NEWS

DR 5.0: arriva la Turbo con il doppia frizione

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 20 novembre 2020

La DR 5.0 Turbo è spinta da un 4 cilindri 1.5 a benzina che eroga 154 CV. Questa versione, che costa 21.900 euro, ha anche una migliore dotazione.

DR 5.0: arriva la Turbo con il doppia frizione

PIÙ POTENZA E COPPIA - Dopo il debutto, lo scorso marzo, della DR 5.0, crossover del marchio italiano derivata dalla cinese Chery Tiggo 5X, è ora la volta della DR 5.0 Turbo che, al posto del motore 4 cilindri aspirato 1.5 da 116 CV, monta la versione dotata di turbo. La nuova unità ha 154 CV di potenza e 210 Nm di coppia, che dovrebbero garantire maggiore brillantezza e riprese più corpose, ed è abbinata a un cambio robotizzato a doppia frizione con 6 rapporti che trasmette il moto alle ruote anteriori (non è disponibile 4x4).

DOTAZIONE PIÙ RICCA - La DR 5.0 Turbo (nelle foto) è ordinabile con prezzi da 21.900 euro, 3.000 in più della versione con motore aspirato. A richiesta, c’è l’impianto Gpl, che costa 1.000 euro. La versione Turbo ha più contenuti di serie, perché offre il tetto panoramico, l’impianto audio con 6 diffusori, il freno di stazionamento elettrico ed i fari anteriori con funzione di accensione e spegnimento automatico, a seconda delle condizioni di luce all’esterno. Sono di serie anche gli airbag laterali a tendina, che fuoriescono dal soffitto per proteggere la testa dei passeggeri, e il sistema per selezionare la modalità di guida: sono la Eco, per risparmiare carburante, e la Sport, per avere più brillantezza. 

CAMBIA IL RETROTRENO - Infine, la DR 5.0 Turbo ha nuove sospensioni al retrotreno: al posto di quelle semi-indipendenti con barra di torsione della 1.5 aspirata, c’è il più raffinato schema a ruote indipendenti di tipo multlink. Il telaio è stato irrigidito, con l’obiettivo di incrementare la stabilità e la precisione di guida.

DR 5.0
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
22
10
18
14
30
VOTO MEDIO
2,8
2.787235
94




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
20 novembre 2020 - 21:15
La Mustang la confrontavo a Nio Xpeng o BYD, la DR è simbolo della Cina più banale.
Ritratto di Luzo
21 novembre 2020 - 15:39
cioè non è che adesso la crescita qualitativa dipende dalla dotazione iniziale....magari poi fanno un crash test e si scopre che è fatta di stagnola ( vedi il famoso teste della tiggo in russia...) diciamo che qualcuno potrebbe pensare che sia come su wish, cose magari phighe da vedere ma poi all'atto pratico durano 0,2.....
Ritratto di Giuliopedrali
21 novembre 2020 - 17:23
Si va ben comunque ultimamente sono migliorate molto anche nel crash e queste DR cioè Chery e JAC un pò demodè in Cina sono tra le più mediocri, aspettiamo quelle nuove ecco quelle fanno impallidire 120 anni di tradizione europea.
Ritratto di dr_watson
22 novembre 2020 - 01:23
Preferisco un'auto senza ausili che con ausili che si rompono.
Ritratto di Giuliopedrali
22 novembre 2020 - 09:28
dr_watson : Un pochettino è la politica VW, solo che poi qualunque accessorio fa alla fine quasi raddoppiare il prezzo dell'auto.
Ritratto di Pintun
20 novembre 2020 - 18:37
Dovessi scegliere Duster senza neanche pensarci, e mi piaceva pure, anche se avendo deciso di tornare al motore a benzina i SUV e le crossover sono state le prime tipologie di auto che ho scartato.
Ritratto di Road Runner Superbird
20 novembre 2020 - 18:38
Bene il multilink al posteriore, bisogna vedere però come è costruito, che magari è bella impacchettata ma poi saltano pezzi (un po' come la mascherine di medesima provenienza). Le uniche cinesi accettabili sono le MG del gruppo SAIC in orbita GM, ancora poco mature soprattutto sul piano guida e comfort di marcia (come anche un'europea generalista anni '90) ma che rientrano nei nostri standard.
Ritratto di Giuliopedrali
20 novembre 2020 - 19:08
MG sta facendo semplicemente strage in ogni Paese in cui è entrata, in nordeuropa ora ha superato FCA, però si è carina, discreta ma niente di più, non ha modelli stratosferici elettrici come BYD, NIo, Xpeng o Hongqi e altre, ecco lì siamo a livello di Audi unita a Tesla, basta anche guardare le vendite in Cina e magari non solo, sono auto da 50.000 Euro in su non credo che uno le compri così a caso, perfino la triade si sta letteralmente hahando sotto, basta leggere articoli in inglese, chissà perchè i tedeschi (e non noi) stanno investendo decine di miliardi su improbabili elettriche.
Ritratto di orlak
20 novembre 2020 - 19:33
50k in su, in China? Così sarà difficile che arrivino qui e vengano vendute a meno di una Golf Gti, però
Ritratto di Giuliopedrali
20 novembre 2020 - 19:44
Qui costeranno di più ovviamente, le Nio stanno intorno ai 55 - 85.000 Euro di media in Cina e stanno vendendo come i gelati d'estate, del resto è come acquistare il futuro, vi dice niente che VW investa 73 miliardi su innovazione ed elettrico, secondo voi è per affrontare la Panda...
Pagine