NEWS

La Dodge Viper esce di produzione

14 luglio 2017

La produzione della supersportiva della Dodge cesserà ad agosto, senza nessun altro modello sostitutivo in vista.

La Dodge Viper esce di produzione

LA FINE DI UN MODELLO EMBLEMATICO - La FCA, che possiede il marchio Dodge, chiuderà definitivamente lo stabilimento Conner di Detroit il prossimo 31 agosto dove viene prodotta la Dodge Viper, in accordo con il contratto firmato nel 2015 con il sindacato di categoria UAW. Alle 80 persone che attualmente lavorano nella fabbrica della città più grande del Michigan, la FCA offrirà la possibilità di ricollocarsi in altre posizioni offerte dal gruppo guidato da Sergio Marchionne, amministratore delegato della FCA.

IL CANTO DEL CIGNO - Commercialmente parlando, il declino della Dodge Viper è evidente. Nello scorso anno, nel mondo, 680 persone hanno deciso di acquistare la supersportiva da 90.000 dollari, con un calo dell’8,7% rispetto al 2015. Di sicuro, l’appeal sul mercato e i numeri a ribasso costante sono stati determinanti nella chiusura di una fabbrica diventata troppo onerosa rispetto al ritorno economico dato dalle vendite della vettura. Inoltre, aspetto non secondario, la Dodge Viper così com’è non avrebbe soddisfatto le nuove normative sulla sicurezza stradale introdotte dal governo americano con esecutività dall’1 settembre 2017. Il che avrebbe imposto una forte rivisitazione di un modello che, dal 1992 ad oggi, è praticamente rimasto fedele al suo Dna originale.

CINQUE GENERAZIONI - La prima Viper, la cosiddetta SR1, vide la luce nel 1992 con il marchio Chrysler; la biposto contava su un motore da 8 litri, V10, con 400 cavalli. Con la seconda generazione della Viper (SR2), in produzione dal 1996 al 2002, sono arrivate diverse declinazione di questa sportiva come la RT/10 e la GTS. Dal 2003 al 2007 è stata la volta della terza generazione della Viper (ZB1); l’aspirato è passato dagli 8 litri agli 8.3, sempre con 10 cilindri a V. La quarta generazione della Viper (ZB2) è stata prodotta dal 2008 al 2010 e ha visto altri 100 centimetri cubici aggiungersi al già corposo propulsore. Dal 2010 al 2013, la produzione della sportiva americana, diventata nel frattempo Dodge, venne stoppata. Dal 2013 al 2017, la Viper è tornata a calcare i listini internazionali e gli asfalti con la quinta serie ribattezzata Phase VX, che proseguirà fino al 2017. Nella quinta generazione della due posti, il motore è rimasto un 8.4 litri a 10 cilindri, forte di 645 cavalli.

Dodge Viper
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
35
6
6
2
0
VOTO MEDIO
4,5
4.510205
49
Aggiungi un commento
Ritratto di Luzo
14 luglio 2017 - 22:17
Chiusura stabilimento 0 licenziamenti, cosa pretendere di più? E cmq VIPER era un modello icon io ma obsoleto oggettivamente non pote a esserci alternativa a sito che nellorbita il. Marchio che fa hyoercar c'è l'hanno..... E in ogni caso è piena la storia di vetture di cui é stata cessa la produzione perché fare le vergini per VIPER con il v10da camion
Ritratto di Dirk
14 luglio 2017 - 22:37
Che certe promesse siano mantenute, Luzo o che stiano zitti... avrebbero fatto una figura migliore. I 1.800 posti in più alla fine sono fantasmi. Un po' come i 30.000 licenziamenti per Volkswagen, fantasmi pure quelli con la differenza che i 1.800 erano in campagna elettorale ed il Sig. Renzi ci aveva messo la faccia.
Ritratto di GranNational87
15 luglio 2017 - 09:39
3
Una di quelle auto ancora "impossibili" da guidare veloci.. portarla al limite dev'essere veramente difficile, peccato, stimo la presenza di auto del genere sul mercato...
Ritratto di AMG
15 luglio 2017 - 11:43
Non posso che essere d'accordo. Il modello datato, l'immagine del modello e il costo abbastanza basso non potevano che condurre alla medesima conclusione. La mancanza di fondi poi, e di tecnologia, per produrre un modello nuovo sufficientemente competitivo con le avversarie ne decretano la fine senza eredi. Un peccato per FCA che adesso non ha più la sua sportiva americana (grave mancanza) ma nella logica del guadagno più che della sostanza che in FCA perseguono non poteva essere altrimenti.
Ritratto di lucios
15 luglio 2017 - 11:54
4
Secondo me la prima serie era la più bella di tutte, poi, ha perso personalità e carattere, in un settore dove altre marche, con una storia e un blasone infiniti, la fanno da padrone. Le grandi sportive Yankee nulla possono contro il dominio europeo: la Corvette, ad esempio, vende perché costa poco e per lo spirito patriottico USA legato al V8.
Ritratto di MaurizioSbrana
15 luglio 2017 - 15:17
1
Anche se... pure un famoso film di automobili le elogiava parlando di cavalli americani...
Ritratto di lucios
16 luglio 2017 - 10:41
4
Non ricordo il film. Quale era?
Ritratto di Claus90
15 luglio 2017 - 12:18
Non ne sentirò la mancanza non è nella cultura automobilistica nostrana forse rimarrà cara agli americani, ma se non vende non vende inutile produrla.
Ritratto di federico p
16 luglio 2017 - 22:22
La dodge viper non la faranno più per il momento,ma comunque se in futuro decideranno di rifarla non sarà più come questa motore aspirato ancora aste e bilancieri al posto dell albero a cammes e soprattutto aveva il cambio manuale.Con l uscita di scena della viper ormai rimangono solo mustang e corvette che hanno ancora la possibilità di avere il cambio manuale su una sportiva
Ritratto di luperk
17 luglio 2017 - 09:23
Troppe auto sportive per fca diventano ingestibli....
Pagine