NEWS

FCA: ottimi risultati nel terzo trimestre 2020

Pubblicato 29 ottobre 2020

Pur consegne e fatturato in calo, il gruppo FCA ha chiuso un ottimo terzo trimestre con un utile netto di 1,20 miliardi.

FCA: ottimi risultati nel terzo trimestre 2020

RITORNO AL PASSATO - Superati i mesi più difficili dell’emergenza sanitaria, nei quali hanno dovuto ridurre le attività e sostenere enormi costi, le case automobilistiche sono tornare ad operare in condizioni simili a quelle pre-Covid e vedono crescere le consegne, seppur lentamente. Questo graduale ritorno alla normalità ha influito sui loro ultimi bilanci, in miglioramento: a livello globale, fra luglio e settembre 2020, la FCA ha registrato un fatturato di 25,81 miliardi di euro, il 6% in meno rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso, e ha venduto 1.026.000 veicoli, con una contrazione del 3%.

BOOM DELL’UTILE - Nel periodo luglio e settembre 2020, la FCA ha registrato un vero e proprio boom nell’utile netto, di 1,2 miliardi, addirittura il 773% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Come si spiega un risultato così positivo? Essenzialmente con l’ottima performance del Nord America, il mercato più redditizio per la FCA, dove ha registrato un ebit, ovvero il margine di guadagno prima di tasse e interessi, pari a 2,54 miliardi, 525 milioni in più di 12 mesi prima. E questo nonostante il calo delle consegne, diminuite di 46.000 unità a 554.000, e del fatturato, inferiore di 583 milioni a 18,48 miliardi. 

MALE L’EUROPA - Il risultato del Nord America, dove la FCA ha un margine del 13,8% per ciascuna auto venduta, fa il paio con quello dell’America Latina: le consegne sono passate da 150.000 a 145.000 unità, e il fatturato è stato di 1,532 miliardi, in diminuzione di 659 milioni, ma la FCA ha comunque registrato un ebit di 46 milioni. Il trimestre si è concluso negativamente nell’Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), dove il gruppo ha venduto 297.000 auto, circa 27.000 in più, e registrato 4,59 miliardi di ricavi, in calo di 65 milioni, ma l’ebit è stato negativo per 125 milioni. In Asia, le consegne sono state soltanto 25.000, circa 10.000 in meno, e il fatturato è stato di 570 milioni con una contrazione di 117 milioni, per un ebit negativo di 32 milioni. 

COSÌ COSÌ LA MASERATI - Il terzo trimestre del 2019 è stato in chiaro-scuro anche per la Maserati, il marchio di lusso della FCA: le consegne sono passate da 4.600 a 4.900 unità, ma il costruttore modenese ha avuto un ebit negativo di 70 milioni.





Aggiungi un commento
Ritratto di napolmen4
1 novembre 2020 - 19:02
...veramente tutte le premium sono in perdita basta citare il -48 di audi.....se qualcuno ha un aumento vendita e' perché vendono versioni 1.0 a tre cilindri o diesel 1.4 e le "spacciano" per premium ed i polli comprano
Ritratto di mariofiore
30 ottobre 2020 - 13:58
Dopo aver letto migliaia di commenti da parte di troll e di hater, che dicevano la Fca è fallita, la Fca non restituirà i soldi presi dalle banche e di cui è garante lo stato italiano, etc etc. Finalmente una buona notizia. Spero che porti occupazione in Italia tenendo conto che quasi tutti i motori a gasolio venduti negli Stati Uniti vengono prodotti in Italia e che la Jeep Renegade, le Alfa Giulia e Stelvio e le Maserati sono interamente prodotte in Italia.
Ritratto di Giuliopedrali
30 ottobre 2020 - 16:41
FCA vende come auto diciamo "italiane" cioè non USA ma Fiat solo in Brasile e Turchia, i motori diesel venduti in USA devono essere così tanti che forse qualcuno li avrà perfino visti... Jeep Renegade la più venduta tra quelle che citi è talmente venduta in Europa da risultare al novantesimo posto circa nella classifica europea...
Ritratto di mariofiore
30 ottobre 2020 - 23:03
Confermo che le Jeep Renegade vendute in Usa sono prodotte in Italia. Partono dal porto di Napoli con la Grimaldi. Motori diesel negli Stati Uniti si vendono molto nel settore veicoli commerciali. Un buon risultato l ha avuto il Ducato marchiato Ram. La Renegade può anche essere al millesimo posto di vendite in Europa ma che centra con il mercato Usa? In quel mercato ne vendono fino a 10.000 pezzi mensili. Ed essendo la prima Jeep prodotta all'estero ed importata in Usa è un grande risultato.
Ritratto di Merigo2005
30 ottobre 2020 - 21:26
x la Redazione: nell'ultimo paragrafo, riferito alla Maserati, scrivete di terzo trimestre 2019 invece di 2020.
Ritratto di doppiad2000
30 ottobre 2020 - 23:09
1
Avete sinceramente rotto con sta storia che la FIat non è più Italiana perchè produce anche all'estero. Tutti i marchi producono all'estero, e anche se producessero nella nazione di nascita, in una auto ci sono centinaia di componenti stranieri, e anche se non fosse così le persone che hanno progettato tali componenti e la macchina non sono certo tutti della stessa nazione. Gli unici al mondo che possono fare una auto interamente nazionale sono i cinesi, oggi. Se noi in Europa dovessimo fare tutte le auto e componenti in loco dovremmo pagare una Fiat panda $40.000 € e una Mercedes 200.000. Detto questo arrivederci e buona serata.
Ritratto di Giuliopedrali
31 ottobre 2020 - 07:16
Non sono solo i cinesi che fanno auto completamente nazionali anche alcuni tra gli altri, però il modello più di successo nel mondo di Fiat cioè la 500 è fatta in Polonia, cioè in Italia si fanno solo le FCA che si vendono solo in Italia: Jeepette, Giulia, Ypsilon o Panda, e poi anche la sede di FCA è all'estero e poi a tanti non va giù che sia mezza americana quindi neanche europea.
Ritratto di mariofiore
31 ottobre 2020 - 09:18
Voluta disinformazione o mancanza di conoscenza? La macchina piu venduta del gruppo Fca in Europa e la Panda prodotta in Italia. Nel mondo va fortissimo la Jeep Renegade, che è prodotta in Italia per il mercato Usa e per il mercato Europeo. Negli Usa si vendono circa 10.000 Jeep Renegade al mese. Molti degli accessori delle auto prodotte in Usa vengono dagli stabilimenti italiani, mentre alcune fabbriche italiane hanno creato degli stabilimenti negli Usa per meglio seguire il gruppo Fca. Ogni 15 giorni parte una nave di componentistica dall'Italia verso gli Stati Uniti. Anche la sede dell'azienda che fa la pubblicità per il movimento 5 stelle, nel loro sito, è all'estero. Ma mai sentito nessuno chiedere la chiusura e il boicottaggio di quel movimento solo per questo. Eppure il fatto quotidiano fa una campagna di disinformazione sulla Fca, che prima di farla, dovrebbero guardare meglio le cose che fa il partito di cui è organo di stampa. Il tutto lo dico senza alcun intento politico ma solo per dire che prima di guardare gli altri meglio guardare se stessi.
Ritratto di napolmen4
1 novembre 2020 - 19:16
..avrà una Renault con sede fiscale svizzera...
Ritratto di gbvalli
31 ottobre 2020 - 11:32
1
Bisogna vedere come hanno giocato con le varie voci di bilancio per arrivare a questo dato dell'"utile netto". A giudicare dai numeri di vendita, almeno di automobili e almeno in Italia, non si griderebbe al miracolo...
Pagine