi di prevenzione degli incidenti.

Crash test Euro NCAP per Kodiaq, Countryman, Micra e Swift

CON O SENZA AEB - Quinta tornata di test in questo 2017 per l'ente indipendente Euro NCAP che dal 1997 sottopone a test le vetture messe regolarmente in vendita per verificarne la sicurezza in caso di incidente. Prima si trattava solo di crash test sulla sicurezza passiva, tesa cioè a verificare la protezione degli occupanti in caso d'impatto, ma negli ultimi anni l'Euro NCAP ha iniziato a verificare anche quella attiva, cioè come una vettura è in grado prevenire gli incidenti grazie ai dispositivi di assistenza alla guida. Quindi oltre alle prove d'impatto vengono eseguiti test in pista per verificare l'efficacia di sistemi come la frenata automatica di emergenza (AEB) o il mantenimento della carreggiata. I giudizi finali vengono assegnati tenendo conto di questi due aspetti e le vetture che non li prevedono vengono penalizzate. Alcune di quelle che li prevedono come optional vengono provate con e senza e le valutazioni vengono date separatamente.

SOLO TRE STELLE PER LA SWIFT - È il caso di due delle auto di questa tornata di test Euro NCAP, la Nissan Micra e la Suzuki Swift. La Nissan Micra ha di serie il sistema di frenata automatica a bassa velocità (attivo in città) e prende 4 stelle, ma con l'optional del safety pack, che prevede anche il sistema di mantenimento della corsia, le stelle diventano 5. Per la Suzuki Swift il discorso è analogo, ma le stelle per la versione base sono solo 3 che diventano 4 per la versione con sistema di frenata automatica a bassa velocità. Nessun problema per Skoda Kodiaq e Mini Countryman. La prima prende 5 stelle per la protezione complessiva degli occupanti e monta di serie il sistema di frenata automatica che funziona fino a velocità da strada statale, con riconoscimento di pedoni e ciclisti, il cui funzionamento è risultato molto puntuale. Per la Mini stesso punteggio pieno e sistema di frenata automatica attivo fino a velocità da strada statale, ma quest'ultimo si comporta in modo solo adeguato, non riuscendo a suprare tutti i test ma solo alcuni.





Aggiungi un commento
Ritratto di nicktwo
31 maggio 2017 - 21:46
* chiedo scusa, dimenticavo minardi
Ritratto di Dirk
31 maggio 2017 - 22:07
La Tipo non è molto sicura visto che ha preso tre stelle e sinceramente preferisco altro.
Ritratto di Prrrrr
31 maggio 2017 - 20:05
Capisco tutti i discorsi, e seconda dell'impatto, velocità, peso, muro o altro veicolo... ma sta di fatto che si schiacciano letteralmente. Dici 130 comparando in un eventuale scontro, ma tu stai andando a 60.... quindi se vai a 130 come ti riduci? Poi vabbè tutto lecito, la mia era solo una riflessione, di come e quanto possano essere paradossali i tempi in cui viviamo.
Ritratto di Babbalaa
1 giugno 2017 - 09:18
Perchè i crash test riguardano l'uso stradale, in cui andare a 150/180 non è consentito, e non quello in pista, dove tra l'altro è molto piu difficile trovarsi un muro davanti. Poi non dimentichiamo che uno, prima di stamparsi, se puo, frena, quindi non so quanto spesso capiti di avere velocità cosi sostenute nell'istante dello schianto, specialmente su un'auto sportiva che ha ottime capacità di frenata. Costruire auto cosi significa anche sviluppare il know-how per costruire auto piu stabili, piu sicure, che frenino meglio e alla lunga di questo beneficiano anche le auto piu umane. Senza le auto sportive ad esempio ci si sarebbe magari accontentati dei freni a tamburo e ora non ci sarebbero freni a disco su tutte le auto (almeno all'anteriore), cosi come i controlli elettronici di stabilità, i pianali piu rigidi.. Poi chiaro, piu si va veloci piu è pericoloso e gli incidenti mortali capitano, ma un'auto piu sicura di un'altra a 60 all'ora lo sarà anche a 100. Infine, basarsi su "come si riduce" un'auto puo indurre in errore: un'auto sicura si deforma e si demolisce per assorbire l'impatto e risparmiare gli occupanti e puo capitare di uscire senza un graffio da un'auto conciata poco meglio di quelle del video (parlo per esperienza)
Ritratto di Prrrrr
1 giugno 2017 - 14:48
Si, vero, deve assorbire anche l'impatto... certo è che impressionante vederle come si riducono. Ricordo i crash della Fiat Seicento... Mamma mia, si schiacciava anche il tetto, quelle si che erano bare su 4 ruote.
Ritratto di manuel1975
1 giugno 2017 - 00:23
per produrre auto molto sicure bisogna utilizzare magnesio e carbonio
Ritratto di 52armando
1 giugno 2017 - 03:08
1
Con le nuove norme di misurazione la Micra ha ricevuto un ottimo risultato per la sua categoria. Basta aggiungere il sistema di mantenimento della corsia per avere 5 stelle. Saluti
Ritratto di Mbutu
1 giugno 2017 - 08:41
Il risultato di micra è pazzesco. Se consideriamo che nello stesso segmento c'è chi si ferma intorno al 70%, essere riusciti a scavallare la soglia del 90% nella protezione degli occupanti è tantissima roba.
Ritratto di Luzo
1 giugno 2017 - 15:58
i crash test non sono tutto, anzi.... https://www.youtube.com/watch?v=ATCoPbL2uwA
Ritratto di Luzo
1 giugno 2017 - 16:50
perché gli incidenti andrebbero innanzitutto evitati in sicurezza, e nel caso della micra mi sentirei meno sicuro che in una vettura con una stella in meno ma con un comportamento stradale degno di questo nome
Pagine