NEWS

La Cupra compie tre anni: tante le novità del 2021

Pubblicato 22 febbraio 2021

Dalla Formentor con 400 CV all'elettrica Born, il terzo compleanno della Cupra è ricco di novità. Inoltre, entro il 2022, la rete dei punti vendita salirà a 800 in Europa.

La Cupra compie tre anni: tante le novità del 2021

UN MARCHIO CHE CRESCE - Sono passati tre anni da quando Cupra è diventato un marchio a sé stante e oggi è più forte che mai: nonostante il crollo del mercato dell'auto del 2020, la Cupra non ha infatti mostrato alcun segno di rallentamento concludendo l'anno segnato dalla crisi economica dovuta alla pandemia con 27.400 vetture vendute (65.000 in tutto dal 2018), l'11% in più rispetto al 2019. E nel 2021 il piano annunciato dal presidente della Cupra, Wayne Griffiths (nella foto qui sopra), in occasione di una presentazione online, è di raddoppiare le consegne dello scorso anno.

MERITO DI ATECA E LEON - I buoni risultati si devono a una gamma moderna e in continua espansione che ha visto alla suv Ateca affiancarsi la nuova generazione della Leon e l'arrivo sul mercato della Cupra Formentor in autunno. Quest’ultima è la prima suv realizzata in toto dalla Cupra ed è stata lanciata in una delle sue varianti più potenti, con il 2.0 turbo a benzina da 310 CV, ma per il 2021 gli occhi sono tutti puntati sulle nuove versioni ibride plug-in: la Casa spagnola si aspetta infatti che una Formentor su due sarà mossa da un propulsore ibrido ricaricabile e lo stesso vale anche per la Leon. 

NEL 2021 LA PRIMA ELETTRICA - Ma le novità non si fermano qui e proprio in occasione dell'anniversario la Cupra ha svelato la versione più sportiva della Cupra Formentor, che si chiama VZ5 (della quale parliamo più approfonditamente qui) e la Cupra Born (foto qui sopra). la prima auto 100% elettrica del costruttore, che ha l'obiettivo di portare sportività e design tra le auto elettriche di fascia media. L'arrivo sul mercato della Born è atteso entro la fine del 2021 e con esso scopriremo tutte le caratteristiche tecniche della vettura. Inoltre, il marchio sta lavorando per portare in produzione il prototipo Cupra Tavascan.

LA RETE DI VENDITA - Con obiettivo così ambizioso come quello di raddoppiare i volumi di vendita nel 2021, la Cupra si è concentrata sull'ampliamento della rete delle concessionarie, che continuerà per arrivare a 800 punti vendita nel 2022, alcuni dei quali, denominati City Garage Store, posizionati in luoghi strategici come i centri delle grandi città europee. Non è escluso che uno di questi possa essere a Milano. 

LO SVILUPPO DEL MARCHIO - Dopo il prodotto e la rete di vendita, il terzo pilastro della strategia della Cupra è quello dello sviluppo del marchio verso i potenziali clienti. Una delle iniziative di marketing è stata sviluppata nel campo del paddle, uno sport in rapida crescita e nel quale la Cupra crede molto. Per questo, in collaborazione con la Wilson, ha realizzato una racchetta da paddle per il giocatore del World Padel Tour e Cupra ambassador Fernando Belasteguín. Con questa racchetta che il giocatore argentino utilizzerà in alcuni dei tornei del circuito professionistico. 

La Cupra ha anche annunciato una nuova collaborazione con il marchio De Antonio Yachts, un’azienda di yacht di design ad alte prestazioni con sede a Barcellona. I due marchi hanno lavorato insieme al design del D28 De Antonio Cupra, uno yacht nei colori iconici di Cupra. In futuro, l'ambizione dei due brand è quella di esplorare insieme la creazione di uno yacht a motore ibrido.

Infine, la Cupra ha presentato RPM, una produzione televisiva di fantascienza ambientata nell’anno 2101 dove le emozioni sono proibite e un gruppo di ribelli lotta per risvegliare l’umanità. Il cast include attori di spicco come Natalia Reyes, protagonista dell’ultimo “Terminator”, l’attore spagnolo Eduard Fernández della serie “30 Monedas” e l’attrice Juana Acosta, candidata ai premi Goya.

Cupra Born
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
28
21
19
12
21
VOTO MEDIO
3,2
3.227725
101




Aggiungi un commento
Ritratto di Elix69
22 febbraio 2021 - 21:37
@Walkyria1234 i suoi sono ragionamenti e concetti che condivido in toto. Tenga presente però che su questo forum lasciano spadroneggiare un personaggio idiòta che intasa in continuazione con stupidaggini varie tutte le sane discussioni che potrebbero nascere.... La redazione si preoccupa, giustamente, di rimuovere commenti non appropriati ma questo personaggio in particolare lo lasciano "folleggiare" a proprio piacimento. Quindi a questo punto è abbastanza chiaro che vogliono che faccia questo "lavoro" per attirare l'attenzione sul proprio sito e di conseguenza sulla pubblicità ecc. ecc. P.S. probabilmente rimuoveranno questo commento perché contiene la parola IDIÒTA per cui spero che riesca a leggerlo prima. Saluti.
Ritratto di Giuliopedrali
23 febbraio 2021 - 15:34
E sto personaggio idiomatic sarebbe insomma l'unico che ne capirebbe qualcosa di auto.
Ritratto di Giuliopedrali
22 febbraio 2021 - 19:46
Nel senso che VW che in realtà si chiamerebbe KraftDurchFreudeWagen ed è una sinistra sigla nazista, può davvero inventarsi qualunque roba oggi e ha successo, ha manager davero bravi, in PSA o FCA mi sembrano in confronto dei dilettanti, ho disegnato tante di quelle auto che me ne accorgo per quasi ogni modello che fanno.
Ritratto di Pintun
22 febbraio 2021 - 20:05
Difficile confrontare Cupra e Abarth perché la prima è stata sviluppata mentre la seconda no. In FCA avrebbero dovuto proporre almeno Tipo e 500x Abarth , specie dopo l'uscita della Punto e della 124.. Comunque penso non abbiano senso come case autonome, né queste né DS
Ritratto di katayama
22 febbraio 2021 - 21:28
Cupra: biography isn't destiny. La Pontiac europea.
Ritratto di 82BOB
23 febbraio 2021 - 00:03
Io l'avrei lasciato come semplice allestimento sportivo, avevano già vagonate di brand in VAG...
Ritratto di Aristide33
23 febbraio 2021 - 09:11
Ci sono più articoli su Cupra su AlVolante che articoli sulla Juventus su Tuttosport. Mi sta venendo qualche lecito dubbio in ordine alla motivazione.
Ritratto di Giuliopedrali
23 febbraio 2021 - 15:35
Cupra sta diventando un vero marchio, anche se sarei il primo a non condividere, molto più di Abarth Lancia o Alfa purtroppo.
Pagine