NEWS

Fiat: cassa integrazione a Melfi per la Punto

23 novembre 2017

Le vendite sono in calo e l’azienda fissa 12 giorni di cassa integrazione fra il 18 e il 30 dicembre 2017.

Fiat: cassa integrazione a Melfi per la Punto

NATALE A CASA - Le 790 persone che lavorano all’assemblaggio della Fiat Punto resteranno in cassa integrazione dal 18 al 30 dicembre 2017, dopo che l’azienda ha modificato i ritmi produttivi in seguito al calo delle vendite: 2.682 esemplari consegnati a ottobre 2017 e 32.877 da gennaio a ottobre, contro le 3.460 e 39.274 unità dell’anno scorso. La notizia è stata confermata dal segretario regionale di una fra le sigle sindacali che rappresentano i lavoratori dello stabilimento di Melfi (nella foto), provincia di Potenza, dove la FCA costruisce anche le Fiat 500X e Jeep Renegade. La cassa integrazione riguarda i 790 operai ed i 25 fra impiegati e quadri che lavorano sulla Punto, utilitaria del 2005 (ma aggiornata per l’ultima volta nel 2012) che sconta la concorrenza di vetture più moderne e recenti.

Aggiungi un commento
Ritratto di Rox19
23 novembre 2017 - 12:26
1
Fiat. Mi dispiace dirlo,ma rappresenta a pieno la filosofia italiana. Prendere tempo, farsi scavalcare da altri, perdere soldi, nn fare investimenti, restare indietro, tempi lunghi ed interminabili, poca competitività, burocrazia, decisioni semplici ma che non vengono prese, inerzia a fare partire progetti nuovi, si pensa di più agli stranieri (in questo caso al brasile) che agli italiani stessi. Mi dispiace e mi imbarazza tutto.
Ritratto di Porsche
23 novembre 2017 - 13:17
"poca competitività, burocrazia, decisioni semplici ma che non vengono prese" Una grande azienda è esattamente come il paese in cui si trova.... Con una classe politica di miserabili secondo me è pure troppo quello che hanno fatto. Il problema, sicilia insegna, che la gente non ha voglia di cambiare, e rivoterà i mafiosi-nazistelli-comunisti-branco di incapaci che il paese lo hanno sfasciato in questi decenni dando le colpe a chiunque altro diverso da loro stessi.
Ritratto di car_expert
23 novembre 2017 - 15:07
la cosa peggiore e squallida sono persone come voi che non perdono occasione di parlare, criticare, lamentarsi ecc. invecie di informarsi e prendere consapevolezze delle reali cause di una delocalizzazione piuttosto che burocrazia e tassazione... e nonostante tutto la VERA classe imprenditoriale italiana è la migliore al mondo, (un conto è il marketing e un altro è il prodotto finale). Nel mio piccolo continuo a sostenere e andare fiero dell'italia, voi continuate a sputare nel vostro piatto invece di fare qualcosa. BRAVI!
Ritratto di morino
23 novembre 2017 - 15:17
Ma car_colions...Fabbrica Italia quando parte?
Ritratto di GranNational87
23 novembre 2017 - 15:23
3
car expert, immagino cosa farai tu per la fiat, come minimo cambierai la panda ogni 2 anni =D
Ritratto di Dirk
23 novembre 2017 - 15:37
car_expert, cosa dovremmo fare di fronte ad un azienda che ha spostato la sede legale e fiscale altrove?? Se non ci hanno pensato i nostri 'bei' rappresentanti a Roma chi ci doveva pensare?? E cosa dovrebbe fare l'italiano che vorrebbe acquistare una segmento B o C prodotta in Italia e che sia all'altezza delle concorrenti tedesche ma non solo??
Ritratto di gilrabbit
23 novembre 2017 - 15:53
fermo restando che siamo governati, e non solo in Italia, da una mssa di incapaci, credo che le cose vadano viste epr il verso giusto. Partiamo dal fatto che in tempi di globalizzazione la sed legale ew finanziaria uno la porta dove più gli conviene e credo che ognuno di noi se potesse lo farebbe. Cosa diversa sono i siti produttivi e le tasse pagate sul venduto in quel paese. Oramai si è capito in tutte le salse che produrre una segmento B o C concorenziale nel ns paese è impossibile. Il carico fiscale e la burocrazia strozzano ogni possibile sforzo di concorrenza e se FCA ha deciso di non produrre evendere una segmento B il motivo è questo. Non credo che uno decida di taglirsi le pall@ per fare dispetto al prossimo. Infatti FCA da noi produce modelli con redditività medio alta che non può dare un modello B o C concorrenziale. Oggi anche le altre aziende producono questi modelli fuori dal loro paese quindi dimentichiamoci una PUnto a Melfi a meno di cambiamenti storici di dubbia possibilità visto che Fabbrica Italia proposta da Renzie è fallita, eppure lo voteranno, per non parlare del Cavaliere che tornerà in auge perchè il popolo italiano è un asino e l'asino si porta solo per la capezza (guinzaglio).
Ritratto di Dirk
23 novembre 2017 - 16:21
Fermo restando che sia BMW sia Mercedes hanno mantenuto le sedi legali e fiscali in Germania (non cito appositamente Volkswagen visto che un azionista è lo stato e non le sposterà mai per evidenti ragioni politiche) e chissà come mai invece FCA le ha spostate rispettivamente Olanda ed in Inghilterra ma evidentemente aveva il suo interesse che non era certo verso l'Italia altrimenti le avrebbe mantenute nel nostro 'bel paese'. I profitti che sappia io si fanno i due modi: alti numeri di produzione e margine relativamente basso o bassi numeri con margine relativamente alto. Aldilà di ciò se gli altri costruttori il segmento B non l'hanno abbandonato (anzi lo tengono costantemente aggiornato) evidentemente hanno il loro profitto che FCA non ha. E tutto ciò senza voler prendere le difese di chicchessia, naturalmente e tenuto conto che non faccio 'l'avvocato difensore' per nessuno, ovviamente.
Ritratto di car_expert
23 novembre 2017 - 16:45
ma dopo tutto quello che ha fatto la germania ed i NUMEROSI SCANDALI dell'intera industria automotive tedesca (vw, bmw, mercedes, porsche) prendete il modello tedesco come riferimento e lo elogiate pure??? quelli se la ridono mentre ve lo mettono di dietro.
Ritratto di car_expert
23 novembre 2017 - 16:40
ecco appunto. non le ho nemmeno letto le vostre cantilene ma ho già capito, non siete nemmeno in grado di capire che il discorso non era sulla fca, ma d'altronde chi da tutto per scontato e dovuto, chi non è mai uscito dal proprio orticello e chi non sa nemmeno cosa vuol dire fare impresa in italia, cosa pretende di capire?! tornate a fare i tifosi davanti alla tv.
Pagine