Ferrari 458 Speciale A: solo per 499 collezionisti

25 settembre 2014

È la 458 Speciale A la spider più prestazionale della storia Ferrari: sarà venduta in soli 499 esemplari.

Ferrari 458 Speciale A: solo per 499 collezionisti
VA FORTE COME LA COUPÉ -  “A” come “aperta”: è questa la sigla scelta dalla casa di Maranello per identificare la nuova Ferrari 458 Speciale A,  Spider in serie limitata che sarà presentata a Parigi in anteprima mondiale. Destinata a soli 499 clienti collezionisti, la 458 Speciale A riprende le soluzioni aerodinamiche, tecniche ed elettroniche della variante chiusa configurandosi come la spider più prestazionale nella storia di Maranello. Nonostante i 50 kg di peso in più rispetto alla 458 Speciale Coupé, per via del tetto rigido in alluminio che si apre e chiude in 14 secondi, i numeri dichiarati per la Speciale A non cambiano: 0-100 km/h in 3 secondi netti e 1’23’’5 sul giro a Fiorano (due secondi meno della 458 Spider).
 
 
ASSETTO “INTELLIGENTE” - Le prestazioni mozzafiato della Ferrari 458 Speciale A sono merito del 4.5 V8 aspirato da 605 CV (135 CV/litro la potenza specifica) e 540 Nm di coppia, ma anche dell’aerodinamica attiva anteriore e posteriore (alcune alettoni cambiano la loro incidenza in base alla velocità), della rigidezza del telaio composto da 10 diverse leghe di alluminio e del controllo elettronico dell’angolo di assetto (SSC). Grazie a un nuovo algoritmo, l'SSC, infatti, analizza istante per istante l'assetto della vettura e lo confronta con i valori ideali di riferimento, ottimizzando la gestione della coppia motore, attraverso il controllo di trazione e la ripartizione di coppia attraverso il differenziale elettronico E-Diff.
 
 
LIVREA AD HOC - La Ferrari 458 Speciale A viene presentata in livrea gialla triplo strato con banda centrale blu Nart e bianco Avus, con cerchi forgiati a cinque razze in grigio corsa. L’abitacolo, fortemente ispirato al mondo delle corse, fa ampio uso di materiali nobili e leggeri come la fibra di carbonio blu utilizzata per rifinire plancia, pannelli porta e tunnel centrale, e come l’alcantara dei sedili dal nuovo stile.
Ferrari 458 Spider
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
128
21
5
3
5
VOTO MEDIO
4,6
4.62963
162




Aggiungi un commento
Ritratto di gilrabbit
27 settembre 2014 - 08:25
...che andrebbe studiata come materia nelle scuole, ogni modello è contradistinto da un numero che si forma con la cilindrata e il numero dei cilindri. A questo numero sono seguiti nomi i quali quasi mai sono inseriti in un logo attaccato all'auto se si eccentua la Dino e pochi altri casi. In questo caso l'hanno chiamata Speciale e se a Maranello hanno deciso così significa che così deve essere e comunque non è il nome ad attirare clienti. Ho dertto "coreani" in quanto le case europee spesso hanno riconosciuto le loro auto con numeri e lettere addirittura riferendooli a serie come ha sempre fatto Psa, Audi. Del resto come vedreste un'Audi con un nomignolo di fantasia che so Carolaine? In Italia Alfa Romeo ha iniziato con Giulietta e Fiat con la Tipo se non ricordo male. Solo la lancia ha sempre dato nomi alle sue auto.
Ritratto di Gino2010
29 settembre 2014 - 15:13
un marchio che certo nella storia dell'auto conta poco.Da non prendere come esempio quindi.Secondo me lancia a fatto bene a dare un nome a tutte le sue auto.Mi piacerebbe che avesse fatto così anche ferrari.Tutto qui.Evidentemente vincenzo lancia pensava che ogni auto che si marchiasse lancia fosse un'opera d'arte.Naturalmente ogni ferrari è pure ed anche di più un'opera d'arte.E se è un'opera d'arte merita un nome unico ed oroginale.Difficilmente vedremo un quadro di botticelli denominato: pesotot grammi,con prevalenza di colore verde e bianco ad olio.Lo vedremo chiamato primavera.
Ritratto di CARLONI MASSIMO apai@assoc-apai.org
26 settembre 2014 - 13:59
Un esemplare della GTO è da poco stato venduto per ca. 27 mln di Euro. Ciò è una realta'.Molti (abbienti) ritengono tale marchio una icona. Tanto da investirci come se fosse un'opera di Leonardo o Raffaello. Se qualcuno per qualche strano motivo vuole emergere con critiche ridicole faccia pure, tanto con i vari pseudomini, si può scrivere quello che si vuole. Gli pseudomini in inglese sembra abbiano un valore aggiunto. Rispetto la Germania patria di gente che ritengo, oggi, pratica. In troppi da noi la magnificano per le auto... e la criticano per altri motivi. Se siamo avviliti non è certo colpa loro.
Ritratto di Necchi
26 settembre 2014 - 13:27
Lo riconosci subito. Ha la ferrari, (minuscolo), le tods ai piedi e il Rolex al braccio. e' l arricchito, quello che ha vinto la lotteria, quello che deve a tutti i costi ostentare la sua ricchezza. Il ricco invece, quello hce h asempre avuto i soldi, da generazione, con un tenore di vita di quelli top, insomma il vero ricco, ha la Prosche, le Paciotti ai piedi, e il Panerai al braccio.. o alla peggio un Longines.
Ritratto di hulk74
26 settembre 2014 - 13:49
Io ce l'ho... E ti garantisco che un ricco raffinato o ha un vintage al polso o qualcosa di esclusivo. Journe, Dufour, voutilainen, un classico patek, ecc... Sicuramente non un longines da 1000€
Ritratto di hulk74
26 settembre 2014 - 13:51
Agnelli e Montezemolo hanno spesso rolex... Sono chiaramente degli arricchiti del resto.
Ritratto di hulk74
26 settembre 2014 - 13:46
Ahimè c'è del vero... Ferrari ha rischiato il fallimento varie volte, per poi venire acquisita da Fiat con l'appoggio del governo italiano (visto che herr Piech la stava per prendere) Poi arrivò Montezemolo e la salvò dalla mediocrità, ridandole splendore. Ora fa auto eccezionali!!! 2 curiosità: Nel 1990 una 348tb prendeva sonore batoste dalla delta HF integrale Ferdinand piech ha una collezione di Ferrari spaventosa: ogni nuovo modello lo ordina!!! Questa speciale A compresa ;)
Ritratto di hulk74
26 settembre 2014 - 14:13
Aggiungo che quest'auto, sebbene meravigliosa non credo la acquisterei... Preferirei auto sportive, ma più lussuose e comode... Se devo andare in pista prendo una bac o una Ariel. Poi se avessi già diverse auto, questa sarebbe sulla lista della spesa
Ritratto di hulk74
26 settembre 2014 - 14:13
Aggiungo che quest'auto, sebbene meravigliosa non credo la acquisterei... Preferirei auto sportive, ma più lussuose e comode... Se devo andare in pista prendo una bac o una Ariel. Poi se avessi già diverse auto, questa sarebbe sulla lista della spesa
Ritratto di hulk74
26 settembre 2014 - 14:13
Aggiungo che quest'auto, sebbene meravigliosa non credo la acquisterei... Preferirei auto sportive, ma più lussuose e comode... Se devo andare in pista prendo una bac o una Ariel. Poi se avessi già diverse auto, questa sarebbe sulla lista della spesa
Pagine