NEWS

Ecotassa 2019 sulle auto: il limite sale a 160 g/km di CO2

18 dicembre 2018

Continua la “telenovela” sul sistema di bonus malus che verrà introdotto il prossimo anno. Ora è un tweet a dare nuove informazioni.

Ecotassa 2019 sulle auto: il limite sale a 160 g/km di CO2

LIMITE PIÙ ALTO - Non passa giorno in cui non ci sia un ripensamento o modifica riguardo al sistema di incentivi e tasse per l’acquisto di un'auto nuova previsti nella manovra economica per il 2019 che il Governo sta mettendo a punto in vista dell’approvazione entro il 31 dicembre. Inizialmente il meccanismo prevedeva una tassa una tantum o un incentivo in base alla CO2 omologata per la singola vettura, come nella tabella seguente.

  CO2 (g/km) IMPORTO (€)
INCENTIVO 0-20 6000
  21-70 3000
  71-90 1500
     
TASSA 110-120 150
  121-130 300
  131-140 400
  141-150 500
  151-160 1000
  161-175 1500
  176-190 2000
  191-250 2500
  250 e oltre 3000


Ma le polemiche sono subito state feroci, perché il meccanismo iniziale aggiunge tasse anche per vetture di piccola cilindrata e prezzo d’acquisto ridotto e premia auto elettriche o ibride di lusso. Nel vertice di maggioranza tenutosi domenica scorsa sono stati decisi i correttivi definitivi, che oggi sono stati anticipati dal sottosegretario alle infrastrutture Michele Dell’Orco via Twitter. A quanto pare il limite minimo per pagare la tassa una tantum salirà da 110 a 160 g/km di CO2, una soglia che esclude auto come Fiat Panda, 500 e Tipo.

ECOBONUS PER IBRIDE ED ELETTRICHE - Dell’Orco ha confermato inoltre che non verrà stravolto il meccanismo dell'ecobonus, che al contrario di quanto avviene per l'ecotassa prevede sgravi all'acquisto per le vetture meno inquinanti: è previsto fino a un massimo di 6000 euro per le auto elettriche. Il testo definito dovrebbe essere approvato entro venerdì 21 dicembre. L'applicazione del meccanismo di bonus malus è previsto da marzo 2019.





Aggiungi un commento
Ritratto di deutsch
18 dicembre 2018 - 15:39
4
Giusto str, chiudiamo amazon italia, poi fincantieri e conpagnia bella .... ah già ci lavorano tanti italiani
Ritratto di str
18 dicembre 2018 - 15:42
Vedo confusione, non si passa di palo in frasca. Se non Vuoi capire,interrompiamo dialoghi inutili. Ti consiglio leggere la comunicazione nell'analisi transazionale.
Ritratto di Scatnpuz
18 dicembre 2018 - 15:36
Passano i governi, si alternano le correnti politiche ......ma le tasse aumentano sempre.....alla faccia di quello che ci raccontano in campagna elettorale....ora le nascondono dietro ad una manovra ecologista......ah ah ah!
Ritratto di Al Volant
18 dicembre 2018 - 15:42
Un po' di "Se"... Se la legge sarà questa, se Fca introdurrà gli ibridi solo nel 2020, se Toyota prorogherà i suoi incentivi attuali anche nel 2019 ( e credo proprio di sì) , in Italia ci sarà una svolta, Fca ( anche gli altri, ma soprattutto FCa) rischia di prendere una batosta dal mercato italiano, ed invece Toyota rischia di sbancare..Una Yaris a 12000 euro full optional.. Quanto una sandero quasi
Ritratto di str
18 dicembre 2018 - 15:44
la prende per la stupidità. La FCA ha metano e Gpl, notevolmente e sicuramente,... meglio dell'elettrico con carbone, ma gli italiani sono In.
Ritratto di money82
18 dicembre 2018 - 16:26
1
L’ibrido toyota è una delle poche scelte interessanti sul mercato, puoi dire che esteticamente una toyota non piace per carità ma riscontri oggettivi non possono esistere. Se parliamo di meccanica, finiture, assemblaggi, affidabilità..siamo su due pianeti diversi
Ritratto di deutsch
18 dicembre 2018 - 17:08
4
Spesso si congonde ecologia con economia. Gple metano saranno meno inquinanti del benzina ma la gente li sceglie unicamente per risparmiare, grazie alla defiscalizzazione
Ritratto di Al Volant
18 dicembre 2018 - 17:28
"meglio" in assoluto non esiste, al massimo puoi dire meglio in...e peggio in... E' tutto relativo e non si può fare a meno di considerare ecologia, ambiente ( che non è sinonimo),industria,tecnologia, economia politica mafia etc.. Ad ogni modo, sulle cittadine gpl e metano non mi sembrano una scelta intelligente, soprattutto in termini di pochi chilometri, quindi io non definirei stupidi gli italiani... Il mercato italiano tende al risparmio in fase di acquisto, i dati parlano chiaro. Una cittadina come la yaris, full optional ( perchè la versione ibrida è praticamente full optional) che ti fa comunque più di 20 km/l ad un prezzo di 12000 euro, secondo me, è molto appetibile agli occhi mercato italiano. ( per la cronaca : io non la comprerei )
Ritratto di Mbutu
18 dicembre 2018 - 18:36
Fammi capire str, tu sai che ci viene tenuto nascosto che in realtà l'elettricità viene prodotta principalmente col pertrolio ma poi non sai che il metano è un potente gas serra? C'è qualquadra che non cosa.
Ritratto di str
18 dicembre 2018 - 18:51
Tutte le energie non rinnovabili creano inquinamento. Il carbone più di tutti, il metano di meno. Non c'è impatto zero, ma se la auto sono piccole inquinano meno, se ci sono meno furgoncini di Amazon o Zalando si inquina meno, per cui se si alza il costo del consumo di energia, qualche nuovo negozio come una volta aprirà e rivitalizzerà paesi e quartieri. Georgescu Roegen economista straordinario, oppure E. Schumaker già 40 anni fa lo scrivevano e lo insegnavano. Era materia scientifica. Ora la "cultura" ha il grosso contributo delle fake news: costano meno fatica.
Pagine