Cupra Formentor: ora si fa sul serio

22 febbraio 2019

Il marchio della Seat presenta la concept Formentor, una suv sportiva con un sistema ibrido da 245 CV.

Cupra Formentor: ora si fa sul serio

VA DA SOLA - Dopo la separazione dalla Seat, avvenuta a febbraio 2018 (prima firmava i suoi modelli “pepati”), la Cupra aveva bisogno di auto veloci e distintive per affermarsi come marchio sportivo. La Cupra Ateca è stata un buon inizio, ma il suo aspetto sobrio è ancora troppo simile alla tranquilla Seat Ateca. Questo non vale per il prototipo Cupra Formentor, una suv dal look sportiveggiante attesa al Salone dell’automobile di Ginevra (7-17 marzo) che anticipa la prima auto sviluppata in modo indipendente dal marchio spagnolo, che resta comunque integrato con la Seat per tutti gli aspetti.

NON PASSA INOSSERVATA - La Cupra Formentor è una suv con dettagli marcati, a partire dal fascione anteriore ricco di aperture per il raffreddamento e dai sottili fari, all’insù per rendere lo “sguardo” più espressivo. Un bel tocco di sportività arriva dalle scalfitture sul cofano anteriore e dall’ondulazione sulla fiancata, che unisce visivamente il passaruota anteriore con quello posteriore. La “coda” è molto personale, complice il tetto discendente, il lunotto inclinato e il grande spoiler. I quattro scarichi e l’estrattore dell’aria posteriore sono tipici delle sportive, mentre i fanali posteriori uniti sono un dettaglio ispirato alla Seat Tarraco, che stando alle indiscrezioni dovrebbe “prestare” l’ossatura a questa suv.

SEDILI DA CORSA - L’interno ha un look meno “estremo” rispetto alla carrozzeria e, infatti, appare piuttosto sobrio. Spiccano i sedili sportivi con il guscio in fibra di carbonio, oltre al volante appiattito in basso, mentre la strumentazione digitale e lo schermo a sfioramento di 10” nella consolle sono concessioni alla tecnologia indispensabili anche su una vettura d’impronta sportiva. A spingere la Cupra Formentor c’è un sistema ibrido plug-in da complessivi 245 CV, che si avvale di batterie ricaricabili alla spina: in modalità elettrica, stando alle prime informazioni, la Formentor può percorrere fino a 50 km. Il prototipo è dotato inoltre del cambio robotizzato DSG e del controllo attivo dell’assetto, per variare il molleggio in funzione della strada.

Cupra Formentor
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
93
74
39
26
44
VOTO MEDIO
3,5
3.528985
276




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
23 febbraio 2019 - 09:19
@Studio 75 chi se ne fo.te dei cavalli, anche se la Peugeot può averne 400 ma è un prototipo e poi chi è che vuole 400 cv su una Peugeot praticamente per famiglia. O quella cino skoda VAG di Ateca ne ha 300, finalmente una linea nuova e non VAG per Seat/Cupra. Certo visto che a Ginevra presenteranno anche la nuova Hispano Suiza un Pochettino meno tamarro il marchio Hispano Suiza che Cupra, ma tant'è...
Ritratto di studio75
23 febbraio 2019 - 09:51
5
Io da cliente Cupra passerei tranquillamente anche a Peugeot se mi offrisse le emozioni di 400cv ibridi. Perchè non può farlo Cupra? Chi ha comprato sino ad oggi una Cupra non ha scelto l'apparenza sportiva ma la sostanza. Quindi va bene l'ibrido ma deve essere sportivo altrimenti Cupra diviene un altra cosa.
Ritratto di Giuliopedrali
23 febbraio 2019 - 11:06
Invece secondo me dovevano iniziare da questa Cupra qui ed evitare di iniziare dalla Cupra Ateca, così il marchio sembra più premium a parte ai cavalli, un po' come Tesla, Nio che hanno iniziato subito con super auto così la percezione è di auto da sogno.
Ritratto di Robber
22 febbraio 2019 - 21:07
Senza dubbio molto bella armoniosa ed equilibrata nelle forme, motore con potenza e tecnologia di tutto rispetto, sedili semplicemente stupendi.
Ritratto di tramsi
22 febbraio 2019 - 21:28
Concept 100% Cupra dalle linee originali e interessanti, soprattutto per il mix molto garbato ed equilibrato di eleganza e sportività. In più, è ibrida plug-in, ma SENZA cvt!
Ritratto di Giuliopedrali
23 febbraio 2019 - 09:20
Sei un buongustaio! Finalmente siamo d'accordo su qualcosa.
Ritratto di FollowMe
22 febbraio 2019 - 22:43
Non sarà un'astronave ma almeno ci provano... evviva!!! ....invece quell'orgoglio italiano che è la FCA che fa?? Dorme?? o sono totalmente decotti? Mi sa tanto che i "pecoroni" hanno realmente deciso di abbandonare il mondo dell'auto.
Ritratto di Marco_Tst-97
24 febbraio 2019 - 12:47
Le Jeep continuano ad uscire, così come le nuove Dodge e qualche Chrysler, e soprattutto i mezzi pesanti come i RAM. Per quanto riguarda i marchi italiani, Fiat a parte, si tratta di doverli risvegliare da un periodo di letargo discretamente lungo. Ad esempio, Alfa Romeo ha dovuto ricominciare praticamente da 0, volendo riproporre la trazione posteriore e una meccanica raffinata e dovendo coprire il gap tecnologico, e la sensazione di ritardo nel lancio dei modelli è data dal fatto che, mentre altri marchi e gruppi possono lanciare tanti modelli a distanza di pochi mesi, perché sebbene lo studio, iniziato almeno 6 anni prima, sia stato lungo, allo stesso tempo tale lungo periodo di tempo è stato coperto dall'uscita di altri modelli che hanno richiesto altrettanto tempo di progettazione e collaudo; per Alfa Romeo, si è trattato di azzerare quanto fatto fino al 2012, ricominciando daccapo la progettazione di TUTTI i modelli, che si sono trovati quindi tutti a richiedere almeno 6 anni si tempo per essere lanciati (quindi, a partire dal 2018, e se si pensa in tale ottica già il fatto che Giulia e Stelvio siano uscite tra 2015 e 2016 è quasi un miracolo, e spiegherebbe alcuni difetti soprattutto in campo tecnologico).
Ritratto di Giuliopedrali
24 febbraio 2019 - 16:59
È brutto dirlo, cioè mi dispiace anche, ma quest'auto qua, Seat o Cupra che sia è ciò che doveva fare Alfa Romeo, almeno da inserire tra la pleistocenica Giulietta e la Stelvio.
Ritratto di Marco_Tst-97
24 febbraio 2019 - 21:32
Beh, è anche un po' presto per dirlo, dato che a Ginevra dovrebbe essere presentato un prossimo futuro nuovo modello per Alfa Romeo: potrebbe proprio essere un nuovo crossover, chissà.
Pagine