NEWS

Dacia Duster: arriva il restyling

Pubblicato 22 giugno 2021

Da settembre del 2021 sarà disponibile la versione rinnovata dalla Dacia Duster, che si arricchisce di diversi contenuti tecnologici.

Dacia Duster: arriva il restyling

UN SUCCESSO - La Dacia Duster è una suv compatta che nel corso degli anni è migliorata molto in termini di qualità e di dotazione. Ingredienti che ne hanno decretato il successo in Italia. A distanza di più di due anni dal debutto della seconda generazione, uscita nel 2018, la Dacia ne annuncia il restyling. La rinnovata Dacia Duster arriverà nelle concessionarie a settembre 2021 e si caratterizza per un’estetica rinfrescata e per una nuova dotazione tecnologica.

AFFINAMENTI STILISTICI - Dal punto di vista stilistico le maggiori novità per la Dacia Duster sono visibili all’anteriore, dove è possibile trovare i nuovi fari a led con le luci diurne a forma di Y, che hanno debuttato sulla nuova Sandero, Sandero Spepway e Logan, e una nuova mascherina che presenta cromature e un motivo tridimensionale. Tecnologia a led che presente anche negli anabbaglianti ad accensione automatica, negli indicatori di direzione e nella luce della targa. Sono nuovi nella forma anche lo spoiler posteriore e i cerchi in lega da 16 e 17 pollici. Secondo quanto comunicato dalla Dacia, questi nuovi particolari contribuiscono a migliorare il coefficiente di resistenza aerodinamico.

NOVITÀ ANCHE ALL’INTERNO - Molte le novità all’interno della Dacia Duster dove è sono presenti nuove sellerie, nuovi poggiatesta e una console centrale rialzata con un braccio scorrevole su 70 mm e dotato di un vano portaoggetti chiuso da 1,1 litri e due prese USB. Oltre al sistema audio Dacia Plug & Music (radio, MP3, USB e Bluetooth), il restyling rende disponibili due nuovi “pacchetti” multimediali: Media Display e Media Nav visibili su un inedito schermo da 8” di tipo touch. Con Media Display, l’equipaggiamento comprende 6 altoparlanti (di cui 2 boomer e 2 tweeter all’anteriore), radio DAB, connettività  Bluetooth , due porte USB e funzione di replicazione dello smartphone cablata compatibile con Apple CarPlay  ed Android Auto. Il Media Nav si arricchisce della navigazione a bordo e della connettività Wi-Fi (wireless) per Apple CarPlay ed Android Auto.

BEN EQUIPAGGIATA - Indipendentemente dal livello di allestimento, l’equipaggiamento di serie della Dacia Duster comprende il computer di bordo, l’accensione automatica dei fari e il limitatore di velocità  con comandi al volante retroilluminati. A seconda delle versioni sono disponibili: climatizzazione automatica con display digitale, cruise control con comandi al volante retroilluminati, sedili anteriori riscaldabili e chiave Keyless Entry.

NON DISDEGNA L’OFF-ROAD - La Dacia Duster restyling conferma la sua natura di suv “amante” dell’off road, grazie a un’altezza libera dal suolo di 217 mm nella versione a 2 ruote motrici e di 214 mm nella versione a 4 ruote motrici, a un angolo di dosso di 21 gradi, di attacco di 30, e di uscita di 34 nella versione 4x2 e di 33 nella versione 4x4. La versione 4x4 dispone inoltre di un Media Display che fornisce utili informazioni sul display centrale, tra cui l’inclinometro laterale (permette di valutare l’inclinazione laterale del veicolo in condizioni stradali di dislivello tra il lato sinistro e il lato destro), la bussola e l’altimetro.

LA GAMMA DEI MOTORI - Rinnovata la gamma dei motori diesel e benzina. La nuova Dacia Duster sarà disponibile con il diesel 1.5 dCi 115, a 2 o 4 ruote motrici, con cambio manuale a 6 rapporti, e con i benzina 1.0 TCe 90 a 2 ruote motrici con manuale a 6 marce e TCe 150 a 2 ruote motrici con trasmissione automatica EDC a 6 rapporti. In Italia sarà inoltre disponibile anche nella versione bifuel benzina-GPL ECO-G 100 a 2 ruote motrici con trasmissione manuale a 6 rapporti. Il serbatoio del GPL prende il posto della ruota di scorta, sotto il pianale del bagagliaio; l’autonomia complessiva è di 1.235 km grazie ai due serbatoi che insieme vantano circa 100 litri di capacità utile. La capacità utile di GPL è stata aumentata di 16,2 litri rispetto alla generazione precedente di Duster GPL, con un aumento di autonomia di oltre 250 chilometri. Il display TFT da 3,5” del computer di bordo informa il conducente del livello di carburante di entrambi i serbatoi.

GLI AUSILI ALLA GUIDA - La nuova Dacia Duster può adesso contare su una serie di nuovi ausili alla guida come il sensore dell’angolo cieco, l’assistenza al parcheggio, l’assistenza alla partenza in salita, il controllo adattivo della discesa (solo per la 4x4) e la camera Multiview (quattro telecamere, di cui una frontale, due laterali e una al posteriore del veicolo), che consente al guidatore di visionare al meglio l’ambiente attorno al veicolo.

Dacia Duster
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
116
82
69
47
82
VOTO MEDIO
3,3
3.2601
396




Aggiungi un commento
Ritratto di prov
22 giugno 2021 - 16:53
Cioé intendi che per tua diretta esperienza il motore 1.0 è troppo poco? Ne sei deluso?
Ritratto di andrea10
22 giugno 2021 - 18:31
1.3 tce 150 cv 4Wd provato lo scorso anno , un bellissimo accoppiamento
Ritratto di andrea10
22 giugno 2021 - 18:30
Francamente non capisco una cosa , si dice che non si vuol tanta tecnologia e orpelli che facciano crescere inutilmente il prezzo di acquisto e peggiorare affidabilità e costi di manutenzione , ma quando esce una vettura che nel peggiore dei casi ti costa 23.000 € con un 1.5 dCi che fa il suo onestissimo lavoro montato anche su mercedes , con una trazione integrale di derivazione Nissan che le permette (anche grazie ad invidiabili angoli di attacco dosso e uscita) di far fuoristrada semi impegnativo negato a qualsiasi altro concorrente molto più costoso. Spazio a volontà , dotazioni ha tutto quel che serve ed affidabilità molto buona. Non avrà materiali nobili e tecnologia all'avanguardia , ma davvero per tutti è un problema?! Chi cerca sostanza e non fumo negli occhi è davvero una grande auto , tranne per le stelle Euroncap , ma le stelle moderne tengono conto anche e soprattutto degli ADAS non lo dimentichiamo
Ritratto di Demon_v8
22 giugno 2021 - 19:10
1
Secondo me è un auto apprezzabile, venduta ad un prezzo onesto. Per chi ha famiglia e vuole un auto spaziosa senza svenarsi è un ottima scelta
Ritratto di Taddeus77
22 giugno 2021 - 20:30
Questa serie sembra essere più completa, il restyling si nota soprattutto all' interno, ma anche esteriormente certi dettagli sono molto apprezzabili. Personalmente, se mai dovessi comprarne una, valuterei esclusivamente una 1,3 tce da 150 cv per due valide ragioni (almeno per me), la prima è il cambio automatico EDC, la seconda il motore più consono per la mole della Duster, non dubito che il 1,0 possa anche andare bene, ma nel medio lungo termine temo possa usurarsi precocemente, poi chiaramente dipende da tanti fattori, come lo stile di guida ed i percorsi abituali da fare. In teoria il 1,0 sarà sostituito dal 1,2 tce o ricordo male?
Ritratto di Flynn
22 giugno 2021 - 20:31
Mi sembra molto onesta. Però il 4wd solo sul diesel è molto limitante
Ritratto di inHonda
24 giugno 2021 - 10:06
"di cui 2 boomer" forse woofer? Ok woofer!
Ritratto di Al Volant
25 giugno 2021 - 18:27
in realtà, credo che sia il nome che gli danno in Francia. Si sa che i francesi hanno le loro parole..
Ritratto di lucafox
24 giugno 2021 - 10:47
4wd solo per la diesel... ma lo hanno capito che il diesel è destinato a morire nel giro di pochi anni??? quando lo metteranno il 4x4 con le versioni a benzina???
Ritratto di andrea10
24 giugno 2021 - 12:44
il 1.3 tce 150 4wd non lo commercializzano ancora in italia , fino a 2 anni fa era disponibile ed era una bomba , ma i consumi non son paragnoabili ad un diesel. Spero che nel prossimo modello , tra 3-4 anni facciano una hybrid 4wd seria
Pagine