NEWS

Sulle Dacia arriva il cambio robotizzato

08 settembre 2015

La Dacia propone ora una nuova trasmissione robotizzata per le Logan, Sandero e Sandero Stepway. Rinnovata e arricchita la Duster.

Sulle Dacia arriva il cambio robotizzato
NOVITÀ DI SOSTANZA - La Dacia sta preparando il lancio di alcune novità nella sua offerta. Per la Dacia Duster (foto sopra) è stata definita e presentata la nuova edizione 2016 che pur non apportando modifiche alla linea del modello, propone variazioni che conferiscono più attualità al modello. Ma oltre a questa novità per la Dacia Duster, un’altra di rilievo sta arrivando per i modelli Logan, Logan MCV, Sandero e Sandero Stepway (foto qui sotto): la nuova trasmissione con cambio robotizzato a 5 marce Easy-R.
 
CAMBIO ROBOTIZZATO - Le inedite offerte delle Dacia con cambio robotizzato Easy-R saranno disponibili entro l’anno in diversi paesi europei, tra cui l’Italia. Da notare che la casa ha precisato che si tratterà di un’offerta “a un prezzo accessibile, coerente con i valori della marca Dacia”. Ciò significa che con questi modelli Dacia il cambio robotizzato sarà accessibile a molti automobilisti che finora non ne hanno potuto usufruire perché presente su modelli “fuori budget”.
 
ROBOTIZZATO SOLO CON 90 CV - Dal punto di vista tecnico, il nuovo cambio robotizzato Easy-R funziona grazie a un attuatore elettromeccanico che agisce secondo i comandi impartiti dalla centralina elettronica. La possibilità di avere il cambio robotizzato è abbinata al motore TCe 9O con potenza di 90 CV e coppia massima di 140 Nm. L’allestimento prevede anche la presenza del sistema Stop&Start, con il risultato che il consumo medio di omologazione è di 20,4 km/l. Il valore significa che le emissioni di CO2 sono di 109 g/100 km.
 
 
MODELLO 2016 PER LA DUSTER - Contemporaneamente alla nuova trasmissione robotizzata per le Logan e le Sandero, la Dacia ha presentato la nuova Duster edizione 2016, che non contiene rivoluzioni stilistiche e non è neanche definibile come restyling ma offre una serie di novità che aggiornano il modello e lo rendono più attraente. I miglioramenti della Duster edizione 2016 riguardano vari aspetti della vettura. Esternamente c’è una nuova tinta della carrozzeria, di una tonalità di verde chiamata Altai, che prende il posto del grigio. Il colpo d’occhio si rinnova poi anche grazie ai cerchi in lega da 16” di nuovo disegno e color nero. All’interno ci sono due inediti tessuti per i rivestimenti: color nero Silicon uno e grigio Federer su fondo nero l’altro. Per quanto riguarda la dotazione tecnica, con la Dacia Duster 2016 si arricchisce del sistema di navigazione MEDIA-NAV Evolution  che consente di essere “connessi” permanentemente. Infine, un aiuto alla guida lo offre il sistema di retrocamera proposto come optional. Il sistema MEDIA-NAV è supportato da un display da 7 pollici (18 cm) al centro della plancia. I comandi sono anche al volante.
 
SERIE SPECIALE - Con l’introduzione della Duster 2016, la Dacia propone la versione speciale Duster Urban Explorer, che si farà riconoscere per l’allestimento in chiave avventura. È possibile scegliere tra due pacchetti, uno pensato per dare alla vettura un tono da suv, l’altro invece un po’ più distinto e ricercato. Con il primo si hanno i fascioni protettivi nella parte bassa delle fiancate e sui bordi dei passaruota per aumentare la protezione e la robustezza. Con il pacchetto più sobrio, gli elementi di protezione ci sono ma meno vistosi, oltre che ad accompagnarsi ai vetri posteriori scuri. 
 
TUTTI EURO 6 - Per concludere il pacchetto novità preparato dalla Dacia per l’autunno 2015, è da segnalare che tutti i motori Dacia sono integrati del sistema Stop&Start nonché del sistema di recupero di energia. I propulsori diesel, inoltre, sono completi del filtro a Ossido di azoto. Con ciò, l’intera gamma Dacia è omologata con gli standard Euro 6 e può vantare un miglioramento nei consumi e nelle emissioni di CO2.
Dacia Duster
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
91
118
72
57
96
VOTO MEDIO
3,1
3.11751
434




Aggiungi un commento
Ritratto di Gio01
20 settembre 2016 - 15:48
Se vogliamo dirla tutta, lo specchietto attaccato direttamente allo sportello lo montava già la Modus nel 2004, non lo ha inventato la Punto!
Ritratto di mirko.10
9 settembre 2015 - 12:48
3
Moreno ma cosa c'entra il volo low cost cosi' definiti che un prodotto automobilistico che di low cost e' considerato solo da "targhetta". L'auto la tieni almeno 10 anni come dici va bene ma io posso usufruire anche dei voli low c. per dieci anni se mi garba. Le dacia condividono meccanica e motori come sappiamo ranault e nissan....e se pur aggiornati validi ed affidabili e la differenza di prezzo tra dacia duster top e prodotti renault x.mod e nissan quashqai base come di tuo riferimento, quelle migliaia di euro fanno veramente differenza che non sono pochi. di fiat punto ne troverai sempre di piu' di numero sotto il nostro balcone ma la sander e' una world car e in tutto il mondo non saprei....La duster detiene delle qualita' da me considerate validissime, dal confort alla robustezza e che venga saldata a mano o meno la macchina e' un prodotto a se stante. Mi dici tutta la macchina a quale renault antica apparterrebbe? la carrozzeria...boh. Specchietto per le allodole....gran macchina!
Ritratto di Claus90
9 settembre 2015 - 14:45
è uno specchietto per le allodole e basta ci sono suv migliori a quella cifra con pari o dotazione superiore km/zero e non hanno la nomea di auto economiche ma di qualità la dacia non regala nulla e nessuna famiglia deve ringraziare alla dacia
Ritratto di Claus90
9 settembre 2015 - 14:48
la duster è un'auto non sicra lo dimostra anche euro NCAP che ha solo 3 stelle quindi proprio per famiglie e fuoristrada è sconsigliata in caso di incidente
Ritratto di Moreno1999
9 settembre 2015 - 23:33
4
Ma sul serio me lo stai chiedendo? La mitica Sandero è costruita sulla base della Clio II ossia datata 1998 (diciassette anni), la Duster deriva dalla stessa piattaforma. Gli interni derivano sempre dalla Clio di diciassette anni fa, i limiti del progetto stanno tutti sull'anzianità: la sicurezza è quella che è, io onestamente non mi vanterei di un risultato di tre misere stelle quando ne davano 5 a cani e porci, gli interni sono di una qualità da utilitaria come il prezzo indica e non basta un navigatore a far cambiare da così a così il risultato. Paghi per quello che ottieni, quello è il prezzo di auto utilitarie o poco più quindi ottieni un suv con pretese qualitative da utilitaria, anzi, anche la Hyundai i10 penso sia fatta meglio. Sconti ZERO in concessionaria, la convenienza vola via
Ritratto di EasterRuben
9 settembre 2015 - 01:14
Moreno, sul fatto che Dacia non sia più definibile low-cost ti do ragione (anche se sono contento che ora offra dotazioni umane e motori moderni), ma 18k per un suv accessoriato (per quanto pochi siano gli accessori) rimangono pochi visti i prezzi oggi giorno. Oltre al fatto che il Duster è uno dei pochi fuoristrada che considero validi e dal look interessante, soprattutto perché poco pretenzioso. Oltre al fatto che non sono mai 18mila, qualcosa toglie sempre il concessionario. Oltre al fatto che uso troppo "Oltre al fatto che" :)
Ritratto di Moreno1999
9 settembre 2015 - 23:35
4
Non toglie niente la concessionaria, io comunque rimango delle mie idee ben esposte, ognuno ha le proprie pretese alla fine: a me sembra un'auto nata per apparire, voglio il suv che va tanto di moda ma non voglio e/o posso spendere più di un tot. Per 18 mila € o poco più penso ci siano monovolumi qualitativamente migliori, no?
Ritratto di Claus90
8 settembre 2015 - 19:07
Le auto dacia sono specchietti per le allodole, dotazione scarsissima plastiche economiche, sono dei rapinatori, dicono che costano 9000 euro ma si va sempre a finire a oltre i 16 mila in concessionaria,per auto che hanno una linea datata, costruite in super economia e dotazione anni 60.
Ritratto di mirko.10
9 settembre 2015 - 13:08
3
La sandero top costa intorno 12000, non arriva oltre 16000. e' gia basta il suo monitor da sette pollici con navigatore che altre utilitarie non considerano di avere neanche integrato naturalmente in consolle centrale.
Ritratto di Claus90
9 settembre 2015 - 13:38
con 12.000 euro ti compri una polo, peugeot 208, ford fiesta toyota yaris, renault clio, lancia y, alfa mito, questi sono alcuni esempi di auto segmento premium ben accessoriate al prezzo di una dacia datata economica
Pagine