NEWS

Ferrari SP38: un Cavallino fatto su misura

23 maggio 2018

Un affezionato cliente Ferrari ha voluto una vettura tanto originale da essere unica e l’apposito reparto One Off di Maranello l'ha realizzata.

Ferrari SP38: un Cavallino fatto su misura

FATTA SU MISURA - C’è una nuova Ferrari, la SP38, ma sarà difficile vederla per strada. È in fatti un pezzo unico, realizzato dall’apposito reparto Ferrari One-Off della casa di Maranello. A volerla, e a volerla così, è un affezionato cliente del Cavallino per cui gli stilisti del Centro Stile Ferrari hanno disegnato la vettura impostata sulla base meccanica della Ferrari 488 GTB ma con un profilo diverso, oltre che con numerose soluzioni del tutto particolari. Il giorno dopo essere stata consegnata al proprietario, la vettura è stata portata sulla pista di Fiorano dove ha compiuto una serie di tornate ad andatura sostenuta. Perché pur presentandosi con un’immagine raffinata ed elegante, la Ferrari SP38 sa esprimere anche una notevole sportività. Proprio questa doppia personalità è stata l’input principale del cliente, appassionato delle corse e delle Ferrari in particolare. E la SP38 ha tutta l’aria di contenere entrambe le anime dell’eleganza e delle elevate prestazioni, che del resto sono il nocciolo del marchio Ferrari.

ISPIRATA ALLA F40 - Per ammissione della Ferrari, modello ispiratore della linea della SP38 è stata la F40, ma non sono difficili trovare riferimenti anche ad altre Ferrari del passato. Per esempio, nella distribuzione dei volumi, la Ferrari SP38 fa venire vagamente in mente la Ferrari 288 GTO degli anni 1984-85, con la parte posteriore che appare prevalere su quella anteriore. Ne deriva così un andamento generale a cuneo che enfatizza la sportività della vettura. E la caccia alle citazioni potrebbe continuare, così che emerge chiaro come la SP38 pur creata su telaio e meccanica della attuale 488 GTB, ha una sua personalità specifica, che è appunto unica, proprio come voleva il cliente. Della vettura la prima cosa che colpisce è il colore: un bel rosso vivo metallizzato, pensato apposta per la Ferrari SP38. Tra l’altro, è al top anche la qualità della verniciatura, essendo a triplo strato. Questo particolare lascia intendere come la vettura non sia soltanto una ricerca di design: per lei la Ferrari ha infatti ricorso alle soluzioni più avanzate e tecnologicamente più evolute.

LA VEDREMO A VILLA D’ESTE - Del tutto inediti sono per esempio i gruppi ottici, che seguono sì la tendenza della forma sottile distribuita trasversalmente, ma il disegno è originale, esclusivo per la Ferrari SP38. La soluzione adottata per il paraurti anteriore è per esplicita ammissione della casa un rimando alla 308 GTB. Una soluzione del tutto originale è nella parte posteriore, dove sembra che la vettura abbia due carrozzerie, una che contiene l’altra. E proprio la parte più esterna di questo originale posteriore nella parte alta dà corpo all’alettone, che è la citazione principale della F40. Splendido è poi il cofano motore, con tre ampie ed eleganti feritoie trasversali che svolgono la funzione di sfiato per smaltire il calore, ma assumono una valenza estetica non indifferente. Non da meno sono le soluzioni scelte per l’abitacolo, dove i rivestimenti sono stati curati dal programma Tailor Made, come un abito di sartoria, appunto. La nuova e originale Ferrari SP38 verrà esposta all’imminente Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, il prossimo sabato 26 maggio.

Ferrari 488
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
321
29
6
4
7
VOTO MEDIO
4,8
4.77929
367
Aggiungi un commento
Ritratto di Raider
25 maggio 2018 - 10:30
Una Ariel Atom 3.5/300 ed una Radical RXC GT3
Ritratto di money82
24 maggio 2018 - 19:03
1
@Raider bhe se a meno della metà della giulia hai un mezzo che "mangia" le supercar, dicci di cosa si tratta...visto che è targata non vedo cosa ci sia di tanto segreto. Certo poi un' auto da 80-90.000 euro si tiene dietro una fxx-k, praticamente una F1 con scocca da auto...si se la guida il riccone che fa un giro di prova e non sa prendere le traiettorie, cambia marcia a 3000 giri, frena un km prima di ogni curva e da 1/3 di gas perchè ha paura posso capirlo...stesso discorso per l' altra, se hai un' auto che batte una ferrari da oltre 1000 cv ed hai speso relativamente niente, dicci che auto è.
Ritratto di Raider
25 maggio 2018 - 10:44
@money82 per il misto stretto uso la mia piccola Ariel Atom 3.5/300. In inghilterra le trovi tranquillamente tra le 30-40.000 sterline. Per la FXX-K è data a 1'49" a Monza dai loro "utenti" (diversi ci sanno piuttosto fare ovviamente) ma Ferrari non pubblica dati ufficiali, la Radical RXC (stradale, targata, ovviamente su slick per l'occasione) ha un cronometraggio ufficiale dell'autodromo a 1'47"6 (in mano ad un Gentleman driver, non ad un pilota ufficiale); tieni conto che le GT3 del campionato Blancpain hanno qualifiche tra 1'50" e 1'52". Si, ho il piacere e la fortuna di possederne una: 670Cv ed una deportanza (la magia che permette di viaggiare davvero forte) superiore al peso della macchina. Ammetto anche che sto ancora imparando a portarla in giro; guidare in quelle condizioni mette veramente la strizza addosso. Unico limite di quella macchina... il traffico! La frizione ha sforzi da bodybuilder e sensibilità da chirurgo (stacca in un cm di corsa del pedale)
Ritratto di Leonal1980
23 maggio 2018 - 22:00
3
Guarda che l'Alfa coupé da 650 cv è ancora una riga scritta in un sito, e non mischiare Ferrari con Fra sono come soggiorno e la notte, e ringrazia glia abitini di Ferrari sulla Giulia che il merito è infatti della intramontabile Ferrari.
Ritratto di elmeio
24 maggio 2018 - 11:50
Caro gjjgg forse tu sei ammalato di giulia. quante ne vedi per la strada? Se guardi le trovi su alvolante scontate a km. zero. Saluti e buona giornata.
Ritratto di gjgg
24 maggio 2018 - 14:22
1
Lo so, solo che a benzina anche per la semplice 200HP sotto i 31900 euro non si trova niente :( Non ho capito perché prezzi così alti (nonostante è indiscussamente un'auto di prestazionalità e livello tecnico di progetto notevole anche nelle versioni basilari)
Ritratto di gjgg
24 maggio 2018 - 14:54
1
Ottimo!!! Se appena arriva sotto i 20.000 penso che ci risentiamo. Thanks
Ritratto di Leonal1980
27 maggio 2018 - 10:21
3
31,900, per un auto che tu e altri quindicenni tamarri definite Premium, sono pochi, ma si sa come le alfa del corso fiat si siano sempre molto svalutare.
Ritratto di Fr4ncesco
23 maggio 2018 - 13:52
In autodromo prenderebbero schiaffi da chi le supercar? Mi vengono in mente solo monoposto e prototipi al di sopra o le stock car per la pista.
Ritratto di Raider
23 maggio 2018 - 16:35
Ci sono auto, di limitatissima produzione, che circolano anche sulle strade italiane, che il Drake apostrofava come "garagisti inglesi", ma che sono totalmente legali, stradali "a libretto" e che in termini di performance non hanno pietà per nessuna supercar. Ovviamente amenità come interni in pelle di coccodrillo e schermo MultiTouch per il sistema di InfoTainment... sono "non pervenute"!
Pagine