Torna in Italia la Toyota Corolla

28 agosto 2018

L'erede della Auris torna a chiamarsi Corolla: il nuovo modello avrà lo stesso nome in tutto il mondo e sarà in vendita da marzo 2019.

Torna in Italia la Toyota Corolla

UN NOME PER L'EUROPA - Mostrata in anteprima nel marzo 2018 al Salone dell'automobile di Ginevra come la nuova Auris (qui la news), la berlina compatta della Toyota subirà un'importante modifica prima dell'arrivo negli autosaloni a marzo 2019: il nome infatti cambierà da Auris a Corolla. La casa giapponese ha deciso un po' a sorpresa di rinunciare al nome Auris (utilizzato solo in Europa dal 2007) e tornare al più noto Corolla, che dal 1966 identifica la famiglia delle berline a quattro porte, cinque porte o station wagon più diffusa al mondo, nota anche per essere l'auto più venduta di sempre (oltre 45 milioni di esemplari). La Toyota ha deciso di semplificare e usare un nome per tutti i mercati.

DUE SISTEMI IBRIDI - La Toyota Corolla 2019 utilizza la nuova piattaforma TNGA della casa giapponese, che porta numerosi vantaggi in termini di riduzione del peso, rigidità strutturale e sospensioni multi-link al posteriore a tutto vantaggio di migliorate doti stradali e sicurezza di guida. La nuova Corolla ha un look più proporzionato e slanciato rispetto alla precedente Auris, complice la lunghezza superiore di 4 cm (437 cm in tutto) e l'altezza inferiore di 4,7 cm. In Italia il nuovo modello sarà disponibile con due diversi sistemi di propulsore ibrida: quello che si basa sul 4 cilindri 1.8 per complessivi 122 CV (lo stesso della crossover Toyota C-HR) e quello che utilizza il nuovo 2.0 per complessivi 180 CV. Nelle intenzioni della Toyota quest’ultimo dovrebbe soddisfare gli automobilisti più esigenti dal punto di vista della brillantezza di marcia e delle prestazioni. Nuovo pure il cambio CVT a variazione continua di rapporto. Al prossimo Salone dell'automobile di Parigi (2-14 ottobre) sarà mostrata la variante station wagon, chiamata Toyota Corolla Touring Sports.

Toyota Corolla
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
35
17
10
4
1
VOTO MEDIO
4,2
4.208955
67
Aggiungi un commento
Ritratto di MirtilloHSD
30 agosto 2018 - 11:14
4
Ecco chi era : )
Ritratto di Delfino1
2 settembre 2018 - 01:48
Ciao Mirtillo, anche noi in famiglia abbiamo ancora una Corolla del 1999. Motore 1.6 da 110 cv e cambio a 6 marce. Era una versione limitata a 180 esemplari per l'Italia denominata G6R.
Ritratto di treassi
28 agosto 2018 - 21:52
Finalmente! Bentornata Corolla! Non sopportavo quell'odioso nome che ti avevano dato. Capperi... ribassata, sportiva, ibrida… Finalmente una valida alternativa alle tedesche, francesi e alle stesse del sol levante. Italiane non pervenute...
Ritratto di gjgg
28 agosto 2018 - 22:18
1
Col Cvt e la tipologia di ibrido per come la intendono in Toyota-Lexus sarebbe forse addirittura più sportiveggiante una Up Gti. Chi prende Toyota ibrida ha altri riferimenti che la sportività (almeno fin'ora).
Ritratto di Leonal1980
29 agosto 2018 - 08:50
3
Cosa centra un Up? Bio chi ti capisce è babbo Natale...
Ritratto di treassi
29 agosto 2018 - 09:25
Il segmento C è bello perché ogni casa ne ha un concetto proprio, diverso su molti punti e soprattutto ne sviluppa differenti caratterizzazioni (dal modello base fino al top di gamma) per accontentare anche clienti con gusti diversi: A3, Golf, Civic, Focus, Mazda3, Megane, Serie1, Impreza, Classe A, Astra, I30, 308, Leon... Toyota con questa (finalmente con il nome giusto) ne offre un altro concetto, che rimescola ancora le carte. Le italiane del segmento purtroppo sono il fanalino di coda, Tipo è nuova, ma sembra il brutto anatroccolo paragonate alle altre. Per Giulietta sono decisamente troppi 8 anni di anzianità e non può più reggere, quando e se arriverà il nuovo modello fra un paio di anni, dovrà sgomitare parecchio...
Ritratto di gjgg
29 agosto 2018 - 09:37
1
Effettivamente è il punto forte di Toyota proporsi in maniera alternativa, in primis come powertrain. Alla fine è quello che sta cercando di fare anche, in altra maniera, Fiat con la Tipo che tolta forse la C-elysee (ne ho vista una con cornice targa di rivenditore locale! ma non sono informato sulla qualità complessiva e i prezzi spuntabili) non ha concorrenti. Ora non so altrove che prezzi proponga Fiat ma qui in Italia una berlina C col livello soddisfacente sia stradale che di qualità complessiva della Tipo (basta leggersi le varie recensioni e comparative) venduta come da altro articolo di qualche giorno fa con scontistiche tali da partire da meno di 10 mila euro penso sia un unicum. Infatti in Italia stravende
Ritratto di gjgg
29 agosto 2018 - 09:41
1
Sperando che con l'arrivo dei firefly le versioni benzina non decollino di prezzo
Ritratto di morino
29 agosto 2018 - 16:24
cessum unicum...
Ritratto di MAXTONE
29 agosto 2018 - 19:12
Per me Tipo rimane un mistero: Sedan è piacevolissima, la hatchback invece sembra uscita nel 2004.
Pagine