NEWS

Ecotassa 2019 sulle auto: il limite sale a 160 g/km di CO2

18 dicembre 2018

Continua la “telenovela” sul sistema di bonus malus che verrà introdotto il prossimo anno. Ora è un tweet a dare nuove informazioni.

Ecotassa 2019 sulle auto: il limite sale a 160 g/km di CO2

LIMITE PIÙ ALTO - Non passa giorno in cui non ci sia un ripensamento o modifica riguardo al sistema di incentivi e tasse per l’acquisto di un'auto nuova previsti nella manovra economica per il 2019 che il Governo sta mettendo a punto in vista dell’approvazione entro il 31 dicembre. Inizialmente il meccanismo prevedeva una tassa una tantum o un incentivo in base alla CO2 omologata per la singola vettura, come nella tabella seguente.

  CO2 (g/km) IMPORTO (€)
INCENTIVO 0-20 6000
  21-70 3000
  71-90 1500
     
TASSA 110-120 150
  121-130 300
  131-140 400
  141-150 500
  151-160 1000
  161-175 1500
  176-190 2000
  191-250 2500
  250 e oltre 3000


Ma le polemiche sono subito state feroci, perché il meccanismo iniziale aggiunge tasse anche per vetture di piccola cilindrata e prezzo d’acquisto ridotto e premia auto elettriche o ibride di lusso. Nel vertice di maggioranza tenutosi domenica scorsa sono stati decisi i correttivi definitivi, che oggi sono stati anticipati dal sottosegretario alle infrastrutture Michele Dell’Orco via Twitter. A quanto pare il limite minimo per pagare la tassa una tantum salirà da 110 a 160 g/km di CO2, una soglia che esclude auto come Fiat Panda, 500 e Tipo.

ECOBONUS PER IBRIDE ED ELETTRICHE - Dell’Orco ha confermato inoltre che non verrà stravolto il meccanismo dell'ecobonus, che al contrario di quanto avviene per l'ecotassa prevede sgravi all'acquisto per le vetture meno inquinanti: è previsto fino a un massimo di 6000 euro per le auto elettriche. Il testo definito dovrebbe essere approvato entro venerdì 21 dicembre. L'applicazione del meccanismo di bonus malus è previsto da marzo 2019.



Aggiungi un commento
Ritratto di Epigrams
18 dicembre 2018 - 14:13
Se nel 2018 hai il coraggio di spendere i tuoi soldi x una roba come la Panda e giusto che tu venga tassato (indifferentemente dalla co2), e sono pure pochi, dovrebbero essere almeno il triplo.
Ritratto di Roomy79
18 dicembre 2018 - 14:18
1
Che commento di rara intelligenza...da vero esperto e appassionato del settore.
Ritratto di Epigrams
18 dicembre 2018 - 14:28
"L'esca è stata lanciata, la preda ha abboccato" Missione compiuta con successo!
Ritratto di Fr4ncesco
18 dicembre 2018 - 14:15
2
Che fesseria di legge, mi chiedo perché di questo incaponimento inutile quando ci sono altre cose da sistemare. Assurdo che dei soldi pubblici vadano ad incentivare modelli poco efficienti di fascia premium e luxury (un'utilitaria da 33.000 non può essere altrimenti) mentre il prezzo di listino delle auto aumenti fino a 3000 Euro, soldi che invece potevano essere spesi per implementare la dotazione di sicurezza. La cosa ancora più assurda è che questa legge privilegia paradossalmente le auto diesel responsabili in % più considerevoli del particolato urbano. Ma non era più semplice, onesto e logico, dare degli incentivi sull'acquisto di modelli Euro 6, così da svecchiare in maniera, naturale e democratica, il parco circolante?
Ritratto di money82
18 dicembre 2018 - 14:16
1
Beh 6000 euro di sconto su una leaf per esempio non sono male. Ma il prezzo del diesel è aumentato tipo di 6 cent, nessuna rivolta popolare? Strano perché quando misero a pagamento ad 1 cent il sacchetto biodegradabile della verdura, si scatenarono le ire più profonde di tanti.
Ritratto di str
18 dicembre 2018 - 14:22
Accorto.
Ritratto di Alfiere
18 dicembre 2018 - 14:47
1
Piu continua questa pagliacciata (non telenovela) più s'ingrossa la mia sfiducia nella capacità di queste persone. Abbiamo lavorato per anni alle norme euro ed ai cicli di omologazione, per comprendere tutte le casistiche ed uniformare lo sforzo tecnologico, per poi partorire una legge basando l'ecoincentivo sulla sola CO2 e cambiare le regole del gioco per un settore industriale che perde tantissimo in scenari legislativi confusi e/o soggetti a repentini cambiamenti. C'è una sola cosa che bisogna fare: ritirare la ecotassa, finanziare gli ecoincentivi classici (con un limite al costo del mezzo), aprire un tavolo tecnico e ripresentarsi l'anno prossimo. BOCCIATI!!
Ritratto di Rav
18 dicembre 2018 - 15:13
3
A parte che parlarne via social e non nelle giuste sedi crea solo caos, ma ormai la moda è questa. Sono totalmente contrario a questa norma che è solo un mezzo per mettere tasse senza un motivo preciso, celandolo dietro all'aspetto ambientalista che così la gente applaude. Quelli che le tasse le dovevano calare. Inoltre va bene che c'è il discorso, non condivisibile, che se uno ha i soldi per comprare una grossa auto ne ha anche di più, ma qui uno che compra una vettura potente si trova il superbollo da una parte e l'ecotassa dall'altra? E poi? Vogliamo dargli anche qualche sprangata nella schiena perchè magari si fa un mazzo tanto per permettersi una buona vita? Povero è bello con me non funziona. Ma soprattutto smettessero di blaterare e arrivassero ad una decisione così magari uno si regola di conseguenza.
Ritratto di Pierpaolo C
18 dicembre 2018 - 15:20
L'inquinamento è causato dalle tante euro 0.1.2 che circolano specialmente al sud... E tassate uno che compra una nuova grande.... Vergogna.
Ritratto di str
18 dicembre 2018 - 15:23
L'inquinamento è prodotto anche da chi compra da Amazon e fa girare un sacco di camioncini, da chi va in aereo e ci sparge Nox sopra la testa, da chi va in Crociera e inquina Venezia. Solo auto piccole, e meglio se a metano e Gpl può ridurre l'inquinamento, il rimanente può farci pensare alle solite tangenti.
Pagine