NEWS

Scoperto il “cimitero” delle Volkswagen del Dieselgate

30 marzo 2017

Il gruppo Volkswagen ha allestito dei centri negli Usa nei quali sta ammassando le vetture riconsegnate dai clienti.

Scoperto il “cimitero” delle Volkswagen del Dieselgate

ACCORDO SBLOCCA VENDITE - La Volkswagen Usa ha comunicato che l’EPA, l’agenzia federale per l’ambiente, ha dato il consenso alla ripresa delle vendite dei modelli 2015 delle vetture diesel del gruppo VW, cioè quelle bloccate quando venne alla luce la presenza del software irregolare e quindi la non rispondenza delle vetture agli standard di legge. La logica della decisione si basa sugli effetti delle modifiche di “correzione” concordate dalla stessa EPA con la Volkswagen.

MODIFICHE CONCORDATE - La portavoce della Volkswagen Usa ha però tenuto a precisare che l’okay dell’autorità statunitense vale anche per gli esemplari nei quali sia stato modificato solo il software della centralina, già pronto, in attesa che delle modifiche hardware venga terminato lo sviluppo e vengano successivamente approvate dalle autorità. Secondo le notizie di stampa le auto Volkswagen con il motore TDI 2015 per le quali è stata data l’autorizzazione alla vendita sono circa 67 mila in tutti gli Stati Uniti. 12 mila sono attualmente nelle strutture dei concessionari.

IL RILANCIO DELLE VENDITE - Va detto che finora era stato detto che le vendite delle Volkswagen con motore diesel negli Usa sarebbero riprese soltanto con gli esemplari con nuova omologazione, cioè le “Model year 2018”. Ora con il nuovo accordo intervenuto tra Volkswagen ed EPA, nel programma di rilancio dovranno trovare posto anche le citate 67 mila vetture “Model year 2015”. Resta poi nell’incertezza il destino delle oltre 400 mila vetture per le quali è da chiarire se ci saranno interventi di modifica che le porteranno alla regolarità o se invece dovranno essere avviate alla demolizione (o all’esportazione verso mercati meno severi…).

DOVE SONO LE VW RIACQUISTATE - A proposito delle tantissime auto toccate dallo scandalo che sono state al centro dell’operazione “buy back” (riacquisto) da parte della casa, negli Usa c’è chi si è dedicato a scovare i depositi dove questa enorme flotta di vetture viene parcheggiata in attesa di sapere che fine dovrà fare. Al momento sono stati identificati e fotografati almeno tre grandi centri di raccolta: uno nello stato del Michigan, un altro in California e un terzo nel Maryland. Il primo è lo spazio adibito a megaparcheggio dello stadio Pontiac Silverdome nello stato del Michigan (nella foto sopra di Jalopnick e nel video qui sotto). E questo è anche il più grande e quindi il più impressionante. La seconda è un’area annessa all’aeroporto di San Bernardino, in California, che 20 anni fa fu dismessa dall’aviazione militare americana. Il terzo campo di raccolta delle Volkswagen diesel riacquistate dalla casa è nei pressi del porto di Baltimora. 



Aggiungi un commento
Ritratto di Gasswagen
31 marzo 2017 - 15:31
Perché "prezzaccio da Dacia"? Le dovrebbero regalare. E ringrazino il cielo che non hanno trovato nessuno con gli attributi qui in Italia. Ci sono gli estremi per fermare tutto questo parco circolante. Io fossi stato un sindaco avrei fatto una ordinanza per vietare la circolazione nel mio comune. Ma tant'è.
Ritratto di mirko.10
31 marzo 2017 - 19:21
2
"Prezzaccio da dacia", non mi piace l'espressione. Sono auto con buon prezzo e grande affidabilità. Blueyes, sono tanti i possessori dacia che ci leggono ma quel che mi stupisce che né esce fuori la morale di riacquistare questi modelli vw con tutte le sofferenze e le delusioni di chi si è fidato spendendo molto sulle garanzie fittizie e sillogismi vari grazie alle continue comunicazioni di massa recapitate da vw....OVUNQUE!
Ritratto di Blueyes
3 aprile 2017 - 09:49
1
mmh non ho capito molto del commento di mirko.10, ad ogni modo non volevo certo offendere la Dacia e chi la compra, anzi. Il rapporto qualità/prezzo è un pregio di quella casa. Sulla questione morale dell'approfittarsi di fantomatici sconti (che vw non farà mai) per il riacquisto di auto che hanno illuso i precedenti proprietari...chissene. Loro, a differenza nostra, si sono intascati un bel gruzzeletto per il riacquisto, in Europa invece aggiornamento centralino e un bel calcio nel sedere.
Ritratto di Gianlupo
31 marzo 2017 - 21:29
Troveranno altri mercati (più evoluti) e ridaranno, almeno in parte, la liquidità persa al gruppo. Il titolo fa pure parecchio ridere nella sua stupidità: un cimitero sta a un parcheggio come una v4cca a un ficus benjamin... D'altro canto l'ondata di m3rd4 è solo di chi se la vuol prendere, attraverso i media: come i junk-tiggì che per tre quarti s'occupano di truculenta nera di provincia (perché alla m3rd4 non c'è limite: è scientificamente dimostrato). Meritiamo di fallire come sistema, come nazione. Roba da periferia degradata e schiava di Bruxelles, "governata" da cerebrolesi, con trolley al seguito e vitalizi tra sei mesi quale loro unica preoccupazione. Altro che continuare a distorcere infantilmente ed improbabilmente informazioni che riguardano uno dei pochi costruttori seri rimasti in circolazione... Ferrari? Pesa una m4zza in termini di volumi e nelle gare sarà ineluttabilmente outperformed and outsmarted da Mercedes già dalla prossima gara, e fino a termine campionato: amen. Alfa? E' già finita. Maserati? Segue a ruota. FCA? Prende il piroscafo e se ne va. Ciaone!
Ritratto di Gasswagen
31 marzo 2017 - 23:30
E tu sei felice! Amen. Spero che fallisca la ditta dove lavori tu, così il ciaone (one, one, one) te lo do io. E te lo dico pure cia. one
Ritratto di Gianlupo
1 aprile 2017 - 11:39
Noi non molliamo: hai sbagliato gente. Facciamo a cazzotti tutti i giorni col governo d'idioti, parassiti e strozzini prima (e già così ne usciamo più pestati di Rocky, ma solo perché lo usano la mazza e noi a mani nude) e coi competitor poi, che fanno fare all'estero o che sono esteri (noi, invece, tutti italiani c4zzuti e inc4zzati). Ma le auto sono un'altra cosa, e io compro chi si difende o attacca commercialmente, come, rispettivamente, coreani (ma anche giapponesi) e tedeschi. Loro preferiscono metterla piuttosto che prenderla, come invece piace a noi, e il p3sce puzza dalla testa: ossia da Roma (ma conta ancora qualcosa?). Diciamo che una FCA, chi ce l'ha libero d'averla, chi non ce l'ha sta certamente più simpatico (modelli storici a parte: tipo Fiat 1500 Osca, che manco sai che cos'è).
Ritratto di carlo bacchiega
31 marzo 2017 - 21:42
Un'altra bella " BOTTA " al già martoriato sistema ecologico terrestre se le lasceranno marcire come pare abbiano intenzione di fare...poveri noi..,
Ritratto di carlo bacchiega
31 marzo 2017 - 21:44
Un'altra bella " BOTTA " al già martoriato sistema ecologico del pianeta se le lasceranno marcire come pare abbiano intenzione di fare...poveri noi...
Ritratto di jabadais
1 aprile 2017 - 15:22
Questo è spreco e inquinamento... altro che palle, migliaia di macchine lasciate a marcire, speriamo possano tornare utili per qualcosa. Ve doveva pagare la sua multa e i clienti risarciti ma una volta fatto questo le macchine dovevano continuare a girare. Tanto non credo inquino di più di un pick-up 6000 cc a benzina di quelli che amano tanto gli americani.
Ritratto di jmfa
1 aprile 2017 - 18:49
Queste vetture sono contabilizzati come venduto da VW? E 'che VW dice che le vendite hanno colpito il record. Illusioni CONTABILI tutte le marce fanno
Pagine