L’erede della McLaren F1 si chiama Speedtail

Dalla illustre antenata riprenderà la soluzione dei tre posti con quello di guida centrale, ma la McLaren Speedtail avrà un motore ibrido.

ANNUNCIATO IL NOME - Sarà mostrata entro fine 2018 la nuova hypercar della McLaren, che sarà realizzata in 106 esemplari venduti al prezzo di 1,8 milioni di euro (più tasse). L’auto era nota con il codice di progetto BP23, ma nelle scorse ora la casa inglese ha annunciato che si chiamerà McLaren Speedtail e avrà un look molto aerodinamico e affusolato, come si nota guardando le immagini di anticipazione. La McLaren Speedtail, a giudicare dai bozzetti, avrà una linea sinuosa, con il muso corto e una “coda” piuttosto lunga.

TRE POSTI COME LA F1 - Una delle caratteristiche peculiari della nuova McLaren Speedtail sarà l’abitacolo con tre posti, di cui quello di guida centrale, una soluzione già vista sulla sua illustre antenata, quella McLaren F1 che nel 1993 stupì il mondo per le sue soluzioni tecniche avveniristiche e le prestazioni inarrivabili. Pesante solo 1138 kg, grazie anche al telaio in carbonio e al al motore BMW V12 aspirato di 6.1 con 627 CV, raggiungeva la velocità massima di 389 km/h. La Speedtail si prefigge di superare ampiamente questa velocità con un maniacale studio sui flussi aerodinamici che avvolgono carrozzeria ad alta velocità.

GIÀ TUTTE PRENOTATE - Della McLaren Speedtail sappiamo che sarà dotata di un sistema di propulsione ibrido e che i test di sviluppo sono stati portati avanti sulla base della McLaren 720S (nella foto qui sopra). La produzione dovrebbe iniziare entro la fine del 2019 ma già ora, ancora prima che sia stata svelata, tutti i 106 esemplari sono già stati prenotati.



Leggi l'articolo su alVolante.it