NEWS

FCA: 1.800 assunzioni a Cassino

24 novembre 2016

La fabbrica dell'Alfa Romeo potenzierà la sua produzione, come annunciato oggi durante la visita del Presidente del Consiglio.

FCA: 1.800 assunzioni a Cassino

GIULIA E STELVIO CREANO LAVORO - Entro due anni Fiat Chrysler Automobiles procederà a 1.800 nuove assunzioni per lo stabilimento di Cassino. Lo ha comunicato ufficialmente Alfredo Altavilla, responsabile per Europa, Medioriente e Africa della FCA. L’annuncio è stato dato nell’ambito dell’assemblea Anfia svoltasi nella fabbrica FCA di Piedimonte San Germano, vicino a Cassino, in provincia di Frosinone, dove viene prodotta l’Alfa Romeo Giulia (guarda il video qui sotto) e dove verrà fabbricata la Stelvio. L’appuntamento è stato anche accompagnato dalla presenza nello stabilimento FCA dell’amministratore delegato FCA, Sergio Marchionne, che ha fatto gli onori di casa con il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi (entrambi nella foto qui sopra), in visita a Cassino assieme al ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda.

STABILIMENTO IN GRANDE RILANCIO - Attualmente lo stabilimento di Cassino occupa 4.300 dipendenti ma le esigenze legate alle nuove produzioni porteranno appunto a un sensibile aumento, con i 1.800 nuovi posti annunciati da Altavilla per il 2018, cioè per quando la produzione sarà a pieno regime. Lo stesso Altavilla ha anche ricordato come dal 2013 a oggi il gruppo FCA abbia effettuato quasi 6.000 assunzioni presso i suoi stabilimenti in Italia. L’annuncio dei nuovi posti di lavoro è stato commentato anche dal premier Matteo Renzi, che ha coniugato la notizia in chiave referendaria e con un’aggiunta di auspicio ottimistico: "Se qualche anno fa i profeti del 'dico no a tutto' - ha detto Renzi - avessero avuto la meglio... oggi non ci sarebbe una presenza di 4.300 lavoratori a Cassino che diventeranno 6.300, 200 in più li prenderete spero, nei prossimi 18-24 mesi", ha detto il premier intervenendo all'assembla dell'Anfia e rivolgendosi direttamente a Marchionne e Altavilla.





Aggiungi un commento
Ritratto di RIOC
26 novembre 2016 - 09:15
Potremmo, con un po di buona volontà, anzi molta ma molta buona volontà. Ma a questi livelli è, e rimane opportunismo.
Ritratto di Fr4ncesco
24 novembre 2016 - 16:59
2
Comunque sto notando che la redazione sta facendo un po' pulizia di commenti e utenti. Era ora, grazie!
Ritratto di nicktwo
24 novembre 2016 - 17:10
si, ma tanto per fortuna tornano con altri profili... se non a commentare delle varie giulia stelvio levante eccedera di cosa altro ci sarebbe automobilisticamente da parlare ultimamente? saluti
Ritratto di XDriver
24 novembre 2016 - 18:16
Non è la prima visita che fa a uno stabilimento , ma ne ha fatte molte altre, il che dimostra il suo reale interesse per il settore auto al di là del referendum... non si dovrebbe ragionare con la pancia ma con la testa, a mio avviso
Ritratto di Davelosthighway
24 novembre 2016 - 20:36
aspettiamo il commento g.mario "FCA non e' piu italiana". Aggiungo...zitto e leggi l'articolo.
Ritratto di Davelosthighway
25 novembre 2016 - 07:15
Ah già é più tedesca vw che in Germania manda a casa 30mila dipendenti ma in Messico apre stabilimenti. Le intuizioni di g. Mario....
Ritratto di Davelosthighway
25 novembre 2016 - 13:01
Ancora con questa Turchia...sai quanti turchi ci sono in Germania? Poi non capisco perché credi che io sia anche l utente avanguardia ... boh. Tue illusioni
Ritratto di Davelosthighway
25 novembre 2016 - 19:45
Si bravo e ci sono pure tanti ingegneri tecnici italiani che si prendono su e vanno negli stabilimenti esteri di fiat , Turchia Serbia etc a controllare qualità prodotto. Ma da che era industriale salti fuori g.mario? Pietra? Fuoco ? Quanto arrivi almeno all era del ferro batti un colpo
Ritratto di mika69
25 novembre 2016 - 08:12
E' innegabile che che i ricavi delle vendite non rimango tutti in Italia. Detto ciò ben venga il lavoro. Anche io lavoro per una Multinazionale, ma lavoro..
Ritratto di anarchico2
24 novembre 2016 - 17:10
Ottimo, il lavoro serve, ora più che mai.
Pagine