NEWS

DR F35: la gamma si espande

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 01 giugno 2020

La F35 è un'inedita crossover dallo stile curato, che prosegue l'espansione della gamma della DR. Il prezzo, come da tradizione, resta competitivo e parte da 23.900 euro.

DR F35: la gamma si espande

NUOVA FAMIGLIA - La DR prosegue il rinnovamento e l'espansione della sua gamma con la nuova DR F35, una crossover che si va a collocare in un settore del mercato molto combattuto, ma anche molto interessante in termine di volumi di vendita. La DR F35 è lunga 447 cm, larga 184 cm e alta 167 cm, dunque è una rivale di Hyundai Tucson e Nissan Qashqai. Il passo è generoso (267 cm), a tutto vantaggio dello spazio per i passeggeri, mentre il bagagliaio di 414 litri, con il divano in posizione d’uso, non è ai vertici della categoria (la Tucson può contare su 513 litri).

STILE PERSONALE - La DR F35 deriva dalla Chery Tiggo 7 in vendita in Cina e si distinguere per il look dinamico della carrozzeria. L’anteriore è piuttosto grintoso, grazie alle tante prese d’aria e ai fari a forma di ala. La fiancata è impreziosita da diverse nervature pensate per conferire slancio alla vettura, mentre la parte posteriore si caratterizza per i fanali a sviluppo orizzontale e gli scarichi integrati nel fascione. L’insieme è reso più dinamico anche dai codolini in plastica nei passaruota e dalle ampie ruote, di 19” (a richiesta di 20”). I due schermi, quello di 7” nel cruscotto e a sfioramento di 9” nella consolle, rendono moderna la plancia, dove fa bella mostra anche lo spesso tunnel; qui sono presenti due porta-bibita ed i tasti per alcuni servizi di bordo, oltre al pulsante per avviare e spegnere il motore. 

ANCHE A GPL - La DR F35 è dotata del motore 4 cilindri turbo benzina 1.5, da 156 CV e 230 Nm di coppia: è il medesimo della Chery Tiggo 7. La velocità massima è di 185 km/h e lo ‘0-100’ avviene in 10,5 secondi, per circa 12,8 km percorsi con un litro di benzina. Il cambio è manuale a 6 rapporti, ma si può avere anche il robotizzato con doppia frizione e 6 marce, la trazione è anteriore. Optional l’impianto a Gpl.

FULL OPTIONAL - Anche la F35, come le altre DR, è disponibile con un solo allestimento tutto compreso: costa 23.900 euro e sono di serie le ruote in lega di 19”, la vernice metallizzata, i sedili in ecopelle, il tetto aprile, il regolatore di velocità, la telecamera posteriore di parcheggio e lo schermo di 9” con funzionalità Android Auto e Apple Car Play. A 25.900 euro c’è la versione con cambio automatico, che aggiunge il clima automatico, i sedili anteriori riscaldabili, 6 airbag e le telecamere di parcheggio con visuale a 360°. Assenti però i più recenti sistemi di assistenza alla guida. L’impianto Gpl, ordinabile per entrambe le versioni, costa 1.000 euro.

DR F35
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
16
11
17
13
28
VOTO MEDIO
2,7
2.69412
85




Aggiungi un commento
Ritratto di remor
1 giugno 2020 - 21:38
jeep se non ricordo male nella classifica di soddisfazione/affidabilità di qualche tempo fa se non erro stava anche sopra Mercedes. Le cinesi nemmeno ci comparivano in classifica. Per dire : ma di cosa stiamo parlando...
Ritratto di Vincenzo1973
1 giugno 2020 - 21:52
Esatto remor..
Ritratto di remor
1 giugno 2020 - 21:59
Più che esatto. Il fuoristrada che riesce a fare una Wrangler in Cina quando mai lo vedranno. Jeep è il motivo per cui i fuoristrada vengono appunto indetificati anche e soprattutto col nome "Gipp". La Wagoner è stata l'antesignana assoluta delle Suv. Solo per dirne alcuna. Purtroppo qui spesso manca proprio la cultura automobilistica di base :(
Ritratto di Giuliopedrali
2 giugno 2020 - 09:10
remor e Vincenzo1973 mi pare che non sappiate nulla, perchè la renegade all'estero non è venduta? A voi manca al 100% la cultura automobilistica di base, la Jeep fa schifo e basta.
Ritratto di Giuliopedrali
1 giugno 2020 - 13:01
alex-rm studiati un pò di storia dell'auto..
Ritratto di Giuliopedrali
1 giugno 2020 - 13:41
In realtà perfino i giapponesi arrivarono in Europa con modelli che solo un pò per volta centrarono l'obbiettivo. Per dire ancora nel 1989, la splendida Lexus LS430, la prima Lexus insomma, oggi considerata un classico, fu criticata all'ennesima potenza dai giornalisti europei, ho il numero di Auto&Design di Torino, ne scrissero peste e corna, non doveva semplicemente essere prodotta secondo loro (e non solo loro) era un plagio della Mercedes, dei prodotti giapponesi si diceva malissimo appunto perchè erano sempre un'imitazione dei nostri raffinati prodotti, nessuno se lo ricorda ora, leggete invece le lodi al design cinese e non solo al design di Auto&Design di oggi.
Ritratto di Xadren
1 giugno 2020 - 13:23
1
Il prezzo forse perde in competitività rispetto alle rivali e a quello cui DR ha abituato.
Ritratto di 82BOB
1 giugno 2020 - 13:33
2
L'anteriore non è il massimo, anzi, sembra molto sgraziato... la linea non mi fa impazzire, visto che è un crossover-SUV, ma c'è di peggio, il posteriore è banale ma nel complesso riuscito. Gli interni nulla di eccezionale ma gradevoli. Bene il gpl. Ma anche DR ha rinunciato al metano?
Ritratto di desmo3
1 giugno 2020 - 13:40
6
un elettore M5S non comprerà mai un'auto che si chiama F35 ahahahahahahah
Ritratto di Giuliopedrali
1 giugno 2020 - 13:45
Infatti come low cost ci sono le DR attualmente in produzione che fra poco si chiameranno Evo, questa F35 è la prima invece a scendere nell'arena di Hyundai Tucson, Nissan Qashqai, Compass, Kadjar etc, senza presentarsi come low cost, anzi è più vicina al premium, è più conveniente di queste in quanto riccamente equipaggiata, ma solo per quello, poi se gli italiani compreranno auto DR invece che di marchi molto affermati è arduo da sapere, per esempio in alcune zone d'Italia, da me ad esempio ci sono più concessionari DR che di marchi tradizionali.
Pagine