DS 9: lusso alla francese

Pubblicato 24 febbraio 2020

L’ammiraglia della DS è questa berlina lunga 493 cm che punta su lusso e eleganza. Disponibile solo con motori ibridi, con potenze fino a 360 CV.

DS 9: lusso alla francese

SFIDA DIFFICILE - L’Europa è un mercato difficile per le grandi berline con la coda che non si chiamino Audi, BMW e Mercedes. Infatti la nuova DS 9 si rivolge al mercato globale (soprattutto la Cina, dove sarà in vendita a metà del 2020) dove queste auto incarnano ancora l’ideale di classe ed eleganza. La DS 9 misura 493 cm, poco più delle rivali Mazda 6 e Opel Insignia, e raggiunge i 185 cm di larghezza. Rispetto alla cugina Peugeot 508, con la quale condivide il pianale, la DS 9 è più lunga di 19 cm e ha un passo maggiore di 11 cm. 

VUOLE FARSI NOTARE - Lo stile della DS 9 vuole esprimere un’impressione di lusso e opulenza, come dimostrano l’ampia mascherina cromata, le maniglie a filo della carrozzeria (fuoriescono quando si avvicina lo smartphone associato) e il fregio cromato nel cofano, che si ispira alla Citroën DS del 1955. I fari invece ricordano le crossover DS 3 Crossback e la suv DS 7 Crossback, perché mantengono l’inusuale firma luminosa che si estende verticalmente ai lati del fascione. A impreziosire l’insieme contribuiscono le cromature per la cornice dei vetri laterali, il fregio nel portello posteriore e le mostrine nel paraurti che simulano due terminali di scarico squadrati. La silhouette della DS 9 è “snellita” visivamente dal tetto basso e spiovente, che ricorda quello di una coupé.

ASSETTO PREDITTIVO - La casa francese ha cercato di trasferire la stessa percezione di qualità all’interno, dove la DS 9 ha dettagli ispirati al mondo della gioielleria (i comandi nella consolle sono sfaccettati come diamanti) e dettagli di alta qualità, come i rivestimenti in pelle Nappa o l’orologio analogico della B.R.M. Sono presenti i sedili anteriori riscaldabili, ventilati e con funzione massaggio, oltre al sistema DS Active Scan Suspension per la regolazione attiva dell’assetto: la telecamera frontale analizza la superficie stradale davanti all’auto e ciò permette alla DS 9 di variare il molleggio prima di un’asperità. Non mancano uno specifico impianto audio e le tecnologie di assistenza alla guida, compresa quella che gestisce sterzo, acceleratore e freni nel traffico in colonna (guida assistita di livello 2). 

SOLO IBRIDA - La DS 9 sarà proposta all’inizio nella versione ibrida E-Tense, con batterie ricaricabili dall’esterno: ha il motore 1.6 turbo benzina e un elettrico da 110 CV, che insieme sviluppano 225 CV. Spinta dal motore elettrico, alloggiato nella scatola del cambio automatico a 8 marce, l’ammiraglia francese raggiunge i 135 km/h e percorre fino a 50 km con una carica delle batterie di 11,9 kWh, che nella situazione più favorevole si ricaricano completamente in 1,30 ore. In seguito arriveranno le ibride da 250 CV, sempre a trazione anteriore, e da 360 CV, dotata invece del 4x4.

DS 9
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
61
30
40
15
28
VOTO MEDIO
3,5
3.465515
174




Aggiungi un commento
Ritratto di Meandro78
24 febbraio 2020 - 20:57
Almeno è un po' più armoniosa.
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2020 - 09:20
Anche meno della C6 perchè all'epoca non era sommersa dai SUV...
Ritratto di Elix69
24 febbraio 2020 - 21:13
Una proposta molto interessante. Trovo molto riuscita la coda ed il montante posteriore. Gli interni sono molto raffinati. Un tipo di eleganza non teutonica, apprezzo decisamente il coraggio di mettere sul mercato una vettura che prova a fare concorrenza ai tedeschi senza cercare di imitarli. Che ci riescano non lo so però apprezzo il coraggio. Altro che le Marchionnate del recente passato..... Au revoir
Ritratto di marcoveneto
24 febbraio 2020 - 21:50
Be ottima iniziativa di DS, che dopo vari suv se ne esce con questa berlina simil coupè, le cui più dirette avversarie saranno arteon, 508, insigna e talisman. Nel frontale ha un po' le sembianze Dell Audi a5 (mascherina, taglio fari). Nel complesso mi piace, ma ne venderanno ben poche, come la più originale DS5, uscirà di produzione dopo pochi anni...
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2020 - 09:22
Certo che già Arteon ma anche Talisman o Insignia auto pure piacevoli per vederne una devi vederle con targa tedesca o polacca o olandese, italiane mai viste una, aspettate che arrivi qualche proposta cinese nella categoria a circa metà del prezzo...
Ritratto di marcoveneto
25 febbraio 2020 - 10:06
E' vero, le berline sopra citate sono veramente delle mosche bianche....per questo è strano che DS lanci una berlina nel 2020.
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2020 - 11:29
Se il prezzo fosse basso sarebbe un discorso, ma un costruttore europeo non può abbassarsi...
Ritratto di Giulio Menzo
25 febbraio 2020 - 10:10
2
@marcoveneto,io credo che (almeno spero) vendano un po' come l'audi A6,perché battere la triade è quasi impossibile,però IO sento che questa ha i numeri per dare fastidio almeno all'aid,che di A6 non mi pare ne abbiano vendute chissacosa. Tornando all' auto,molto riuscita la linea,e devo ammettere che gli interni li hanno centrati in pieno,molto opulenti.bravi. Se lo son meritato di fare dei bei numeri con questa
Ritratto di Giulio Menzo
25 febbraio 2020 - 10:10
2
*audi
Ritratto di marcoveneto
25 febbraio 2020 - 13:23
L'A6 credo sia un'altra categoria...e i numeri che fa sono comunque buoni: del nuovo modello ne ho già viste parecchie in giro (tutte Avant per onor di cronaca). Se questa DS vendesse come l'A6, sarebbe un successone per i francesi.
Pagine