NEWS

La De Tomaso finisce in mani cinesi

15 febbraio 2012

Il nuovo socio di maggioranza è una società italiana di un gruppo d'investimenti cinese. Stando alle prime dichiarazioni, il posto degli oltre 1.000 lavoratori della De Tomaso è salvo: la produzione resterà in Italia.

CAPITALI CINESI - È la Car Luxury Investment, il nuovo socio di maggioranza annunciato la scorsa settimana scorsa dalla famiglia Rossignolo, proprietaria della De Tomaso (leggi qui per saperne di più): si tratta di una società italiana del gruppo cinese Hotyork Investment Group, una cordata di investitori finanziari già operante nel mondo delle auto. Stando alle prime indiscrezioni, la gestione operativa dell'azienda resterà in mano alla famiglia Rossignolo che ha rilevato la De Tomaso nell'autunno del 2009.

De tomaso deauville 2 1
Qui sopra e in alto, la suv Deauville, presentata al Salone di Ginevra del 2011, primo modello della rinata De Tomaso: non è ancora entrata in produzione a causa delle difficoltà finanziarie dell'azienda.

PRODUZIONE IN ITALIA - Per conoscere tutti i dettagli dell'accordo bisognerà aspettare i prossimi giorni, ma raggiunto dall'agenzia di stampa Ansa, Qiu Kunjian, presidente del gruppo cinese, manda messaggi rassicuranti ai lavoratori della De Tomaso: “crediamo nel piano finanziario presentato dalla famiglia Rossignolo e intendiamo sviluppare la produzione negli stabilimenti esistenti in Italia, garantendo il mantenimento di tutti i posti di lavoro”. Attualmente sono oltre 1.000 gli operai della De Tomaso in cassa integrazione, divisi tra l’ex stabilimento Pininfarina di Grugliasco, vicino a Torino, e dell’ex Delphi di Livorno. 



Aggiungi un commento
Ritratto di turiadur
16 febbraio 2012 - 15:50
mi auguro solo che per fare questa cosa, giusta per carità ben vengano chi ha i soldi, lo stato non abbia dato alcuna lira (scusate euro...) al sign rossignolo.................altrimenti troppo se la ride quello !!!!!!!!
Ritratto di Gipo
17 febbraio 2012 - 22:46
...del telaio frizzi e lazzi vari è dalla metà degli anni '80 che la menano, per attirare quattrini. La dinamica mi ricorda quella di tante eterne start up nel settore dell'information technology. Vere never ending story... ma che alla fine scassano i marroni perché non portano niente all'economia, alla gente che vuole lavorare seriamente. Sopra qualcuno ha usato l'aggettivo "maneggioni"; ecco, null'altro da aggiungere. Viva i cinesi!
Pagine