Torna in Italia la Toyota Corolla

28 agosto 2018

L'erede della Auris torna a chiamarsi Corolla: il nuovo modello avrà lo stesso nome in tutto il mondo e sarà in vendita da marzo 2019.

Torna in Italia la Toyota Corolla

UN NOME PER L'EUROPA - Mostrata in anteprima nel marzo 2018 al Salone dell'automobile di Ginevra come la nuova Auris (qui la news), la berlina compatta della Toyota subirà un'importante modifica prima dell'arrivo negli autosaloni a marzo 2019: il nome infatti cambierà da Auris a Corolla. La casa giapponese ha deciso un po' a sorpresa di rinunciare al nome Auris (utilizzato solo in Europa dal 2007) e tornare al più noto Corolla, che dal 1966 identifica la famiglia delle berline a quattro porte, cinque porte o station wagon più diffusa al mondo, nota anche per essere l'auto più venduta di sempre (oltre 45 milioni di esemplari). La Toyota ha deciso di semplificare e usare un nome per tutti i mercati.

DUE SISTEMI IBRIDI - La Toyota Corolla 2019 utilizza la nuova piattaforma TNGA della casa giapponese, che porta numerosi vantaggi in termini di riduzione del peso, rigidità strutturale e sospensioni multi-link al posteriore a tutto vantaggio di migliorate doti stradali e sicurezza di guida. La nuova Corolla ha un look più proporzionato e slanciato rispetto alla precedente Auris, complice la lunghezza superiore di 4 cm (437 cm in tutto) e l'altezza inferiore di 4,7 cm. In Italia il nuovo modello sarà disponibile con due diversi sistemi di propulsore ibrida: quello che si basa sul 4 cilindri 1.8 per complessivi 122 CV (lo stesso della crossover Toyota C-HR) e quello che utilizza il nuovo 2.0 per complessivi 180 CV. Nelle intenzioni della Toyota quest’ultimo dovrebbe soddisfare gli automobilisti più esigenti dal punto di vista della brillantezza di marcia e delle prestazioni. Nuovo pure il cambio CVT a variazione continua di rapporto. Al prossimo Salone dell'automobile di Parigi (2-14 ottobre) sarà mostrata la variante station wagon, chiamata Toyota Corolla Touring Sports.

Toyota Corolla
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
45
25
14
6
2
VOTO MEDIO
4,1
4.141305
92
Aggiungi un commento
Ritratto di Maria Rossi
28 agosto 2018 - 22:27
Adotta il pregiato multi-link al posteriore, come l'attuale Auris, d'insegnamento per alcune concorrenti più blasonate...
Ritratto di Delfino1
29 agosto 2018 - 00:09
Ohhh!! Finalmente! Era ora che ri-chiamavano Corolla! Un nome iconico nel mondo dell'auto. Già solo per questo ne venderanno di più in Europa...
Ritratto di manuel1975
29 agosto 2018 - 00:54
non capisco perchè non montano il 1.2 turbo benzina col sistema ibrido
Ritratto di Emanuele.80
29 agosto 2018 - 09:55
Al solito tutti medici, geologi, economisti e ingegneri gli italiani. Vai in Toyota a dirgli di fare l'ibrido col 1.2, perchè forse, poveretti, non si erano accorti di questa possibilità.
Ritratto di marcoluga
29 agosto 2018 - 07:43
Ma chi compra una Classe A col motore Renault se ne frega del ponte posteriore. Non credi?
Ritratto di MirtilloHSD
29 agosto 2018 - 13:28
4
Tra l'altro, con una Classe A 160 Executive 163 CV cambio manuale manuale, con i cerchi in latta e il ponte torcente, costa come una Renault Megane GT 1.6 tCE 205 CV 4Control EDC... dettagli
Ritratto di tramsi
29 agosto 2018 - 23:15
Puoi avere il multilink anche con i motori base, optional.
Ritratto di Stefano Orsi
29 agosto 2018 - 07:38
Finalmente il nome simbolo di Toyota che ritorna
Ritratto di marcoluga
29 agosto 2018 - 07:41
I nomi astrusi, come Auris si fa fatica a ricordarli! Meglio Corolla.
Ritratto di Giuliopedrali
29 agosto 2018 - 07:52
Finalmente Corolla e speriamo anche Celica, e speriamo per Opel nomi evocativi come Manta o Ascona o Admiral o anche Calibra, no quelli orrendi nomi moderni legati all'insuccesso. Le coreane possono anche avere nomi ridicoli : Kona, Stonic, be ma non hanno nessuna tradizione precedente.
Pagine