DS 9: lusso alla francese

Pubblicato 24 febbraio 2020

L’ammiraglia della DS è questa berlina lunga 493 cm che punta su lusso e eleganza. Disponibile solo con motori ibridi, con potenze fino a 360 CV.

DS 9: lusso alla francese

SFIDA DIFFICILE - L’Europa è un mercato difficile per le grandi berline con la coda che non si chiamino Audi, BMW e Mercedes. Infatti la nuova DS 9 si rivolge al mercato globale (soprattutto la Cina, dove sarà in vendita a metà del 2020) dove queste auto incarnano ancora l’ideale di classe ed eleganza. La DS 9 misura 493 cm, poco più delle rivali Mazda 6 e Opel Insignia, e raggiunge i 185 cm di larghezza. Rispetto alla cugina Peugeot 508, con la quale condivide il pianale, la DS 9 è più lunga di 19 cm e ha un passo maggiore di 11 cm. 

VUOLE FARSI NOTARE - Lo stile della DS 9 vuole esprimere un’impressione di lusso e opulenza, come dimostrano l’ampia mascherina cromata, le maniglie a filo della carrozzeria (fuoriescono quando si avvicina lo smartphone associato) e il fregio cromato nel cofano, che si ispira alla Citroën DS del 1955. I fari invece ricordano le crossover DS 3 Crossback e la suv DS 7 Crossback, perché mantengono l’inusuale firma luminosa che si estende verticalmente ai lati del fascione. A impreziosire l’insieme contribuiscono le cromature per la cornice dei vetri laterali, il fregio nel portello posteriore e le mostrine nel paraurti che simulano due terminali di scarico squadrati. La silhouette della DS 9 è “snellita” visivamente dal tetto basso e spiovente, che ricorda quello di una coupé.

ASSETTO PREDITTIVO - La casa francese ha cercato di trasferire la stessa percezione di qualità all’interno, dove la DS 9 ha dettagli ispirati al mondo della gioielleria (i comandi nella consolle sono sfaccettati come diamanti) e dettagli di alta qualità, come i rivestimenti in pelle Nappa o l’orologio analogico della B.R.M. Sono presenti i sedili anteriori riscaldabili, ventilati e con funzione massaggio, oltre al sistema DS Active Scan Suspension per la regolazione attiva dell’assetto: la telecamera frontale analizza la superficie stradale davanti all’auto e ciò permette alla DS 9 di variare il molleggio prima di un’asperità. Non mancano uno specifico impianto audio e le tecnologie di assistenza alla guida, compresa quella che gestisce sterzo, acceleratore e freni nel traffico in colonna (guida assistita di livello 2). 

SOLO IBRIDA - La DS 9 sarà proposta all’inizio nella versione ibrida E-Tense, con batterie ricaricabili dall’esterno: ha il motore 1.6 turbo benzina e un elettrico da 110 CV, che insieme sviluppano 225 CV. Spinta dal motore elettrico, alloggiato nella scatola del cambio automatico a 8 marce, l’ammiraglia francese raggiunge i 135 km/h e percorre fino a 50 km con una carica delle batterie di 11,9 kWh, che nella situazione più favorevole si ricaricano completamente in 1,30 ore. In seguito arriveranno le ibride da 250 CV, sempre a trazione anteriore, e da 360 CV, dotata invece del 4x4.

DS 9
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
61
30
40
15
28
VOTO MEDIO
3,5
3.465515
174




Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
24 febbraio 2020 - 17:41
2
Nel complesso non è brutta, sia esternamente che internamente è abbastanza armoniosa, le linee sono abbastanza pulite, ma lo stile DS non mi piace... Temo per Tavares & soci che non ci saranno grandi volumi di vendita, con MB e BMW non si può mettere a battagliare, non è il suo terreno, ma con Audi e Volvo la vedo molto dura...
Ritratto di AMG
24 febbraio 2020 - 18:32
Ma ha senso proporre un simile modello? Quale clientela dovrebbe attrarre? Il marchio non ha saputo conquistare la clientela premium. Questo modello arriva in un segmento in calo, e a mio avviso non porta alcun valore particolare che dovrebbe giustificarne l'acquisto. Bello il design del frontale, e anche la fiancata.. Ma la coda sa da stile cinese affatto riuscita. E gli interni non si coniugano minimamente con il tipo d'auto
Ritratto di bridge
24 febbraio 2020 - 18:48
1
Auto fatta in Cina e per la Cina. Venduta in Francia perché negli ultimi anni si è sentita la mancanza di una ammiraglia con un marchio nazionale. Venderà alle istituzioni statali, alle flotte aziendali, a qualche professionista e alle società di noleggio. Nel resto d'Europa servirà a far conoscere il marchio DS ampliando la gamma e, per chi sarà interessato (penso pochi), offrire una berlina di alta gamma francese per chi è appassionato di questa tipologia di auto.
Ritratto di bridge
24 febbraio 2020 - 18:39
1
A me piace! La trovo elegante e raffinata. Le sue cromature non sono invadenti. Come dimensioni è vicina ad auto come A6, Serie 5, Classe E, XF ed S90 ma in realtà si tratta, meccanicamente, di una 508L. Molto eleganti gli interni. Peccato sia fatta esclusivamente in Cina e che non disponga delle sospensioni idropneumatiche.
Ritratto di Giuliopedrali
24 febbraio 2020 - 18:42
Pur essendo fatta in Cina e con uno stile piuttosto cinese non in senso positivo, perchè nei SUv dai cinesi possiamo solo imparare ma qua... La coda ha una parentela con la 508 ma appunto pur essendo "cinese" poi il prezzo sarà pienamente europeo, quindi...
Ritratto di Giuliopedrali
24 febbraio 2020 - 18:48
Però bisogna dire che la linea è molto francese da carrozzieri francesi del dopoguerra anche se oggi somiglia ad esempi cinesi e sui montanti posteriori presi in parte dalla 508 ci sono 2 lampeggiatori come sulla DS del 1955 e gli interni, la plancia, ricordano la DS, non sarebbe male se non fosse che appena finito il morbo i cinesi quelli veri ti presenteranno una berlina più moderna di questa e al prezzo giusto.
Ritratto di john_doe
24 febbraio 2020 - 18:58
Frontale un po' 508. Non credo ne vedremo molte in Italia.
Ritratto di Altruism
24 febbraio 2020 - 19:08
Un oggetto particolare che può piacere o meno. In Italia siamo abituati a vedere le solite audi e BMW che appena esce una auto diversa e originali gli danno della "cinesata". Vi ricordo che DS è un marchio di lusso del gruppo PSA, è inutile dire che non ne venderanno tante perché in DS questo lo sanno già.. Bisogna rispettare certe scelte anche perché le grandi berline si stanno per estinguere..
Ritratto di Sepp0
25 febbraio 2020 - 10:38
Se non la vendono al prezzo di 508 (e NON la venderanno a quel prezzo) piacerà proprio poco. Purtroppo se si va oltre certe cifre la gente va "sul tranquillo" (leggasi triade, al massimo Volvo). Le pochissime che si vedranno saranno al 100% auto aziendali.
Ritratto di Andrea Zorzan
24 febbraio 2020 - 20:24
Avrà più o meno lo stesso successo della vecchia Citroën C6.
Pagine