NEWS

Daihatsu Kopen, in arrivo il nuovo modello

30 ottobre 2013

La casa giapponese sta lavorando alla seconda generazione della piccola spider. In Europa, però, non sarà importata.

Daihatsu Kopen, in arrivo il nuovo modello
LA SECONDA SERIE - La nuova generazione della Daihatsu Kopen sarà presto in produzione. Al prossimo Salone di Tokyo (in programma dal 20 novembre) sarà presentato un prototipo che anticipa il modello definitivo, previsto per il 2014. La filosofia alla base della Dihatsu Kopen rimane la stessa: piacere di guida in un'auto dalle dimensioni e peso ridotti. Come si vede dalle foto, la piccola giapponese abbandona le forme tondeggianti della precedente edizione in favore di linee più spigolose. Gli interni saranno completamente ridisegnati; il motore dovrebbe essere un tre cilindri. 
 
 
LA PRIMA GENERAZIONE -  La prima generazione della Daihatsu Copen (con la C e non con la K come la concept di queste pagine) debuttò nel 2002, ma arrivò in Italia solo nel 2004, per rimanerci fino al 2010. Il modello uscì di produzione nel 2012. Si trattava di un’auto dalle dimensioni ridotte (344 cm), ma che sapeva essere divertente e maneggevole, grazie al peso ridotto (solo 850 kg), e nonostante il piccolo motore con soli 68 CV. La trazione era sulle ruote anteriori. In Italia ebbe una qualche diffusione, senza mai raggiungere numeri elevati. Molti la ricordano più per la linea molto somigliante a quella dell'Audi TT prima serie.
 
 
ADDIO ALL’EUROPA - Questa nuova Daihatsu Kopen non sarà importata in Italia, visto che il marchio giapponese ha deciso di abbandonare il mercato europeo a partire dal febbraio 2013. Per ora non è previsto un possibile ritorno.
Aggiungi un commento
Ritratto di fabri99
31 ottobre 2013 - 16:05
4
La Copen mi è sempre piaciuta: mi piaceva l'idea di un'automobilina delle dimensioni di un'utilitaria, ma spider, piccola, agile, leggera, divertente, simpatica, giocattolosa e, soprattutto, economica. Il problema era che, oltre a non essere per niente veloce e un po' troppo economica come qualità (interna soprattutto), non era per niente economica, nel vero senso della parola. Non costava poco, 20.000€ sono davvero tanti per un'auto del genere. Sarebbe dovuta costare sui 14-15 mila euro, per 20.000€(un po' di più, ma comunque circa) ci sono auto molto migliori, più raffinate e meno giocattolose, più divertenti e più veloci,ma comunque leggere e poco costose da mantenere e comprare. Un esempio è la MX-5, la vecchia Toyota MR2, la Z3: tutte auto a trazione posteriore, più avanzate e raffinate rispetto alla Copen, ma non molto più costose, in pratica, valevano più di 5000 in più rispetto alla Copen, con rivendibilità zero e versatilità men che meno. Poteva essere un giocattolo interessante se costava meno.. Non dico che non sia buona, ma non vale tutti quei soldi, secondo me. Una rivale, in tempi più recenti però, potrebbe essere la Wind, poco apprezzata, ma comunque una buona auto. Divertente, leggera, originale, abbastanza grande anche per una persona di dimensioni normali e con 101 cavalli, ovvero più veloce della Copen. Allo stesso prezzo della giapponese, la Renault era molto più...civilizzata, la Copen era presa dal Giappone e portata in Europa senza grandi stravolgimenti, perciò non ci è piaciuta, non fa per noi. Inoltre, costava veramente troppo, una Mazda MX-5 sarebbe costata poco di più, 2-3 mila euro(la Copen non aveva grande disponibilità, perciò sconti e km0 non erano presenti, e lo stesso vale per l'usato), ma aveva la trazione posteriore, era ugualmente divertente e agile, ma era molto più veloce, utilizzabile tutti i giorni, non sembrava un fumetto, era rivendibile anche senza doverla regalare... Insomma, offriva molto di più senza chiedere molto di più.. E fu proprio questo il problema della Copen; il fatto di essere presa direttamente dal Giappone secondo i gusti giapponesi, forse ci ha un po' allontanato, ma l'auto costava comunque troppo per quel che offriva. Non ne valeva la pena per me... Sì, è una bella spiderina particolare e divertente, ma cosa offre per costare 20.000€? E' fatta in economia, non si adatta ai nostri gusti(cosa che può anche affascinare), non è tecnicamente raffinata quanto auto che costano poco più, ha la trazione anteriore ed è lenta. Ho sempre sostenuto che le cose si fanno bene o non si fanno del tutto, perciò se si vuole una spider giapponese, o si spende un po' di più e si compra la MX-5, auto fantastica, oppure si lascia stare... Potrei pensare a questa Copen se fosse costata 14.000€, ma così secondo me è troppo. Ma ognuno ha i suoi gusti e magari quest'auto è migliore di ciò che penso, speriamo. Sicuramente con 130 cavalli cambia tutto, ma bisogna anche essere in grado di modificare un'auto e sinceramente avrei un po' paura di rovinarla... Ciao!
Ritratto di M93
30 ottobre 2013 - 20:04
Questa concept non è niente male (stilemi giapponesi) e potrebbe essere una degna sostituta della Copen. Ho provato diverse volte a salire a bordo di una Copen. L'esterno ha un disegno di ispirazione fumettistica, mentre l'interno a confronto è sobrio e molto semplice, con caratteristico volante Momo. In un primo momento in Italia era importata con la guida a destra e il motore di 600 cm cubici turbo da 69 cv (lo stesso modello del mercato interno nipponico, ma senza la possibilità di montare il cambio automatico a 4 rapporti) e successivamente con la guida a sinistra e motore di 1.3 L aspirato da 87 cavalli.
Ritratto di fabri99
30 ottobre 2013 - 20:32
4
Beh, potrebbe anche essere una degna sostituta della Copen(anche se esteticamente non mi dice niente), ma non in Europa. Già la vecchia Copen era improponibile, questa non sarà da meno. Poco male, potremo sempre consolarci con Z2, Duetto e MX-5, oltre alla nuova piccola spider Honda in arrivo...
Ritratto di M93
30 ottobre 2013 - 20:51
Io parlavo in generale, dato che in Europa la Daihatsu non è più presente. Vero è che in Giappone questo genere di vetture sono molto apprezzate (vedi Figaro, Beat e Cappuccino). La Copen poi appartiene ad un segmento di mercato inferiore (a dispetto di un prezzo elevato, a causa dello sfavorevole rapporto Yen/Euro) rispetto a MX -5 & co, per cui di vere rivali dirette, almeno da noi, non c'erano.
Ritratto di fabri99
31 ottobre 2013 - 16:06
4
Beh, in tempi più recenti arrivò anche la poco apprezzata, anzi dovrei dire flop, Wind, di Renault. Comunque, credo che sia meglio che non la importino, qui non ha successo e comunque costerebbe troppo, non sarebbe adatta ai nostri gusti e sarebbe un flop, come la precedente. Se i giapponesi la apprezzano, qualcosa di buono lo avrà, ma non è il buono che interessa all'Europa. Ciao!
Ritratto di Fr4ncesco
30 ottobre 2013 - 20:13
La Copen era troppo piccola, dopotutto si tratta di una keicar, inoltre ricordo che il prezzo era elevatissimo e alla stessa cifra si trovavano auto serie, non quella sorta di Gaucho della Gig. L'idea sarà anche sfiziosa, però in tutti gli altri termini rimane un auto inutile, se non quella di avere una cabrio per rientrare nelle agevolazioni giapponesi per questo tipo di vetture. Fanno bene dunque a non importarla. Però devo ammettere che la linea è davvero niente male, soprattutto se paragonata a quella precedente.
Ritratto di juvefc87
30 ottobre 2013 - 23:29
spiderina che sui 15mila potrebbe vendere, dentro molto riuscita (volante con indicatore di cambiata) curati gli interni, fuori simpatica e sportiva
Ritratto di MatteFonta92
31 ottobre 2013 - 00:08
3
La vecchia Copen secondo me aveva una linea più simpatica, anche più rétro, a ben vedere. Questa nuova Kopen non è malaccio, ma certamente esistono spider più belle.
31 ottobre 2013 - 05:28
Dimmene qualcuna di questo segmento e dimensioni.
Ritratto di MatteFonta92
31 ottobre 2013 - 13:01
3
La Mazda MX-5, pur essendo più lunga, è molto più bella e sicuramente più divertente da guidare...
Pagine