NEWS

Ferrari Portofino: arriva la Modificata

Pubblicato 16 settembre 2020

Venti cavalli in più, un nuovo cambio e ben cinque modalità di guida. Queste le novità della rinnovata scoperta di Maranello.

Ferrari Portofino: arriva la Modificata

DIVERSA NEI DETTAGLI - A tre anni dal lancio per la coupé/spider Ferrari Portofino è tempo di aggiornamenti, soprattutto nella meccanica, che giustificano l’aggiunta della lettera M, che sta per Modificata, nel nome. Le linee filanti e il tetto metallico retrattile (in 14 secondi scompare automaticamente dietro l’abitacolo) restano quelli di sempre. A distinguere la Ferrari Portofino M sono dettagli, come le diverse aperture ai lati della griglia frontale, lo sfogo d’aria ricavato davanti ai parafanghi anteriori e il ridisegnato diffusore inserito nel paracolpi posteriore. Sostanzialmente invariato l’abitacolo, che conserva il noto sistema multimediale con schermo di 10,3” ma aggiunge i sedili ventilati, riscaldabili e con il diffusore d’aria integrato nel poggiatesta: utile per rimanere comunque al caldo viaggiando senza tetto nella stagione fredda. Disponibili anche sistemi di aiuto alla guida, come il cruise control adattativo con funzione Stop&Go e il monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori.

SOTTO LA PELLE - Le novità più importanti della Ferrari Portofino M riguardano la meccanica con il 3.9 V8 turbo (montato sotto il lungo cofano anteriore) che guadagna 20 CV, passando da 600 a 620 cavalli grazie, fra l’altro, al diverso profilo degli alberi a camme. Si aggiunge anche il filtro antiparticolato per ottemperare alla più recente normativa Euro 6d. Il cambio, che è sempre robotizzato a doppia frizione, non ha nulla a che vedere col precedente. Derivato da quello della coupé ibrida da 1000 CV SF90 Stradale, ha otto marce anziché sette, che permette di distendere meglio i rapporti per il contenimento delle emissioni inquinanti. Inoltre, è più compatto e del 20% più leggero rispetto al precedente. Il tradizionale manettino nel volante della Ferrari Portofino M offre cinque settaggi (al debutto, nel 2017, la “vecchia” Portofino ne proponeva solamente tre). Oltre alle modalità Comfort, Sport e ESC-Off (fra l’altro, abbassa la soglia di intervento dell’Esp per una guida più smaliziata) si aggiungono la Wet, per fondi scivolosi, e la Race: permette al guidatore di apprezzare le notevoli prestazioni (si parla di 320 km/h di velocità massima e di 3,5 secondi per lo “0-100”) dell’auto avvicinando con maggiore facilità e in tutta sicurezza gli elevati limiti di tenuta della Rossa grazie alla sofisticata elettronica di bordo basata sul sistema SSC (Side Slip Control): sovrintende alla dinamica del veicolo, coordinando l’attività di dispositivi come il differenziale elettronico e il controllo di trazione.

DA 206.000 EURO - La Ferrari Portofino M sarà in vendita dalla primavera del 2021, con prezzi a partire da 206.000 euro: 10.000 in più del modello che sostituisce.

Ferrari Portofino
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
158
34
16
9
6
VOTO MEDIO
4,5
4.475335
223




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
16 settembre 2020 - 21:38
No è così, questa è una Ferrari che non ha manco il vero slancio di una Ferrari e la formula 2+2 coupè cabriolet come la 206 CC è anche piuttosto desueta.
Ritratto di Miti
16 settembre 2020 - 22:40
1
Giuliopedrali ma ti sei fatto una canna per caso ? Da tempo non dicevo guardando non una Ferrari ma un auto europea dicendo ...che belle linee. Perché guardandola di fianco sembra che è già in movimento. E veramente bella. E non sono un fan delle scoperte. Ma insieme con la Maserati sono due auto bellissime. Sarà dura per l'ultima vendere allo stesso prezzo visto che è un sei cilindri. Ma posso dire che tutte due sono splendide creazioni. Poi se anche quando fanno auto cosi ci lamentiamo ...scusa ma non so più che dire. Sicuramente fare paragone con la 206 ...perche non ha i sedili posteriori normali. Ma cosa me ne faccio di quattro in una Ferrari ? No che mi porto la suocera in giro , scusa. Mi tranquillizza solo il fatto che di sicuro stai solamente scherzando. Saluti.
Ritratto di Giuliopedrali
17 settembre 2020 - 08:24
La Roma è una Granturismo per attraversare l'Europa velocemente, il motivo per cui erano nate le GT, questa Portofino è fatta per farsi vedere a Portofino, non ha del tutto una funzione, o ha l'altra funzione della GT, però la Roma fa sognare davvero.
Ritratto di Miti
17 settembre 2020 - 09:55
1
Se proprio c'è un punto dove io avrei lavorato ancora sono i fari. A tutte due. Per il resto io le trovo perfette. Alla Roma il posteriore è molto riuscito anche se può sembrare meno Ferrari visto i fanali molto diversi. "L'onda" della carrozzeria sopra la ruota posteriore è veramente spettacolare. Per me è un bel passo avanti come auto sportiva e come Ferrari in se. La Portofino invece ha un target diverso. Più da coppia in riva al mare anche se con quel V8 arrivi tranquillamente anche in orbita. Ovviamente è solo il mio punto di vista.
Ritratto di neuropoli
16 settembre 2020 - 22:57
@Pedrali: la Portofino è una vera Ferrari, ma comunque hai ragione... la Roma è meglio!
Ritratto di mika69
17 settembre 2020 - 08:33
Sprint105 Concordo 100%. Le Ferrari migliori le ha disegnate Sergio.
Ritratto di Flynn
16 settembre 2020 - 18:09
Semplicemente splendida.
Ritratto di Challenger RT
16 settembre 2020 - 18:17
Ottimo lavoro di miglioramento di un prodotto già eccellente nella più classica tradizione Ferrari.
Ritratto di Giuliopedrali
16 settembre 2020 - 18:33
Rispetto alla Roma questa sembra sempre una (pur più bella) Peugeot 206 CC...
Ritratto di Pierre Cortese
16 settembre 2020 - 21:03
1
Se non fosse stato per i badge Ferrari l'avrei scambiata anch'io per una Peggio' Giulietto.
Pagine