La Fiat 500S veste l’abito sportivo

1 marzo 2016

Paraurti e prese d’aria maggiorati, spoiler e minigonne: la Fiat 500S strizza l’occhio agli sportivi

La Fiat 500S veste l’abito sportivo
QUASI UNA SPECIAL - A Ginevra la Fiat ha portato anche un nuovo allestimento della 500, dallo stile decisamente sportivo. La Fiat 500S (disponibile anche con carrozzeria cabrio) attira lo sguardo per la sua linea aggressiva: paraurti maggiorati (quello anteriore ha ampie prese d’aria), spoiler anteriore e sul tetto, minigonne laterali, terminale di scarico cromato, vetri scuri, particolari in grigio satinato (maniglie delle porte e del portellone, calotte degli specchi retrovisori e dei cerchi in lega). Anche i due colori disponibili per la carrozzeria, l’Azzurro Italia metallizzato e il Verde Alpi opaco, contribuiscono a dare un’immagine quasi da special alla piccola italiana.  
 
SPORTIVETTA ANCHE DENTRO - L’abitacolo della Fiat 500S, dalla connotazione sportiva, è arricchito da dettagli ricercati e da sedili in pelle Frau (optional) dai bordi rialzati. Le poltrone e il soffitto sono neri, in contrasto con i rivestimenti delle porte e con i profili delle sedute, disponibili in azzurro, bianco e giallo. Nella plancia c’è lo schermo di 7” tipo tablet dell’Uconnect 7” HD Live che, scaricando le applicazioni Apple Carplay e Android Auto, può essere collegato con gli smartphone per sfruttare i contenuti dei portatili attraverso il dispositivo multimediale dell’auto; il sistema offre anche la radio digitale (Dab), un sofisticato impianto hi-fi da 440 watt e il sistema di navigazione 3D TomTom integrato (tutti a richiesta). La Fiat 500S è disponibile a benzina con il 1.2 da 69 CV (anche con cambio Dualogic) e con lo 0.9 turbo a benzina da 105; a gasolio con il 1.3 Multijet da 95 cavalli. Prezzi, da circa 19.000 euro.
Fiat 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
401
151
81
43
95
VOTO MEDIO
3,9
3.93385
771


Aggiungi un commento
Ritratto di HaldeX
1 marzo 2016 - 11:09
1
Il prezzo "a partire da" sarà sbagliato, mi auguro....
Ritratto di Vrooooom
1 marzo 2016 - 11:58
direi di si . almeno 4000€ più della Lounge a 69 ciucci....diciamoc he può essere il prezzo di attacco della diesel che a listino ne costa quasi 18 ( Lounge)
Ritratto di Gianluigi74
1 marzo 2016 - 11:13
ABARTH 124 ecco il video ufficiale: https://www.youtube.com/watch?v=MXuz4QM2QCA una sola parola: SPETTACOLO!
Ritratto di napolmen4
1 marzo 2016 - 11:40
nel segno di un'auto che e' divenuta una icona mondiale che non accenna minimamente a diminuire di fascino e soprattutto di vendite
Ritratto di NTCANZIANI
1 marzo 2016 - 11:56
Se confermato, 19000 euro per la 500 s 1.2 da 69cv sono una cifra esagerata, secondo me fuori mercato per quanto accessoriata possa essere l'auto. Di fatto si posiziona sopra l'abarth custom come prezzo, assurdo
Ritratto di Gianlupo
1 marzo 2016 - 12:02
Bellissima. Col 1.2 hai nel box una "sporty looking" con cavalleria d'antan, certo, ma costruita ed equipaggiata secondo gli standard più moderni. Col Twinair da 105 praticamente una Ritmo TC Abarth dei tempi che furono. Le prese d'aria posteriori della precedente versione, mutuate dalla versione USA, hanno lasciato il posto ad una più lineare e meno "snaturante" presa d'aria a sviluppo orizzontale che congiunge i fanalini nel paraurti. Bella l'importante presa d'aria anteriore e le appendici aerodinamiche mutuate, come concetto, dalle supercar. Manca, ora, solo la riproposizione della Panda 100 HP, che sta diventando un culto tra i collezionisti (anche per via della sua rarità, oggettivamente). Fate anche quella, che, a differenza dalla precedente versione, già ha i passaruota maggiorati "d'assalto". Laciate perdere invece le cag4te come la Trekking, con plastica sparsa sulle fiancate senza costrutto. I fascioni laterali e i codolini passaruota hanno un senso solo se sono lineari, altrimenti lasciate perdere. Su questa 500 sicuramente dei codolini passaruota maggiorati non ci starebbero male, proposti magari come accessori originale aftermarket.
Ritratto di Gianlupo
2 marzo 2016 - 00:14
- errata corrige - L'immane cag4ta è la Panda Cross. "Chiedo scusa", pertanto, alla Trekking il cui impiego di appendici e protezioni plastiche è da manuale: rigoroso e lineare appunto. Una versione esteticamente molto riuscita.
Ritratto di Sepp0
1 marzo 2016 - 12:19
Bel look ma tolto il benza 105 cavalli, le altre due motorizzazioni sono disarmanti (soprattutto quella da 70 cavalli). Ottima la presenza di Carplay e Android Auto, speriamo che vengano aggiornati anche gli infotaiment già esistenti.
Ritratto di poliedrico
1 marzo 2016 - 13:46
Con poco di piu ci si porta a casa di meglio se si vuole "apparire" sportivi, (vedi Clio RS, Fiesta ST con motore in alluminio, Opel Corsa OPC)...Qui 200 CV almeno te li vendono per quel prezzo...Il 1.2 da 69 cv é ancora il FIRE della famosa canzone del mitico Lucio Dalla..."il motore del 2000"...
Ritratto di Gianlupo
1 marzo 2016 - 18:37
Commento giustissimo in ottica strettamente razionale: aggiungici anche l'Ibiza Cupra, però, con l'ottimo 1.8 TSI da 192 cavalli (21'000 Euro di sportiva "vera"). Ovvio, stiamo sempre parlando di utilitarie. Si vada però a vedere qualche prova di Cironi di sportivette anni '80 e '90. Con certi "giocattolini" non si scherza affatto. Per inciso, lui è stato istruttore Ferrari sebbene sia giovanissimo. Chi compera quest'auto non vorrebbe nemmeno l'Abarth allo stesso prezzo (basti pensare ai relativi costi di gestione, bollo ed assicurazione). E' paradossale ma è così. Si vuole solo il look sportivo su un'auto che, del resto, è evocativa per sua stessa natura. Più assurdo chi, praticamente tutti, compera certe simil off-road a trazione anteriore (anche qui costi di gestione, consumi, oggettiva inutilità dell'integrale). Si veda, peraltro, la diffusione della trasmissione integrale nei paesi scandinavi: minima. Vedasi, oggi si ha la possiblità di apparire per quello che non si è. Una libertà in più no? E tutto ovviamente ha un prezzo.
Pagine