NEWS

Spring Electric: anche la Dacia ha la sua elettrica

Pubblicato 15 ottobre 2020

La piccola Dacia Spring Electric è lunga 373 cm e ha forme da crossover. Le batterie di 26,8 kWh consentono di percorrere fino a 225 km con una carica.

Spring Electric: anche la Dacia ha la sua elettrica

ORA C’È ANCHE LA DACIA - Con le vendite di auto elettriche in forte aumento, le case automobilistiche stanno lanciando tanti nuovi modelli con questo tipo di alimentazione. Uno di questi è la Dacia Spring Electric, prima vettura a batterie della casa rumena, una citycar strettamente derivata dalla Renault City K-ZE già commercilizzata in Cina (i due marchi fanno parte del medesimo gruppo). La Dacia Spring Electric ha forme ispirate alle crossover, con un’altezza da terra pari a 15 cm. Le dimensioni della carrozzeria sono in linea con le altre citycar, infatti è lunga 373 cm, larga 162 e alta 152 cm, con un passo di 242 cm.

ALL’INSEGNA DELLA SEMPLICITÀ - Nella sua semplicità, il look della Dacia Spring Electric è piuttosto personale. Per renderla più vivace, si può ordinare il Pack Arancione, con i gusci dei retrovisori, il fregio nelle barre al tetto e inserti nella mascherina di colore arancio. La plancia è essenziale, quasi tutti i comandi sono alloggiati nella consolle centrale, che può essere arricchita con il sistema multimediale (offerto a richiesta), dotato di schermo tattile di 7”, comandi vocali e funzionalità Android Auto e Apple CarPlay. Fra i sedili anteriori c’è la rotella per gestire marcia avanti, folle e retromarcia. La Spring è omologata per quattro passeggeri e ha un baule di 300 litri con il divano in posizione d’uso e di 600 ripiegando lo schienale del divano. 

IL MOTORE - Collocato all’avantreno, il motore elettrico della Dacia Spring Electric invia la potenza di 44 CV e la coppia di 125 Nm alle ruote anteriori; attivando la funzione Eco, tramite un tasto nella plancia, la potenza viene limitata a 31 CV e così si riduce il consumo di energia, privilegiando l’autonomia. Il motore è alimentato da batterie di 26,8 kWh, garantite 8 anni o 120.000 km. Collegandole ad un impianto elettrico domestico da 2,3 kWh, servono circa 14 per effettuare il “pieno”; ad una colonnina da 30 kW, in meno di un’ora si rigenerano da 0% all’80%. L’autonomia è fino a 225 km, mentre la velocità massima è limitata a 125 km/h. 

ANCHE PER IL LAVORO - La Dacia Spring Electric dovrebbe essere l’auto elettrica più economica, quando arriverà in Italia tra luglio e settembre del 2021, con un prezzo ipotizzato inferiore ai 20.000 euro. Inoltre, sarà proposta anche in versione ad uso lavorativo, senza il sedile posteriore, con un vano di carico di 800 litri, con 325 kg di portata a 103 cm di lunghezza misurata al pavimento.

Dacia Spring
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
37
23
18
4
11
VOTO MEDIO
3,8
3.76344
93




Aggiungi un commento
Ritratto di elitropi cristian
15 ottobre 2020 - 18:34
Se è uguale alla KZ-E, perchè in Cina é venduta a € 10000,00 ?????????
Ritratto di ste74
16 ottobre 2020 - 08:28
Perché i prezzi sono basati sul potere d'acquisto di un paese non tanto sul vero valore del prodotto. In Cina ci sono parti del paese ancora molto povere.
Ritratto di S.A.
15 ottobre 2020 - 18:42
Una macchina che in cina viene venduta a due lire, ovviamente qua la vendono per millemila euro. Sta bene in concessionaria, è un ottimo oggetto di arredo.
Ritratto di Giuliopedrali
15 ottobre 2020 - 18:45
Alcune SUV che in Cina costano 12.000 Euro sono meglio di una X1 davvero.
Ritratto di Luke_66
15 ottobre 2020 - 19:03
4
Su Marte invece ci sono SUV da 1000 euro che sono meglio della X5... che senso ha parlare di auto che non vedremo mai? Da noi le uniche Cinesi in listino sono Haval, le Giotti Victoria e Great Wall che hanno motori del 1920 che fanno meno di 10km/l ed emettono CO2 come Laborghini e Ferrari di 6000 di cilindrata.
Ritratto di Giuliopedrali
16 ottobre 2020 - 16:16
Guarda una semplice Changan Uni-t e impara...
Ritratto di sandman972
17 ottobre 2020 - 06:41
Pedrali, sei pesante come un incudine
Ritratto di Santhiago
17 ottobre 2020 - 17:48
Ancora con ste assurdità... Capisco che anche una goccia di acqua, a lungo andare, buca la pietra... Ma per favore, risparmiaci questo tuo continuo martellare pro-industria cinese, perché oltre a non convincere nessuno, è da tempo che ha stufato
Ritratto di Raiden_z
15 ottobre 2020 - 18:53
Peccato non averla proposta anche nelle versioni "tradizionali" tipo un benzina o un GPL... comunque aspetto di vedere un crash test.
Ritratto di Intenditore
18 ottobre 2020 - 20:00
C’è la sandero...
Pagine