NEWS

Crolla ponte autostradale a Genova sull'A10

14 agosto 2018

Una scena apocalittica: il grande viadotto che attraversa la valle del torrente Polcevera è crollata. Non si conosce ancora il bilancio della tragedia.

Crolla ponte autostradale a Genova sull'A10

SOPRA LA CITTÀ - Il grande e sempre affollato ponte che a Genova unisce l’autostrada A7 con la A10 e l’uscita autostradale per il centro cittadino, è crollato poco prima di mezzogiorno. Sotto il viadotto ci sono strade, ferrovie e tanti edifici, di abitazione e di attività varie, anche se la parte crollata è quella che superava il letto del Polcevera. La via principale investita è via Fillack nel quartiere Rivarolo del capoluogo ligure.


Nel cerchio la zona dove è avvenuto il disastro.

MEZZO SECOLO - L’immagine del ponte senza la porzione centrale crollata ha qualcosa di irreale. Intanto le prime notizie diffuse dal quotidiano genovese Secolo XIX parlano di almeno 10 vittime e numerosi feriti. Ma il bilancio è assolutamente provvisorio. L’intero ponte ha una campata di un chilometro, con altezza massima di 90 metri. Era stato inaugurato nel 1967, dopo quattro anni di lavori. La struttura è molto snella, con la campate sostenute da fasci di grandi cavi d’acciaio.


Nell'immagine qui sopra, evidenziato in rosso, il pilone crollato.



Aggiungi un commento
Ritratto di herm52
15 agosto 2018 - 10:39
Il cemento è come un biscotto se poi lo rinforzi nel modo sbagliato aggiungendo acciaio non di qualità e con geometrie non adatte a scaricare nel modo dovuto le sollecitazioni, ad esempio vibrazioni, flessioni laterali dovute al vento ecc.. va da se che in breve tempo crolla. le varie manutenzioni, susseguite nel tempo, hanno prolungato l'agonia me non evitato il decesso. i vari responsabili politici avrebbero dovuto avere il coraggio di abbatterlo già diversi anni fa, vista anche la fine degli altri due gemelli costruiti con la stessa tecnica. La colpa... secondo me è da ricercare nel qualunquismo e indecisionismo dei nostri rappresentanti politici bravissimi a formare una barriera burocratica per allontanare le responsabilità che il ruolo e il popolo italiano pretende.
Ritratto di mike53
15 agosto 2018 - 11:22
Paese da terzo mondo! Inconcepibile quanto è successo! Se penso ai miliardi che la società Autostrade incassa solo per i pedaggi che sono i più cari d'Europa (e forse del Mondo) dovremmo pretendere la massima sicurezza e tutela viaggiando sulla sua rete che, tra l'altro, dovrebbe essere lastricata d'oro! Senza vergogna!
Ritratto di Mbutu
15 agosto 2018 - 19:44
Anno 2016, viene fatta un'interrogazione parlamentare riguardo al ponte. L'allora ministro del rio si guarda bene dal rispondere. Nel frattempo i Benetton con i soldi dei caselli si comprano la maggioranza di Albertis (autostrade spagnole) e nel cda chi ci finisce? Letta. E tutto quadra.
Ritratto di pad
16 agosto 2018 - 14:11
Pensioni d'oro e vitalizzi questo è importante per i nostri governanti.
Pagine