Ferrari California T: vai con il turbo

12 febbraio 2014

La Ferrari California T monta un nuovo motore 3.8 V8 turbo da 560 CV al posto del 4.3 aspirato da 489.

Ferrari California T: vai con il turbo
DAL VIVO A MARZO - “Prima” ufficiale allo stand della Ferrari, al Salone di Ginevra che aprirà al pubblico il prossimo 6 marzo, per la Ferrari California T, versione aggiornata della 2+2 con tetto retrattile in metallo che rappresenta la “porta d’accesso” all'esclusivo mondo del Cavallino. Come nella sigla della monoposto di F1 di quest'anno, la “T” sta per turbo: un inedito 3.8 V8 sovralimentato da 560 CV, infatti, prende il posto del precedente 4.3 (sempre V8) aspirato da 489. Abbinato al conosciuto cambio robotizzato a doppia frizione DCT, permette all'auto (secondo la casa) di coprire lo 0-100 km/h in 3,6 secondi e di raggiungere i 316 km/h (per l'attuale modello i valori sono, rispettivamente, di 3,8 secondi e 312 km/ora): e questo con una riduzione nei consumi e nelle emissioni che, sempre stando alla Ferrari, può arrivare fino al 15% nell'uso “reale”. I prezzi, non ancora annunciati, dovrebbero partire da poco meno di 200.000 euro; le prime consegne inizieranno solo in estate.
 
 
TURBO SÌ, MA A MODO SUO - Il nuovo “cuore” a otto cilindri della Ferrari California T, alimentato a iniezione diretta di benzina, ha un'architettura a V di 90° e segna il ritorno, dopo quasi 30 anni, alla sovralimentazione in una Ferrari stradale. Due turbocompressori, infatti, permettono a questo 3.8 di erogare 560 CV a 7500 giri al minuto e 755 Nm di coppia massima a 4750. Lo sviluppo, però, non è stata rivolto solo alla ricerca di prestazioni più elevate: gli ingegneri del Cavallino assicurano che il nuovo motore ha una “personalità” da motore aspirato, con un “turbo-lag” (il “buco” di potenza ai bassi giri che tende a manifestarsi, in questo genere di propulsori, prima che il turbo inizi a “soffiare”) molto ridotto e un allungo da vera unità sportiva. Se qualche componente (il basamento) è in comune con il V8 delle Maserati Quattroporte e Ghibli (che viene assemblato proprio a Maranello), le differenze fra i due propulsori sono comunque molto marcate: quello della California T ha teste specifiche, una cilindrata differente (3855 centimetri cubi contro i 3799 del Tridente) e un albero motore piatto anziché a gomiti. 
 
 
NUOVO SGUARDO - La carrozzeria della Ferrari California T non è stata altrettanto rivoluzionata, ma ha comunque guadagnato in cattiveria. Nuovi sono i fari, più sottili, sviluppati maggiormente in altezza e dotati di una fila di punti di luce a led. Più ampie anche la griglia e le due prese d'aria ai lati del muso, mentre quella centrale sul cofano ha lasciato spazio a due estrattori d'aria. Più marcati pure gli sfoghi nei parafanghi (un omaggio a quelli della sport 250 Testa Rossa del 1957), mentre il paracolpi posteriore è maggiormente scavato e dotato di un vistoso estrattore d'aria. Inedito il sistema di scarico, sempre a quattro uscite ma ora a coppie affiancate in orizzontale anziché in verticale. Proprio questo componente è stato oggetto di particolari attenzioni, per assicurare quel suono pieno e coinvolgente che, di norma, i motori turbo faticano di maggiormente a raggiungere rispetto a quelli aspirati.
 
 
UNO STRUMENTO IN PIÙ - Anche all'interno della Ferrari California T i cambiamenti sono numerosi, ma discreti: la plancia è ora meno prominente verso il passeggero anteriore, i pulsanti del cambio sono ospitati su un “ponte” color alluminio e la consolle centrale è stata modificata per accogliere un nuovo sistema multimediale con schermo di 6,5''. Inedito anche lo strumento circolare fra le bocchette dell'aria centrali: si chiama Turbo Performance Engineer (TPE) e permette, mediante una ghiera sensibile al tocco, di variare il “menù” delle informazioni fornite dal display digitale, che informa il guidatore su come sfruttare al meglio le prestazioni del nuovo propulsore.
Ferrari California
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
141
21
9
4
12
VOTO MEDIO
4,5
4.47059
187


Aggiungi un commento
Ritratto di fabri99
12 febbraio 2014 - 20:51
4
Non discuto sulla qualità e sulle prestazioni di Ferrari, davvero incredibili in questa nuova California... Però la spider italiana non mi ha mai convinto, non mi ha mai detto niente, non mi piace. Questo restyling la ha peggiorata: il frontale è ancora più piccolo e sfuggente e stona ancora di più con il posteriore, diventato più elaborato, ma rimasto largo e pesante, non è armonioso. Come linee, a mio parere, non ci siamo, ma va a gusti... Per tutto il resto, complimenti a Maranello, davvero un passo avanti...
Ritratto di lele31
12 febbraio 2014 - 21:26
FAVOLOSAAAAAAAAAAAAAAAA
Ritratto di Rav
13 febbraio 2014 - 00:33
3
Sempre Ferrari é quindi trovarle difetti é voler trovare il pelo nell'uovo. Peró mi aspettavo qualcosa di più del semplice restyling. Certo dietro é migliorata non tanto per l'assenza degli scarichi sovrapposti (un po'tamarri ma sportivi) ma piuttosto per l'eliminazione di quella barra nera con quei fanali che parevano mutuati da una Ypsilon di tre serie fa. La fiancata é decisamente migliore, piú pulita e armonica con la presa d'aria che finalmente va nel verso giusto. Peccato solo per il frontale che si vede che non é il suo. Trovo la mascherina un po' troppo squadrata, avrei preferito una soluzione come quella della F12 o qualcosa di piú armonico come l'attuale. Motore ottimo e prestazioni da urlo. Mi é sempre piaciuta la California e continua a piacermi!
Ritratto di Franchigno
13 febbraio 2014 - 01:42
Secondo me proprio perché è una Ferrari e costa un patrimonio è giusto trovare il pelo nell'uovo.Se guardi su Sky "Top Gear" trovano il pelo a tutte,Porche,Bentley,Ferrari ecc ecc.Detto questo mi chiedo,forse ingenuamente,senza arrivare ai paradosso di copiare di sana pianta un auto come fanno i cinesi perché soprattutto i disegnatori delle FIAT non cercano di prendere spunti da questi quasi capolavori?,invece cosa fanno?Una 500L!.Mah....!!!
Ritratto di petrolhead
13 febbraio 2014 - 08:59
la Ferrari più insulsa di sempre.....prodotta solo per venderla agli ingellati americani per fare i fighi a Miami.....dello spirito Ferrari non ha proprio niente
Ritratto di NikoBellic
13 febbraio 2014 - 14:06
Si vede che te ne sai eh
Ritratto di francesko
13 febbraio 2014 - 11:24
Era l'unica Ferrari che non mi convinceva. Aveva dei gruppi ottici sia all'anteriore che al posteriore che non le conferivano la giusta personalità (dietro poi era quasi inguardabile), inoltre aveva dei cerchi in lega dal design davvero sballato, piatti e con un rapporto vuoti / pieni troppo elevato, sembravano quelli delle Lancia di fine anni 80. Ora direi che ci siamo, molto, molto bene. Ho solo un quesito tecnico: perché i nuovi propulsori turbo Ferrari/Maserati sono un V6 3000 ed un V8 di 3,8 litri? non potevano fare il secondo di 4,0 litri, modulare del primo? e poi 200 c.c. in più non fanno mai male, dopo tutto non c'è nessun degno sostituto della cilindrata.....
Ritratto di bepaul
13 febbraio 2014 - 13:54
1
Ferrari California il sogno di una vitadi passione per i motori!!s
Ritratto di BestFerrarista94
13 febbraio 2014 - 13:54
Fantastica ! Amo questo nuovo modello come tutti gli altri modelli della casa di Maranello ! Grande Ferrari !!!
Ritratto di bepaul
13 febbraio 2014 - 14:05
1
Si poteva anche provare a ridurre la cilindrata 1.6biturbo ridurre la potenza350cvridurre il pesoaggiungere startestop motori elettrici alle due anteriori. ed trazione on demand !In fondo e un'auto,da turismo velocee!!Ciaoo
Pagine