DS 9: lusso alla francese

Pubblicato 24 febbraio 2020

L’ammiraglia della DS è questa berlina lunga 493 cm che punta su lusso e eleganza. Disponibile solo con motori ibridi, con potenze fino a 360 CV.

DS 9: lusso alla francese

SFIDA DIFFICILE - L’Europa è un mercato difficile per le grandi berline con la coda che non si chiamino Audi, BMW e Mercedes. Infatti la nuova DS 9 si rivolge al mercato globale (soprattutto la Cina, dove sarà in vendita a metà del 2020) dove queste auto incarnano ancora l’ideale di classe ed eleganza. La DS 9 misura 493 cm, poco più delle rivali Mazda 6 e Opel Insignia, e raggiunge i 185 cm di larghezza. Rispetto alla cugina Peugeot 508, con la quale condivide il pianale, la DS 9 è più lunga di 19 cm e ha un passo maggiore di 11 cm. 

VUOLE FARSI NOTARE - Lo stile della DS 9 vuole esprimere un’impressione di lusso e opulenza, come dimostrano l’ampia mascherina cromata, le maniglie a filo della carrozzeria (fuoriescono quando si avvicina lo smartphone associato) e il fregio cromato nel cofano, che si ispira alla Citroën DS del 1955. I fari invece ricordano le crossover DS 3 Crossback e la suv DS 7 Crossback, perché mantengono l’inusuale firma luminosa che si estende verticalmente ai lati del fascione. A impreziosire l’insieme contribuiscono le cromature per la cornice dei vetri laterali, il fregio nel portello posteriore e le mostrine nel paraurti che simulano due terminali di scarico squadrati. La silhouette della DS 9 è “snellita” visivamente dal tetto basso e spiovente, che ricorda quello di una coupé.

ASSETTO PREDITTIVO - La casa francese ha cercato di trasferire la stessa percezione di qualità all’interno, dove la DS 9 ha dettagli ispirati al mondo della gioielleria (i comandi nella consolle sono sfaccettati come diamanti) e dettagli di alta qualità, come i rivestimenti in pelle Nappa o l’orologio analogico della B.R.M. Sono presenti i sedili anteriori riscaldabili, ventilati e con funzione massaggio, oltre al sistema DS Active Scan Suspension per la regolazione attiva dell’assetto: la telecamera frontale analizza la superficie stradale davanti all’auto e ciò permette alla DS 9 di variare il molleggio prima di un’asperità. Non mancano uno specifico impianto audio e le tecnologie di assistenza alla guida, compresa quella che gestisce sterzo, acceleratore e freni nel traffico in colonna (guida assistita di livello 2). 

SOLO IBRIDA - La DS 9 sarà proposta all’inizio nella versione ibrida E-Tense, con batterie ricaricabili dall’esterno: ha il motore 1.6 turbo benzina e un elettrico da 110 CV, che insieme sviluppano 225 CV. Spinta dal motore elettrico, alloggiato nella scatola del cambio automatico a 8 marce, l’ammiraglia francese raggiunge i 135 km/h e percorre fino a 50 km con una carica delle batterie di 11,9 kWh, che nella situazione più favorevole si ricaricano completamente in 1,30 ore. In seguito arriveranno le ibride da 250 CV, sempre a trazione anteriore, e da 360 CV, dotata invece del 4x4.

DS 9
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
61
30
40
15
28
VOTO MEDIO
3,5
3.465515
174




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
24 febbraio 2020 - 17:40
Si vendiamola anche in Italia così ripeterà il fantasmagorico successo dell'ultima mediocre Thema... Sembra la solita berlina banale cinese lunga 490 cm / 5 metri, tipo Lifan 680, Dongfeng A9 con cui probabilmente è pure imparentata ecc. A si ma costerà almeno il triplo quindi bene è una berlina di lusso...
Ritratto di Andrea Ford
24 febbraio 2020 - 17:52
Capisci quando affermo, senza timore di smentita, che la Lexus ES ha la linea più raffinata del segmento E. Ma questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di Road Runner Superbird
24 febbraio 2020 - 19:08
Vabbè la Thema era 5m, trazione posteriore, motori V6, full optional, spaventava gli italiani. Sotto l'ha descritta bene l'utente Bridge e queste sinergie sono l'unica per rivedere Lancia (prodotto fresco, spalmato su molti modelli), ovviamente accompagnato dai SUV. PS non è banale e anonima, a limite sembra un rimarchiamento premium della 508 stile Ford-Mercury degli anni '90-'00, ma comunque bella.
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2020 - 09:19
La Mercury... Chiusa dalla stessa Ford e senza neanche esser diventata un mito come Oldsmobile o Pontiac... Chissà perchè le BMW Serie 5 non spaventano gli italiani...
Ritratto di Sepp0
25 febbraio 2020 - 10:34
Le berline segmento E sono razza in via di estinzione. Non vedo A6/Serie5/ClasseE nuove in giro da tempo immemore. Il mercato è totalmente cambiato. Questa DS9 sarà ancora più invendibile ma se è stata fatta e pensata per la Cina, gli costa poco metterla a listino anche qua.
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2020 - 11:27
Si facendola pagare quanto un A6... In Cina una Dongfeng A9 : mediocre berlina imparentata con questa DS9 e simile appunto all' A6 costa 12 / 18.000 Euro...
Ritratto di Sepp0
25 febbraio 2020 - 12:14
Non possono vendere una segmento E al prezzo di una Polo, non lo farebbe nemmeno Dacia.
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2020 - 18:32
Sepp0 si hai ragione ma ci vorrebbe una via di mezzo almeno.
Ritratto di 19andrea81
25 febbraio 2020 - 13:23
Solo in Italia non si vendono ...
Ritratto di tramsi
25 febbraio 2020 - 02:33
No, non lo capiamo, sappiamo certamente, invece, che la lexus es ha il layout, la meccanica, le motorizzazioni e le prestazioni più banali del segmento E.
Pagine