NEWS

L’ecobonus entra a regime

05 aprile 2019

Gli incentivi per l'acquisto di auto elettriche e ibridi previsti dalla Legge di Bilancio 2019 sono ora operativi a tutti gli effetti.

L’ecobonus entra a regime

ARRIVA IL DECRETO - Una nota ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha annunciato lo sblocco del tanto agognato ecobonus, gli incentivi per l’acquisto di auto ibride e elettriche; il decreto attuativo che ne disciplina le procedure di erogazione è stato registrato dalla Corte dei Conti e, non appena sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, sarà possibile procedere alla richiesta tramite la piattaforma dedicata (già online dallo scorso  1 marzo). I concessionari potranno inserire sulla stessa piattaforma l'ordine e la prenotazione dell'incentivo, e avranno 180 giorni di tempo per la consegna del veicolo.

MASSIMO 6 MILA EURO - L’importo dell'ecobonus è basato sulle effettive emissioni del veicolo dichiarate dalla casa produttrice e certificate sul libretto di circolazione; può variare da un minimo di 1.500 euro ad un massimo di 6.000 euro (per emissioni di CO2 inferiori a 70 g/km). Per poter fruire dell’ecobonus è necessario che il prezzo di listino del veicolo sia inferiore a 50mila euro (Iva esclusa); l'acquirente potrà fruire dell’incentivo sotto forma di sconto sul prezzo di acquisto.

INCENTIVO

Emissioni CO2 (g/km)*

Con rottamazione (euro)

Senza rottamazione (euro)

0-20

6.000

4.000

21-70

2.500

1.500

*valori secondo il ciclo di prova WLTP convertito in NEDC


> VEDI LE AUTO CHE BENEFICIANO DELL'INCENTIVO





Aggiungi un commento
Ritratto di deutsch
7 aprile 2019 - 00:05
4
Stazioni di ricarica ed auto elettriche si tirano a vicenda. Nessuno investe nelle colonnine se poi non si vendono elettriche.comunque chi ha l'elettrico ricarica quasi esclusivamente da casa, le colonnine a pagamento sono solo per le emergenze. Se aspettiamo fca facciamo prima a finire il petrolio
Ritratto di Marco_Tst-97
7 aprile 2019 - 00:53
Si si, come no: 24 ore per caricarle al 50%, da casa, e solo se si ha un contratto di fornitura a 6 kW, ancora ben poco diffuso. E a patto di avere un box auto, ovviamente.
Ritratto di deutsch
7 aprile 2019 - 01:18
4
L'unica cosa giusta è il box il resto non corrisponde. La maggior parte della gente 'normale' con l'elettrica ricarica col 3 kw con quale puoi ricaricare anche 25 kw nella notte sufficienti per fare 120/160km. inoltre sulle elettriche non aspetti certo di essere in riserva sparata x fare il pieno
Ritratto di Marco_Tst-97
7 aprile 2019 - 09:51
"La maggior parte delle persone", quando chi ha un box auto spesso percorre centinaia di chilometri al giorno, altro che 120/160, che poi bisogna vedere quanto sia vero, dato che di solito le ibride plug-in con batterie da pochi kW e autonomia reale sotto i 50 km ci impiegano di solito almeno 8 ore per una ricarica completa, sempre con contratto di fornitura a 6 kW, e non a 3.
Ritratto di Mbutu
7 aprile 2019 - 10:27
Ma sta cosa che chi ha il box fa centinaia di chilometri al giorno da dove arriva? Ma guarda che non sei obbligato a commentare per forza.
Ritratto di Marco_Tst-97
7 aprile 2019 - 10:51
Secondo te avere un box auto e un contratto di fornitura a 6 kW è possibile per l'impiegato che si trovi a meno di 10 km dal posto di lavoro?
Ritratto di deutsch
7 aprile 2019 - 15:43
4
L'impiegato che fa meno di 10km al giorno può benissimo ricaricare con 3 kw ogni due settimane, impiegando massimo 7 ore ( cioè meno di una notte) un elettrica basica come la czero, auto che nuova senza incentivi costa 18k. Non vedo perche dovrebbe avere il 6kw
Ritratto di Marco_Tst-97
7 aprile 2019 - 17:34
Intanto, le possibilità che un semplice impiegato abbia un box auto sono davvero ridotte (non pensare solo a Milano, guarda anche altrove), poi una Czero può andar bene giusto per lo spostamento quotidiano casa/lavoro. E la gita fuori porta? E l'auto per farsi un piccolo viaggio nella settimana di ferie? Quante auto dovrebbe avere, due? Quando magari fa fatica a mantenerne anche solo una? E qui rientriamo anche nel problema dell'ecotassa, come se non bastasse...
Ritratto di deutsch
7 aprile 2019 - 18:02
4
Nessun ti obbliga a prendere l elettrico, se vuoi puoi prendere auto del calibro dell a6 sw da 286 cv che non pagata malus, come la bmw 750xdrive da 400 cv entrambe integrali. Se la dr fa motori inefficienti è un problema loro in alternstiva compra una suzuki scross e risparmi un terzo dei costi di carburante e non paghi malus. Resta sempre l'alternativa usato che rappresenta 2/3 dei acquisti auto e forse si addice di piu ai redditi bassi. Cmq in una famiglia italiana ci sono due auto, non parlo certo dei singol
Ritratto di Mbutu
7 aprile 2019 - 18:29
Che c'entra l'impiegato? Tu hai detto che chi ha il box fa centinaia di chilometri al giorno. Che è una vaccata. Se uno non ha i soldi per un box non li ha indipendentemente dai chilometri che fa ogni giorno ...e poi dici di non essere un troll, meglio che torni ad ignorarti come faccio con gli altri...
Pagine