NEWS

Fiat Bravo 2016: le prime foto spia

27 febbraio 2015

Un lettore sorprende un prototipo su cui viene sviluppato il modello che debutterà tra il 2016 e il 2017: sarà costruito in Turchia.

Fiat Bravo 2016: le prime foto spia
SOTTO MENTITE SPOGLIE - Dalle foto spy fuori sembra una Fiat Punto, ma le proporzioni non tornano: è visivamente più lunga, con una bella manciata di centimetri aggiunti dalle porte posteriori in poi. Dentro, la plancia è ripresa pari pari dalla 500L, pur con un volante differente e, per finire il gioco delle differenze, la basetta su cui è alloggiato il vistoso pulsante “kill switch”, obbligatorio per i prototipi, è quella utilizzata per la flotta di 500 e 500L per il servizio di car sharing Enjoy. Sotto questo cocktail si cela l'erede della Fiat Bravo, sorpresa nei collaudi su strada dal nostro lettore Gianluca: un laboratorio viaggiante con una carrozzeria provvisoria (quella definitiva arriverà in seguito).
 
TRA 2016 E 17 - La prossima Fiat Bravo (non è certo che manterrà il nome del modello appena pensionato) verrà costruita in Turchia dallo storico partner Tofas, partecipata da Fiat Chrysler al 37,9%: un modo per contenere i costi e un indicatore sulla natura dell'auto. Non sarà una low cost, ma neppure punterà sullo stile come le 500 e derivate: giocherà le proprie carte sulla praticità e sullo sfruttamento dello spazio, inserendosi in una fetta di mercato segnata dalla presenza dell'inossidabile Volkswagen Golf. Nel piano industriale 2014-2018 di Fiat Chrysler, la Bravo era attesa a cavallo tra il 2015 e il 2016: verosimilmente debutterà un anno dopo, tra il 2016 e il 2017.
 
PIANALE DI FAMIGLIA - Saranno tre le varianti: berlina con cinque porte, berlina a quattro porte con la coda e famigliare (in questo caso, si tratterà di un ritorno, visto che l'ultima in ordine di tempo è stata la Stilo SW). Quest'ultima ben si presta, sulla carta, a realizzare una versione Trekking: il nome con cui, in casa FCA, vengono definite le versioni più “avventurose”, dalla Panda al Qubo fino al recente Doblò e alla 500L, dotate di scocca rialzata e allestimento che richiama le fuoristrada. La piattaforma costruttiva è nota: è quella delle Fiat 500L, 500X e Jeep Renegade, il che fa ipotizzare che almeno i motori meno potenti di questa famiglia siano impiegati sulla prossima Bravo.
 
Notice to the editors: do not publish this pictures without a direct link to this page.
Fiat Tipo 5 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
259
188
131
92
114
VOTO MEDIO
3,5
3.492345
784




Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
27 febbraio 2015 - 19:42
2
Con i muletti testano il telaio e le sospensioni, l'ossatura dell'auto diciamo, il resto è una copertura provvisoria per coprire le parti meccaniche in prova, non è necessario usare gli interni definitivi, che probabilmente non sono stati nemmeno disegnati.
Ritratto di hulk74
27 febbraio 2015 - 19:54
Perché le altre auto che usciranno tra 2016 e 2017 già vengono pizzicate in giro hanno già gli interni definitivo e coperti da cammuffature. Per gli esterni ci sta, infatti non ho commentato. Poi l'industrializzazione richiede tempo, quindi non è che disegni un pezzo oggi e fra 6 mesi lo hai già pronto per la produzione industriale...
Ritratto di legacy74
27 febbraio 2015 - 20:20
si possono testare anche senza montarli sul muletto a questo stadio.
Ritratto di Fr4ncesco
27 febbraio 2015 - 20:32
2
Se noti bene è la plancia della 500L, ritagliata in modo grossolano sul piantone dello sterzo per metterci il cruscotto della Renegade (si nota dal disegno stile fango sul quadrante), dunque non possono proprio essere gli interni definitivi.
Ritratto di hulk74
27 febbraio 2015 - 20:49
Spero ogni bene per Fiat! La 500X ad esempio è un bel punto di partenza... E spero nella "Giulia"
Ritratto di Fedo
28 febbraio 2015 - 08:26
bè ma se fosse vero quello che dici allora, stando alle foto di una settimana fa, la Giulia che esce fra 4 mesi possiamo stare certi che avrà il volante e il cruscotto della renegade le leve della Giulietta (questo forse si) una plancia anonima e plasticosa, il pulsante delle 4 frecce in posizione irraggiungibile, il clima imbullonato con 4 bei rivettoni a vista e tanti cavetti sparsi qua e la...
Ritratto di Sepp0
27 febbraio 2015 - 21:01
...sei troppo intelligente per non capire che questo è un muletto fatto solo per testare meccanica e telaio. :)
Ritratto di lucios
28 febbraio 2015 - 13:41
4
....per non parlare di quando questi muletti escono su facebook: commenti anche di chi, a mio avviso, col mondo delle auto non ha nessun tipo di rapporto. Quando sono uscite le foto della futuria Giulia, col muletto che riprendeva la carrozzeria della Ghibli, in tanti hanno gridato allo scandalo, con parolone del tipo: rebranding, copia, ecc..........ma dai!!!! Aspettiamo il modello defiitivo e poi faremo i nostri commenti. Probabile che si sta provando il pianale allungato coi pesi e le misure al punto giusto, poi l'aereodinamica e lo stile verrà! ASPETTIAMO!
Ritratto di cicciononno
27 febbraio 2015 - 17:51
in fiat non fanno dei fari di ultima generazione con i led al posto dei soli fari alogeni/xenon. Perché non fanno dei bi-xeno ad orientamento automatico e luci diurne a led???
Ritratto di lucios
27 febbraio 2015 - 17:59
4
.....non costi troppo! Prodotta in turchia, vuol dire che FIAT può ottenere già buoni profitti, quindi avanti coi prezzi bassi! E soprattutto versioni a metano.
Pagine