NEWS

La Ferrari potrebbe quotarsi in Borsa

30 maggio 2011

Secondo Marchionne, a fronte di un ingresso in Borsa, il Cavallino Rampante potrebbe raggiungere un valore di circa 8 miliardi di euro, lo stesso dell'intera Fiat oggi.

UNA “VECCHIA” IDEA - Dopo le voci circolate lo scorso autunno (leggi qui per saperne di più), si torna a parlare di una possibile quotazione in Borsa della Ferrari. Come riporta oggi l'agenzia di stampa Reuters, il titolo Fiat è in rialzo per la notizia che il gruppo torinese punta ad acquisire il 57% della Chrysler entro la fine dell'anno (leggi qui per saperne di più) e per le recenti dichiarazioni rilasciate da Sergio Marchionne alla stampa svizzera (nella foto in alto la galleria del vento di Maranello).

IN BORSA ANDREBBE FORTE
- Secondo l'amministratore delegato, il valore della Ferrari potrebbe essere vicino a quello di Fiat (7,8 miliardi di euro), una valutazione ben superiore a quella precedentemente stimata, dalla stessa casa torinese, in circa 5 miliardi di euro. Al settimanale svizzero NZZ am sonttag, Marchionne avrebbe infatti dichiarato che la “Ferrari è rimasta in utile anche durante la crisi e un ingresso in Borsa è l'unica possibilità di mostrare il valore reale di questo marchio. La Ferrari in borsa potrebbe raggiungere una capitalizzazione quasi al livello di quella di Fiat”.

FAR QUADRARE I CONTI - Ovviamente, come ha precisato Marchionne, la Ferrari in Borsa non significherebbe affatto un disimpegno dal Cavallino: “Fiat ne manterrebbe la maggioranza di controllo anche se fosse quotata”. Piuttosto sarebbe una delle strade per far quadrare i conti del gruppo Fiat/Chrysler e finanziare lo sviluppo dei futuri modelli. Ricordiamo che per saldare il debito con il governo Usa, il gruppo torinese ha ottenuto un prestito di oltre 7 miliardi di euro da quattro istituti di credito, e ha previsto il lancio di diversi nuovi modelli (sia Fiat che Chrysler) che permetta di raggiungere entro il 2014 una produzione di 5-6 milioni di auto l'anno.





Aggiungi un commento
Ritratto di TurboCobra11
31 maggio 2011 - 17:55
complicata e pericolosa ma anche generosa, il tutto è un mix di enormi rischi, speriamo bene per la Ferrari unica italiana ancora tale! Ps leggendo i vari commenti ho letto dove citi certi metodi brutali(ai capito quali), mi scuso per l'intromissione ma Cassate del genere non le posso sentire, e ci tenevo a dirlo. Detto questo ...Ciao!
Ritratto di geko88
31 maggio 2011 - 18:12
ti sbagli, se leggi bene non cito metodi brutali in quanto tali, ma esprimo amarezza per certi commenti senza capo né coda, che qui in questa sede ci possono pure stare, ma in bocca a gente che si ritiene più "qualificata" spingono a certe nostalgie... solo nostalgie.
Ritratto di TurboCobra11
31 maggio 2011 - 18:42
nostalgie di metodi brutali, comunque penso che per quanto si possa essere disaccordi certi pensieri siano a dir poco errati, perchè quelli erano metodi per imporre un idea, mentalità dittatoriale di imposizione ad oggi, per fortuna, superata(forse?)
Ritratto di geko88
31 maggio 2011 - 19:07
il fatto è certe sciocchezze che scritte qui dai tanti signor nessuno che tutti noi rappresentiamo non hanno nessun valore, dette in TV da personaggi di spessore politico o sindacale assumono ben altro valore... perché le dicono in malafede, sapendo di mentire e di ingannare i lavoratori.
Ritratto di TurboCobra11
31 maggio 2011 - 19:13
Io sto criticando la frase da te usata che evoca un periodo cupo, poi se fra persone diverse non si è d'accordo è normale e non me ne frega sono discussioni vostre io mi sono intromesso solo per quella frase che trovo errata a dir poco
Ritratto di geko88
31 maggio 2011 - 22:04
ma va? e di cosa stavo parlando, altrimenti? te lo ripeto anche qui: certi sindacalisti da strapazzo che si sentono parlare in TV fanno venire la nostalgia dell'olio di ricino.
Ritratto di TurboCobra11
3 giugno 2011 - 14:15
Continua a dire cavolate insistendo con questo metodo. Per me lo dovrebbero bere quelli che rievocano il suo utilizzo così la smetterebbero di dire C@<<@te perchè comprenderebbero le cattiverie che dicono. Comunque pensa quello che ti pare ne sei libero, ma riflettici sopra. detto questo. Fine
Ritratto di impala
30 maggio 2011 - 19:00
Brutta notizia !
Ritratto di Ktmxbow
30 maggio 2011 - 21:22
compro tutto io!!!!!
Ritratto di Gianfranco84
31 maggio 2011 - 08:20
La cosa più importante è che la Fiat abbia la quota di maggioranza di Ferrari...Il cavallino con un valore di 8 miliardi di Euro,molto bene..Ottimo Marchionne.
Pagine