NEWS

FCA: si dimette Alfredo Altavilla

23 luglio 2018

Era il capo FCA per la regione EMEA, Europa, Medio Oriente e Africa. Il suo nome era stato tra i papabili per la successione a Marchionne.

FCA: si dimette Alfredo Altavilla

SUBITO COMPLICAZIONI - Che l’uscita di scena di Sergio Marchionne dal vertice del gruppo FCA avrebbe provocato conseguenze era ampiamente previsto, ma forse non così rapidamente. Stamattina, si è dimesso Alfredo Altavilla, manager FCA responsabile per l’area EMEA, cioè Europa, Medio Oriente e Africa. Altavilla era dato per possibile sostituto di Marchionne, inducendo così a pensare che la nomina di Mike Manley a nuovo amministratore delegato abbia causato la decisione. La Borsa di Milano non sembra aver preso bene questo terremoto ai vertici e registra una tendenza negativa per i titoli del gruppo.

CARRIERA INTERNA AL GRUPPO - Alfredo Altavilla ha 54 anni, è nato a Taranto. Si è laureato all’Università Cattolica di Milano, dove è stato anche assistente universitario. Nel 1990 è entrato alla Fiat, dove si occupato di politiche internazionali nell’ambito della programmazione prodotto. Nel 1995 è stato nominato responsabile dell’ufficio Fiat Auto a Pechino. Quattro anni dopo ha avuto lo stesso incarico per l’intera Asia. Nel 2004 ha avuto l’incarico di occuparsi di tutte le collaborazioni del gruppo, con nomina a presidente della società scaturita dalla joint venture Fiat-GM Powertrain JV, nonché vice presidente con responsabilità dello sviluppo prodotto del gruppo FCA. Dal 2010 al 2012 è stato a capo dell’Iveco.



Aggiungi un commento
Ritratto di lucios
24 luglio 2018 - 10:43
4
Beh, la sua scelta di proporre la Tipo in Europa e la non grande riuscita del prodotto mi sa che hanno pesato non poco sulla sua non nomina.
Ritratto di palazzello
24 luglio 2018 - 23:33
La tipo è un insuccesso?? Non credo proprio !!
Ritratto di lucios
24 luglio 2018 - 23:58
4
Non ha fatto grandi numeri! In Europa quasi non esiste nelle vendite! Oltre all'Italia solo in Turchia vende col nome Egea, ma in confronto alle altre segmento C è un chicco di grano.
Ritratto di herm52
24 luglio 2018 - 11:00
Se Altavilla è considerato un dirigente mediocre quasi certamente verrà candidato dal governo giallo/verde alla guida di Alitalia che sarà statale al 51%, idea del nuovo Masianello pentastellato.
Ritratto di IloveDR
24 luglio 2018 - 11:57
4
è da sabato che continua a sentire "puzza di bruciato" e prima che venga giù tutto cerca di mettersi al riparo...non è che ci vuole la "sciienza" per capire come si son messe le cose...che disastro!!!
Ritratto di mariofiore
24 luglio 2018 - 14:29
I love dr? Dove senti puzza di bruciato? Illuminaci. Un gruppo che ha perso il suo amministratore per problemi di salute ma.che va benissimo. Questa è la.Fca oggi
Ritratto di IloveDR
24 luglio 2018 - 17:31
4
è il Sig Altavilla che ha intuito la maleparata...io ne so quanto te!!! bhooo
Ritratto di Giuliopedrali
24 luglio 2018 - 14:46
Anche a me però pare che ci sia qualcosa di strano. Che forse si stia spostando tutto alla sinistra dell'Atlantico...
Ritratto di palazzello
24 luglio 2018 - 16:57
Io penso che si sia dimesso per la mancata fiducia di FCA nel dargli la carica di AD del gruppo!!! E ha fatto bene perché lui ha rifiutato parecchie offerte proprio perché consapevole che sarebbe stato premiato per la sua fedeltà!!!
Ritratto di Quadrumane a bordo
24 luglio 2018 - 21:42
Mi viene un prolasso allo scroto. Ci rendiamo conto sì che ora ai vertici di FCA (evitiamo di chiamarla mai più Fiat, please) ci sono tre inglesi e un maltese? Lo sappiamo sì che il baricentro è in America perché è il mercato più redditizio per Chrysler, Dodge, Jeep e Ram? O serve ricordare il già beatificato Marchionne quando a giugno ci ha sbattuto in faccia la marginalità di Fiat che farà 500 (maledetta quella volta) e Panda, giusto per presidiare il segmento A e B in Europa e tenere buoni quei muffloni di Italiani abituati (anche per poca capacità d'acquisto) a comperare sempre solo le scatolette made in Italy? Che mi venga ancora uno a dirni di comperare italiano riferendosi a FCA. Lo accompagno alla finestra...
Pagine