DR3 EV: la prima con il motore elettrico

01 marzo 2019

Debutta al Salone di Ginevra la prima elettrica della DR, la DR3 EV, con un motore a batterie da 122 CV e 400 km di autonomia.

DR3 EV: la prima con il motore elettrico

GIUSTA PER LA CITTÀ - Il costruttore molisano DR Automobiles annuncia il suo primo modello elettrico: è la suv compatta DR3 EV, una cinque porte lunga 420 cm attesa sul mercato italiano per fine 2019, inizio 2020 ad un prezzo di circa 35-40.000 euro. La DR3 EV deriva Chery Tiggo 3xe, suv elettrica della casa cinese che da tempo collabora con l’azienda di Macchia D’Isernia fornendo le vetture che la DR personalizza in vari dettagli estetici e tecnici.

BRILLANTE AL SEMAFORO - La DR3 EV ha una batteria agli ioni di litio da 54,3 kW di energia, sufficienti  per garantire a questa suv un’autonomia fino a 400 km nel ciclo misto (misurati con il ciclo di omologazione Nedc). Le batterie alimentano un motore elettrico da 122 CV con 276 Nm di coppia, che trasferisce il moto alle ruote anteriori e rende la suv piuttosto brillante nello “scatto” al semaforo: la DR parla di uno spunto da 0 a 50 km/h in 4 secondi, oltre ad una velocità massima di 150 km/h. Le batterie si ricaricano in 8 ore dalla rete di casa, ma collegandole ad una presa elettrica ad alta potenza (ancora poco diffuse in Italia) si ottiene l’80% della carica in 30 minuti. 

SCATTANTE O RISPARMIOSA - La DR3 EV introduce alcune novità rispetto alla DR3 con il motore a 4 cilindri 1.5 da 106 CV, disponibile con alimentazione a benzina, benzina-gpl o benzina-metano: all’interno ci sono la strumentazione digitale e il comando per selezionare la modalità di guida Eco e Sport, che rendono l’auto più “risparmiosa” o brillante.

TRE EV PER IL 2020 - La DR ha in programma di lanciare altri due modelli con motore elettrico entro il 2020: sono una citycar ed una suv.

VIDEO
DR 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
20
5
13
7
36
VOTO MEDIO
2,6
2.580245
81




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
3 marzo 2019 - 16:14
Cioè una BMW costruita in Cina è più perfetta di una costruita a Monaco o Dingolfing. Le cinesi sono migliori per qualità prezzo. La Polestar che è più tecnologica della Volvo è fatta in Cina. Noi abbiamo la Ferrari certo, ma una Maserati seppur fantastica non ha la tecnologia avanzata di una Nio per esempio, qui non saremmo in grado, come loro non sarebbero in grado di riprodurre il nostro artigianato.
Ritratto di bellaguida
3 marzo 2019 - 18:43
L'Europa è la patria dell'automobile intesa come oggetto del desiderio e come statis symbol. I marchi che ho citato, e ne ho dimenticato qualcuno, sono la storia dell'automobilismo. Un cinese ricco vorrebbe uno di quei marchi sul cofano della sua auto.
Ritratto di Giuliopedrali
4 marzo 2019 - 14:04
Si ma molto ricco, cioè partiamo da Ferrari in su.
Ritratto di tramsi
4 marzo 2019 - 11:34
Perché mai una BMW costruita in Cina dovrebbe essere più perfetta di una costruita a Monaco? Dove posso leggere la spiegazione razionale e incontestabile dell'ennesima assurdità?? Al limite (ma proprio al limite) potrebbero essere uguali, stanti gli standard di produzione della Casa.
Ritratto di Giuliopedrali
4 marzo 2019 - 14:04
Fonti BMW .
Ritratto di tramsi
7 marzo 2019 - 20:39
Posta il link dove può leggersi questa "fonte", altrimenti si tratta dell'ennesima cretinata scritta da te.
Ritratto di Mimas Turbo
2 marzo 2019 - 15:37
2
Se proprio si necessita di un b suv elettrico, allora la hyundai kona è la miglior scelta.
Ritratto di neuro
3 marzo 2019 - 17:26
attualmente è la migliore in quanto a dimensioni contenute e grande autonomia.
Ritratto di Gratto Da Vinci
2 marzo 2019 - 16:31
La qualità è certamente migliorabile su queste DR; io ci sono salito e per me, considerato il prezzo, va comunque bene. In generale i cinesi, con marchi "diretti" come BYD, appena gli avremo preparato le infrastrutture minime indispensabili (che non potremo che "dare in pasto" a costruttori esteri, per ragioni più che ovvie) arriveranno in massa con prodotti con posizionamenti e tecnologie inarrivabili. Forse è anche per questo che sul versante infrastrutturale tutto procede molto a rilento; sia perché i costruttori europei li temono sia perché i governi europei (fatte salve Germania ed Inghilterra) aspettano che siano loro a contribuire a realizzare le infrastrutture, lasciandogli di fatto campo libero. Nikkei Asian Review fa molto ben capire come da tempo il governo cinese (mentre i nostri sono bloccati nel trappolone UE, forse perfino creato ad hoc, e per giunta non avendo sufficiente capacità di visione) ha definito e posto in essere un programma di sviluppo nel settore elettrico a tappe serrate (quando da noi la programmazione di sviluppo industriale a livello nazionale non si sa nemmeno cosa sia ed è semmai considerata un'autentica blasfemia). Le aziende cinesi si sono ormai fatte le ossa sul mercato interno grazie a profumati sussidi (di certo quel "genio" di Milton Friedman non approverebbe, RIH), beneficiando per giunta di finanziamenti a progetti (mica le solite start-up del K4220, per intenderci) che proprio per via del loro interesse oggettivo (oltre che economico, chiaro) hanno attirato i migliori talenti da aziende dell'area UE come Bosch, Continental, Valeo, ecc. A tutto ciò si aggiunga l'enorme potenziale produttivo determinato dal consolidato network di magafactory di batterie, con investimenti anche in Germania e Inghilterrra (sai che K4220 gliene frega a quelli della Brexit, altro trappolone pure questo), con l'Inghilterra che diventerà (grazie ad un piano di sviluppo svincolato, guarda caso, dalle "logiche" UE) il primo produttore occidentale di batterie, con enormi benefici occupazionali ed economici. E qui c'è ancora chi commenta come fossimo nel 19° secolo, e con spocchia per giunta. Davvero incredibile constatare quanto si possa precipitare nel baratro spanciandosi dalle risate.
Ritratto di Giuliopedrali
3 marzo 2019 - 16:18
Concordo su tutto, avremo una invasione coi fiocchi, basta guardare un po' di modelli su internet, e qui abbiamo ancora dei ritardatari che vogliono che rimpiangiamo lo scarico della Punto...
Pagine