NEWS

Entro l’anno ritorna la Saab

22 agosto 2013

Secondo un portavoce, la casa svedese sarebbe pronta a riprendere la produzione della 9-3, per poi passare ad un modello elettrico.

Entro l’anno ritorna la Saab
NEL 2014 L’ELETTRICA - Secondo quanto riportato dall'agenzia Bloomberg, tutto è pronto per riavviare la macchina produttiva della Saab. La cosa dovrebbe avvenire entro quest’anno presso l’impianto di Trollhattan, da dove si attende che tornino a uscire le Saab 9-3. Lo ha detto Mikael Oestlund, portavoce della NEVS, National Electric Vehicle Sweden, di proprietà cinese e a cui fa appunto capo il marchio Saab. In vista dell’avvio della produzione sono state assunte 300 persone. Lo stesso portavoce ha dichiarato che la Saab 9-3 che sarà prodotta non si discosterà molto dal modello in produzione al momento del fallimento della Saab, nel 2011 (nelle foto).
 
PER EUROPA E CINA - Detto questo, non ha fornito nessun particolare sul motore utilizzato, salvo dire che si tratterà di un propulsore a benzina turbo. Quando verrà lanciata la già annunciata versione elettrica, l’anno prossimo, il modello dovrebbe subire una rivisitazione estetica più corposa. Sempre secondo le dichiarazioni di Oestlund, in una prima fase di commercializzazione la nuova Saab 9-3 verrà venduta in Europa e in Cina; in un secondo momento potrebbe essere destinata anche al mercato statunitense. La nuova Saab 9-3 utilizzerà le stesse componenti impiegate per la Saab 9-3 precedente. La casa svedese, però, ha in programma di costruire altri modelli basati su una nuova piattaforma, denominata Phoenix, che era già in fase di sviluppo prima che la Saab fallisse.
 
 
CAPITALI CON OCCHI A MANDORLA - Per quanto concerne la versione elettrica della 9-3 essa utilizzerà batterie dalla cinese Beijing National Battery Technology, società dello stesso gruppo specializzata nella produzione di batterie per autobus. La NEVS e la Beijing National Battery Technology sono entrambe società appartenenti alla Hong Kong National Modern Energy Holdings, facente capo all’imprenditore cino-svedese Kai Johan Jiang. La NEVS vede una compartecipazione del 22% della città cinese di Qingdao. Secondo quanto pubblicato dall’agenzia Bloomberg a gennaio, i piani produttivi della NEVS con il marchio Saab prevedono una produzione di 120 mila unità annue per il 2016.


Aggiungi un commento
Ritratto di luca6919
2 ottobre 2014 - 22:00
che invece interessi a molti....tutti quelli che ci lavoravano e che sono stati lasciati a casa. Vorrei vedere te se ti lasciassero in mezzo ad una strada e senza stipendio. Certe battute fuori luogo sarebbero solo da evitare.
Ritratto di mustang54
22 agosto 2013 - 15:45
2
e la 9-5??? Quest'ultima l'ho vista attentamente l'ultima volta, e' un bel grande macchinone, fatto davvero bene...Forza Sierra-Alpha-Alpha-Bravo....
Ritratto di follypharma
22 agosto 2013 - 16:12
2
chi e' che rischia di acquistare una magari pur ottima saab non sapendo se poi c'e' tra un anno qualcuno che risponde della garanzia in caso di guasto? io non rischierei mai....
Ritratto di TurboCobra11
22 agosto 2013 - 21:43
e le sue strutture, come la fabbrica di Troolhattan (ortografia sicuramente errata, chiedo scusa a gli svedesi), ma le società di vendita e assistenza sono rimaste in piedi, la Saab Italia è a Bologna e attiva: http://www.saabparts.com/it-it/italy/ Perciò la garanzia e anche i ricambi non sono a rischio. ...Saluti
Ritratto di Gino2010
22 agosto 2013 - 16:39
ma come li hanno tutti questi soldi se poi devono sempre venire da noi per creare prodotti veri?come li fanno i soldi?col tamagochi?Lo scopo di questa operazione è portare la tecnologia saab in cina per poi fare delle simil-saab cinesi a prezzi stracciati.Vendiamo la nostra storia per un piatto di riso?nessuna tra le grandi case era interessata a saab?solo la GM per poi farla fallire?ed i soliti tedeschi?dove sta il gruppo VAG che compra sempre tutto?e marchionen che non vede l'ora di andarsene dall'italia?Già i coreani ci stanno mettendo in difficoltà,ma onore al merito,loro le auto,e non solo quelle,se le fanno da soli,ma questi?
Ritratto di fabri99
22 agosto 2013 - 19:01
4
Rivoglio la Saab... So che non sarà un ritorno difficile, soprattutto se non hanno modelli nuovi da proporci e, come dice follypharma, non si fiderà nessuno. Ma spero che non puntino a quest'Europa che vede solo tedesco e spera ancora qualcosa nel ritorno delle Alfa e delle Lancia, ormai defunte... Punteranno sui paesi emergenti e, magari, in futuro, successone permettendo, arriveranno anche in Europa, non vedo l'ora... Non sarà facile, ma spero ce la faranno, me lo sento. Saluti!
Ritratto di MatteFonta92
22 agosto 2013 - 20:25
3
Speriamo bene... le Saab in genere non mi hanno mai affascinato come design, però sono stra-favorevole al ritorno di questo glorioso marchio svedese, anche se ora è in mani cinesi... ma, del resto, anche la Volvo lo è, e non mi sembra che la qualità delle sue vetture ne abbia risentito, anzi.
Ritratto di Fojone
23 agosto 2013 - 01:20
ho provato la Volvo v40 cross country di un amico ed è stupenda! se i cinesi faranno lo stesso lavoro anche con Saab la qualità non sarà certo un problema
Ritratto di MatteFonta92
23 agosto 2013 - 11:44
3
Anche a me la V40 piace davvero molto! L'ho vista dal vero pochi giorni fa in un parcheggio e devo dire che è davvero una gran bella macchina! Del resto, di cinese dentro non c'è nulla, loro mettono solo i capitali necessari e il resto lo fanno gli uomini di Volvo.
Ritratto di UndeadXc
28 agosto 2013 - 18:10
Ma se non sbaglio gli ingegneri ,i designer e compagnia bella non sono rimasti sempre gli stessi?....pensavo che i cinesi avessero messo soltanto i soldi,perché a mio parere alla volvo ma anche alla Saab sono l unica cosa che manca
Pagine