Tante novità dalla DR Motor

Motor Show di Bologna saranno presentate l'inedita DR3 e la versione "famigliare" della DR1. Per quest'ultima c'è anche un 1.1 benzina da 67 CV e il cambio robotizzato per la 1.3. Rivista pure la DR5, con motori aggiornati e allestimenti ridefiniti.

È UFFICIALE - Le indiscrezioni che vi avevamo anticipato il mese scorso trovano oggi conferma (qui la news): al Motor Show di Bologna (in programma dal 4 al 12 dicembre) la DR Motor presenterà la DR3 (foto in alto e sotto), modello con la quale la casa molisana punta a competere nella categoria della Fiat Bravo. La DR3 verrà proposta con un 1.5 a benzina da 108 CV abbinato a un cambio manuale a cinque marce. Sarà disponibile anche in versione bi-fuel con alimentazione a Gpl o metano.

BERLINA A CINQUE PORTE - La nuova DR3 deriva dalla berlina a cinque porte Chery Fulwin 2 Hatchback, che è lunga 414 cm, a metà strada tra una Fiat Punto (407 cm) e una Bravo (434 cm), larga 169 e alta 149. Rispetto al modello cinese, come le altre vetture della DR Motor, la DR3 ha una diversa mascherina e cerchi in lega personalizzati dalla casa molisana. L'abitacolo, omologato per cinque, è caratterizzato da una plancia (foto sotto) che, di fronte a guidatore e passeggero, ha due palpebre dove vengono riportate diverse informazioni, comprese quelle del computer di bordo.

FAMIGLIARE E NON SOLO - Oltre alla DR3, allo stand bolognese la DR Motor presenterà altre novità: la più eclatante sarà il prototipo DR1 Electric, versione elettrica della citycar molisana. Per il modello già a listino vengono presentati il motore 1.1 a benzina da 67 CV e un cambio robotizzato disponibile come optional per il 1.3 a benzina: entrambi saranno disponibili da marzo 2011. Inoltre, debutta la versione di serie della DR1 SW, presentata l'anno scorso come prototipo al Salone di Ginevra (qui la news). Lunga 386 cm, una ventina in più della DR1, la versione "famigliare" ha un bagagliaio che varia da 300 a 550 litri e sarà proposta con i due motori a benzina 1.1 e 1.3. In vendita da marzo dell'anno prossimo.


Il prototipo della DR1 SW presentato al Salone di Ginevra.

PER LA PISTA - Infine, la DR Motor ha annunciato anche la presenza di una versione racing della DR1, denominata Challenge: omologata esclusivamente per l'uso in pista, è dotata di assetto e impianto frenante rivisto, roll-bar e cinture di sicurezza a quattro punti. Nessuna notizia, al momento, sul motore e la relativa potenza. 

NUOVI MOTORI - Non mancano novità anche per la DR5, la suv lanciata nel 2007 e che ha di fatto lanciato la marca molisana. La gamma motori a benzina della DR5 viene aggiornata per rispettare la normativa antinquinamento Euro 5: il 1.6 passa da 108 a 119 CV, debutta un 1.8 da 130 e il 2.0 vede crescere la potenza da 120 a 136 CV e potrà essere abbinato anche a un cambio automatico, al posto del manuale a cinque marce.  Le due versioni vengono ridefinite e rinominate Confort e Luxury. Su tutte le nuove DR5 ci saranno anche i sensori di parcheggio e nel più ricco allestimento Luxury si saranno anche il tetto apribile elettrico, i sedili in pelle, i cerchi il lega di 18 pollici e bandelle sottoporta di diverso disegno. In vendita da febbraio 2011, le nuove DR5 saranno proposte anche nei colori verde e bianco. Prezzi da circa 12.500 euro.

>I PREZZI AGGIORNATI DEI MODELLI DR



Leggi l'articolo su alVolante.it