NEWS

La Dart non sfonda negli Usa

31 agosto 2012

Secondo il Wall Street Journal, la nuova berlina del gruppo Chrysler non sarebbe partita col piede giusto. Tanto da mettere in discussione il piano di rilancio del costruttore americano.

La Dart non sfonda negli Usa

NON VENDE - Da Oltreoceano non giungono buone notizie per Sergio Marchionne. Nonostante il gruppo Chrysler generi profitti (leggi qui per saperne di più), qualche grattacapo al top manager italo-canadese potrebbero darlo le vendite della nuova Dodge Dart. Primo modello a nascere dall'integrazione tra il gruppo Chrysler e Fiat, la Dodge Dart non starebbe incontrando il favore sperato da parte del pubblico. Stando a quanto riporta il quotidiano Wall Street Journal, nei primi due mesi di commercializzazione (giugno e luglio), sarebbero state vendute solo 974 Dodge Dart. Troppo poche, secondo il noto quotidiano finanziario, che sottoliena come la Honda solitamente vende più Civic negli Usa in un solo weekend.

Small dodge dart 06

CARTINA TORNASOLE - Secondo il Wall Street Journal, già in passato critico nei confronti di Sergio Marchionne, il “flop” della Dodge Dart sarebbe tale da poter causare qualche problema al piano di rilancio della Chrysler. La Dart, dice il quotidiano finanziario, “è un primo importante test della visione di Marchionne di integrare le due società in un singolo produttore globale” che "usa la tecnologia Fiat per aiutare la Chrysler a diventare un player nel mercato delle auto di piccola e media cilindrata".

Small dodge dart 21

> Saperne di più della Dodge Dart

Dodge Dart
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
19
19
6
1
4
VOTO MEDIO
4,0
3.97959
49


Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
2 settembre 2012 - 15:48
2
I mobili Ikea vengono prodotti dalle aziende italiane in Italia. L'Ikea per risparmiare sul trasporto produce il loco. Molte aziende del legno nel nord-est si sono salvate producendo per l'Ikea. ;)
Ritratto di fogliato giancarlo
2 settembre 2012 - 23:45
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di asco
2 settembre 2012 - 19:07
Non si producono più scarpe sportive da bambino in italia. E' tutti made in PRC, ma a volte non lo scrivono oppure scrivono roba tipo designed in italy per far abboccare i tordi.
Ritratto di fogliato giancarlo
2 settembre 2012 - 21:21
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di AnniAddietros
3 settembre 2012 - 00:46
Premetto che questo sito si chiama alVolante, non dalCalzolaio o nell'Armadio... però non posso non rispondere... Io per giocare a calcio (quindi un uso intensivo e logorante) mi sono sempre trovato meglio con le scarpe Diadora (italiane), anzichè adidas (tedesca) o altre, perchè erano più comode, fatte meglio e duravano di più! Adesso invece... sto usando delle scarpe artigianali, in stile classico, prodotte al 100% in italia e sono STRATOSFERICHE... in più le ho pagate meno delle Adidas,Puma o Nike! Per gli altri prodotti made in italy, non so che dirti. D'ora in poi mangia la ottima mozzarella di Dresda, il meraviglioso olio d'oliva della foresta nera, il favoloso vino di del Ruhr e... non parliamo dell'acqua tedesca... dopo averla provata ho capito perchè sono tutti alcolizzati in Germania! Molto meglio levissima e uliveto! Sui mobili dell'ikea, invece, non ho niente da dire contro, sono ottimi :-)
Ritratto di fogliato giancarlo
3 settembre 2012 - 01:14
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di AnniAddietros
3 settembre 2012 - 01:23
Io ho sforato parlando di alimentari, ma non più di lei. Lei approffitta di ogni situazione per denigrare i prodotti italiani. La mia citazione sugli alimentari era per rispondere a lei che ha scritto "merce italiana mai più", quindi generalizzando e quindi includendo anche gli alimentari. Per quanto riguarda il fastidio provocato dalla gente che corregge l'italiano non saprei dirle... a me non hanno mai corretto...
Ritratto di fogliato giancarlo
3 settembre 2012 - 02:08
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di AnniAddietros
4 settembre 2012 - 15:39
Con "merce" si intende un qualsiasi bene, materiale o immateriale, che abbia un valore, che abbia un costo. Tanto per chiarire, anche il servizio offerto da una prostituta è definito merce.
Ritratto di fogliato giancarlo
5 settembre 2012 - 00:31
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Pagine