NEWS

Mike Manley è il nuovo ad del gruppo FCA

21 luglio 2018

Un comunicato della FCA ufficializza l’aggravamento delle condizioni di Marchionne e nomina Mike Manley alla guida del gruppo.

Mike Manley è il nuovo ad del gruppo FCA

EPILOGO PREVEDIBILE - Come lasciava intuire la repentinità della convocazione del consiglio di amministrazione con l’ordine del giorno della successione a Marchionne, alle 18,00 di oggi l’azienda ha diffuso un comunicato con il quale informa che le condizioni cliniche di Sergio Marchionne sono peggiorate nel decorso post operatorio seguito all’intervento a cui era stato sottoposto a giugno. In conseguenza di ciò il manager italo-canadese, a capo della Fiat dal 2004 e poi di Fiat Chrysler non potrà riprendere le sue funzioni e il gruppo ha provveduto a indicare il nuovo amministratore delegato. 

GRANDI RISULTATI CON JEEP - Il prescelto è l’inglese Mike Manley, fino a oggi a capo dei marchi Jeep e RAM, e in precedenza responsabile dell’area Asia-Pacifico del gruppo. Ora nella nuova posizione di amministratore delegato del gruppo ricoprirà anche la carica di responsabile dell’area Nafta (Nord America). Manley ha iniziato la sua carriera nel settore auto lavorando per il gruppo Daimler, occupandosi soprattutto di distribuzione dei prodotti. Quando il gruppo Chrysler è stato rilevato dalla Fiat è stato posto a capo delle operazioni del marchio Jeep, ottenendo risultati formidabili (da 340 mila unità vendute all’anno il marchio americano è arrivato a oltre un milione, producendo grandi profitti per il gruppo). 

PROGRAMMA CONFERMATO - Il presidente della FCA, John Elkan, si è dichiarato vicino alla famiglia Marchionne ed ha invitato a rispettare la riservatezza del momento. Quanto alla prospettiva operativa del nuovo management ha affermato che Manley e tutti gli altri manager lavoreranno per portare avanti il piano industriale 2018-2022 elaborato sotto la guida di Marchionne e varato poco tempo fa. 



Aggiungi un commento
Ritratto di dottorstrange
22 luglio 2018 - 13:31
Ma non rispondere a questi poveretti, il loro squallore si commenta da solo. Mi chiedo cosa porti una persona ad abbruttirsi così tanto da scrivere commenti simili. Siete peggio delle bestie, e non di poco.
Ritratto di Giuliopedrali
22 luglio 2018 - 13:50
Che poi in linea di principio ammiro le decisioni Fiat o FCA di questo decennio: si sono alleati con Chrysler che comunque ha Jeep, sta lentamente riportando in vita Alfa Romeo. E puntare sul lusso (inspiegabilmente chiudendo Lancia) e ovviamente l'aver pareggiato i conti e aver trasformato in attivo i bilanci FCA. Però alla fine quello che tutti noi che siamo critici ma non anti Fiat semplicemente vediamo (forse escludendo le medie Jeep) sempre più auto straniere in giro. E anche Jeep è italiana quanto il teatro d'opera...
Ritratto di Paolo.bravo
22 luglio 2018 - 21:16
Sei veramente un figlio di puttxxa. Sul letto d' ospedale dovrebbero esserci le persone inutili e malvagie come te!
Ritratto di Giuliopedrali
23 luglio 2018 - 10:01
Ho detto che sono anche d'accordo con le scelte di Marchionne, anzi, puntare sul lusso anzi è una buona idea, però purtroppo al momento, non sarà solo colpa di FCA, purtroppo si vedono sempre meno auto italiane, a meno che non si viva su Marte, probabilmente il Piano darà i suoi frutti più avanti.
Ritratto di Rieccomi
23 luglio 2018 - 11:42
Il povero morino è acido perché è un ex operaio Fiat che è stato buttato fuori dall’azienda perché era uno di quelli che faceva gli scioperi il venerdì per fare ponte e faceva falsa malattia quando giocava la squadra del cuore. Menomale ti hanno licenziato, un incapace in meno.
Ritratto di Giuliopedrali
23 luglio 2018 - 11:54
Chissà perché invece in VW tutti lavorano... Secondo te non è colpa quindi anche della Fiat.
Ritratto di mariofiore
23 luglio 2018 - 20:50
Come al solito Morino sei un diffamatore. Marchionne sta morendo. È stato uno fra i migliori manager nel settore automobilistico. Grandissimo lavoratore. Un esempio per tutti i manager. Ha risanato una piccola ditta facendola diventare il settimo costruttore al mondo. Magari avessimo dei governanti intelligenti come lui. Un esempio per tutti.
Ritratto di Giuliopedrali
22 luglio 2018 - 09:01
Io sono sempre d'accordo con Morino. Aggiugo: lasciando stare Fiat di cui non vedo highlights se non le 500 che però ormai hanno una dozzina di anni... Chrysler (o volendo pure Dodge) è davvero l'ultimo marchio sulla terra.
Ritratto di treassi
22 luglio 2018 - 09:36
Morino credo sia stato crudele, ma è triste verità. L'ultimo piano industriale di neanche 2 mesi fa non è piaciuto a nessuno. Fumoso e con progetti solo finanziari. Mandato via a mercato chiuso e con la scusa della salute per non danneggiare il titolo. Jeep è un esempio che se si investiva nella produzione e seguendo cosa chiede il mercato si può crescere. Chi voleva un'Alfa lussuosa e acquistabile da pochi? Era sportiva? Si. Con qualche imperfezione? Si. Ma accessibile alle famiglie di ceto medio. Lancia poi? Lasciata con un solo modello in listino… impensabile a chi pensa per giunta solo ai numeri...
Ritratto di Giuliopedrali
22 luglio 2018 - 10:03
Insomma si passerà dalla gloriosa Fabbrica Italiana Automobili Torino alla nebulosa FCA a JeepCA...
Pagine