NEWS

Fiat 124 Spider: la italo-giapponese

05 gennaio 2015

Dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine del 2015 la piccola Fiat 124 Spider, che condivide l'ossatura con la nuova Mazda MX-5.

Fiat 124 Spider: la italo-giapponese
SARÀ 124 SPIDER - Frutto degli accordi tra la Mazda e il gruppo FCA Fiat Chrysler, l’erede della mitica Fiat 124 Spider degli anni 60 verrà costruita, in parte, in Giappone sul pianale della nuova Mazda MX-5. Il nome dovrebbe essere 124 Spider, visto che è stato registrato recentemente presso l'ufficio brevetti americano. La cosa ancora incerta è se sarà Fiat 124 o Abarth 124. Secondo alcune indiscrezioni, infatti, la FCA potrebbe decidere di dare al marchio Abarth questo modello in esclusiva. Oppure l'altra ipotesi, forse quella più plausibile, è che sia applicata la stessa politica adottata con la 500, con una versione “normale” Fiat e una più “pepata” a marchio Abarth. Nel disegno qui sopra abbiamo ipotizzato quale sarà l'aspetto della spider italo-giapponese.
 
MOTORI FIAT - La certezza è invece il nuovo pianale a trazione posteriore sviluppato dai giapponesi per la prossima generazione della MX-5. Nessuno al di fuori della Mazda ha ancora guidato la nuova spiderina, ma la nuova base tecnica ha tutte le carte in regola per soddisfare i più esigenti in termini di guidabilità e piacere di guida vecchio stile. La Fiat dovrebbe apporre il proprio sigillo con una personalizzazione delle tarature di sterzo e sospensioni della 124 Spider, oltre che con i propri motori. Probabilmente sotto il cofano ci sarà il ben noto 1.4 turbo a benzina MultiAir che, nelle configurazioni Abarth, arriva ad erogare fino a 190 CV e in quello Fiat-Alfa Romeo fino a 170 CV. Questi ultimi più che sufficienti per conferire prestazioni di rilievo visto il peso contenuto della nuova 124 Spider. Le dimensioni compatte (lunghezza attorno ai quattro metri) e il peso contenuto (cofano e parafanghi in alluminio) promettono agilità e buone prestazioni.


Aggiungi un commento
Ritratto di Paglianti
6 gennaio 2015 - 12:11
me un 1.4 da settanta cavalli e' una bestemmia. Ma il brutto e' che ci sara' anche chi la compra, che poi potra' dire "io sono figo perché cio' la macchina cabrio"... e poi sotto ha un motore da utilitaria.. ma il mondo e' bello anche per questo.
Ritratto di T.air Punto
6 gennaio 2015 - 17:37
Ovviamente non ci sarà nessun 1.4 da 70 cv ma bensi il 1.4 turbo multiair da 170 cv che a mio parere (e l'ho anche provato sulla mito qv) è un ottimo motore per questa macchina. Sbaglio o sei l'utente imprenditore e impiegato che sono stati bannati di recente?
Ritratto di NeroneLanzi
6 gennaio 2015 - 22:02
Sarebbe bellissimo ma ci sono due fattori da considerare. Uno è di ordine pratico: il vano motore della ND è ancora più piccolo di quello della NC. Per cui farci entrare il 1750 diventa piuttosto complesso. Il secondo è di carattere commerciale: i motori su NC sono 126 e 160CV (e i volumi vero li fanno col 126), sulla ND ancora non si sa. Oggi con il 1.4 turbo puoi coprire entrambe le alternative. E se è vero che il 1.4 è stato deliberato dalla casa al massimo a 190CV, è altrettanto vero che ci sono diverse unitá che viaggiano più in alto e senza troppi interventi di meccanica. In sintesi, 240cv o più non sarebbero commercialmente molto interessanti. Non dico che io non la prenderei subito una Miata con il 1750, ma sarei io più un'altra manciata di fanatici.
Ritratto di TheStig_97
6 gennaio 2015 - 11:21
di preferirla al 2.0 aspirato Mazda, ho solo detto che è una buona combinazione. E poi credo che il 1.4 turbo verrà utilizzato solo per una versione entry level, mentre al top di gamma potrebbero montare il 1750 TBi della 4C
Ritratto di IloveDR
5 gennaio 2015 - 18:27
4
rigirare la frittata...Grande Maglioncino
Ritratto di auto e moto
6 gennaio 2015 - 10:58
ma tutto sto odio per fiat è motivato? critichi tutto e tutti ma forse non sarà che alcune macchine non te le puoi permettere? dai goditi la polo quella si che è una macchina stupenda
Ritratto di anthomino
7 gennaio 2015 - 20:26
anche se... (ha avuto soldi pubblici a palate , un alfa romeo a gratisse, ha abbandonato la produzione in Italia, bruciato marchi gloriosi...). tuttavia è una delle poche case che realizza modelli brutti, costosi salvo sconti alla vendita, meno affidabili della media e con componenti di relativa scarsa qualità. Tutti gli italiani sarebbero contenti se fosse un orgoglio nazionale come BMW, Audi o Mercedes. Come lo siamo di Ferrari. Ma sono loro, i proprietari, che hanno voluto disimpegnarsi negli anni scaricando sulla collettività le conseguenze.
Ritratto di wiliams
5 gennaio 2015 - 18:30
Le sportive italiane stanno ritornando,dopo l ALFA 4C COUPE' e SPIDER a breve sarà la volta di questa FIAT/ABARTH su base MAZDA,tutte molto leggere e a TRAZIONE POSTERIORE.Divertimento assicurato.
Ritratto di Raffaelorenz
6 gennaio 2015 - 01:24
Italiane?
Ritratto di SSS94
5 gennaio 2015 - 19:56
Bella ma sembra una Porsche ... Spero che la linea definitiva sia un po' piu simile alla 124 originale, magari rossa col cofano nero come ai vecchi tempi...
Pagine