NEWS

La FCA pagherà 800 milioni per le emissioni negli Usa

11 gennaio 2019

Il costruttore, pur dichiarandosi innocente, accetta di pagare multe e compensazioni per la vicenda dei diesel 3.0.

La FCA pagherà 800 milioni per le emissioni negli Usa

MULTE PER 400 MILIONI - A due anni dalle prime accuse giunge al termine la controversia fra le autorità statunitensi e la FCA sulle emissioni inquinanti del motore diesel 3.0, dotato secondo l'ente per la protezione ambientale degli Stati Uniti (l’Epa) di un software per alterare le emissioni di ossido d’azoto, che in alcuni frangenti di guida sarebbero maggiori rispetto al limite di legge. Il costruttore ha annunciato nelle scorse ore di voler pagare 800 milioni di dollari per non far arrivare la vicenda nelle aule di tribunale: 400 milioni sono per pagare le sanzioni, gli altri per offrire un rimborso di 2800 dollari a cliente, estendere la garanzia delle circa 100.000 auto coinvolte e sostenere attività a favore dell’ambiente.

NON COLPEVOLE - In una nota la FCA ha spiegato che l’accordo con le autorità non “vale” come un’ammissione di colpevolezza, perché da parte dell’azienda non è mai stato messo in atto un “disegno per installare impianti di manipolazione per aggirare i test sulle emissioni”. Il costruttore paga il fatto di non avere dichiarato la presenza di tale software, come previsto dalla legge, che obbliga i produttori di automobili a comunicare alle autorità tutti i software di gestione presenti nel motore, anche quelli che entrano in funzione quando il motore raggiunge una determinata temperatura per trattenere le emissioni inquinanti, come nel caso del 3.0, installato sui modelli Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram 1500 venduti negli Stati Uniti negli anni 2014, 2015 e 2016.



Aggiungi un commento
Ritratto di deutsch
11 gennaio 2019 - 20:29
4
Io mi riferivo a tutti i costruttori ed a tutti i paesi europei. Dubito che il usa abbiamo i multjet 1.3 e 1.6, ma mi sembra che anche questi abbiano avuto problemi in europa. Se monti un sw truffa non arrechi un danno solo all'acquirente ma a tutti l'ambiente e quindi alla collettività. È giusto risarcire
Ritratto di Angi0203
11 gennaio 2019 - 15:08
stesso statement della Bosch "nessuna colpa da parte nostra, ma dimostrarlo in tribunale costerebbe di più della penale". Fonte Autonews:"Bosch said in a statement that it neither accepts liability nor admits to any allegations but agreed to the settlement with the states to "avoids lengthy and costly proceedings.". Il giudice in questione ha cosi giustificato la penale: "The supplier "enabled" the cheating and should have known its customers would use the software improperly"
Ritratto di deutsch
11 gennaio 2019 - 20:31
4
È una risposta di comodo quella di Bosch. Sapevano che rischiavano molto di più in caso di condanna. È una transazione
Ritratto di Giuliopedrali
11 gennaio 2019 - 15:32
Ma quanto orrende sono le Jeep Cherokee e Gran Cherokee, per la finitura, il design stesso le idee mal sviluppate, potrebbero vincere il premio horror...
Ritratto di Mbutu
11 gennaio 2019 - 15:34
"perché da parte dell’azienda non è mai stato messo in atto un “disegno per installare impianti di manipolazione per aggirare i test sulle emissioni”" ...il patteggiamento prevede anche che il giudice posa scoppiargli in una clamorosa risata in faccia. Non c'è niente da fare: il diesel non può essere reso sostenibile. Ci hanno preso tutti per i fondelli. Qualcuno è stato più furbo (fca) qualcuno più ingenuo (vw). Ma la solfa non cambia: è stata tutta una truffa con nazioni ed organi di controllo compiacenti.
Ritratto di Angi0203
14 gennaio 2019 - 13:00
che guazzabuglio senza senso o ragionamento
Ritratto di ziobell0
11 gennaio 2019 - 16:49
@giulio. in cosa sarebbe un orrore la grand cherokee? tifo a parte, dire che un design tutto sommato così equilibrato e pulito sia da horror ce ne vuole........
Ritratto di Giuliopedrali
11 gennaio 2019 - 18:45
Non il design in se anche se non è un capolavoro come la prima Cherokee del 1962 o come quelle belle degli anni passati. Avevo davanti una Cherokee l'altro giorno guardando i particolari noti che è parecchio dozzinale come spesso il design Mopar degli ultimi anni, proprio qualcosa di scialbo non brutto. Quello che era classico purtroppo del design USA o cinese di qualche anno fa. Molto invecchiato davvero. (E anche le Gran Cherokee boh) Mentre per esempio la Renegade bisogna dire che è grintosa.
Ritratto di ziobell0
12 gennaio 2019 - 01:35
@giulio: forse perchè la grand C. ormai è vecchiotta. Per la Cherokee invece sono abbastanza d'accordo con te, mai piaciuta.
Ritratto di Giuliopedrali
12 gennaio 2019 - 09:35
Cioè guardi la concorrenza di una Cherokee o Gran Cherokee (tedeschi o jap per esempio) e vedi tutta un altra finitura e costruzione e anche il design ne risente, guardare una Jeep di quelle proprio USA, non la Renegade, dà la sensazione che si aveva guardando una Kia Shuma o Daewoo Nexia una volta...
Pagine