NEWS

Fiat Egea, il video “teaser”

27 settembre 2015

La Fiat Turchia ha diffuso un primo video “stuzzichino” del nuovo modello in versione definitiva.

Fiat Egea, il video “teaser”
DEBUTTO SU YOUTUBE - A novembre è atteso il lancio della nuova berlina con marchio Fiat, quella la cui concept car fu presentata al salone di Istanbul del maggio scorso come Fiat progetto Ægea. Nell’attesa, una prima conoscenza della vettura in veste definitva è possibile farla attraverso il video pubblicato dalla Fiat Turchia. Il filmato è breve, ma consente di valutare qualcosa della la nuova proposta Fiat.
 
NIENTE LATINISMI - La prima cosa da notare riguarda appunto il nome: non più Ægea, ma Egea, più semplicemente: forse si è pensato che ormai le lingue classiche le studiano in pochi, e sarebbe stata una complicazione inutile usare la doppia lettera Æ, che si pronuncia appunto E. Dunque Fiat Egea, come testimonia anche il sito web del modello (lo vedi qui). La Fiat Egea è annunciata come una famiglia più che come un modello. Oltre alla configurazione berlina con la coda saranno proposte anche quella a cinque porte (quattro più il portellone, detta anche hatchback) e la station wagon. 
 
DISEGNATA A TORINO, COSTRUITA IN TURCHIA - Il design della Fiat Egea è opera del Centro Stile Fiat di Torino, mentre lo sviluppo è avvenuto in collaborazione con i tecnici della Tofas, la casa automobilistica turca del gruppo FCA, a cui è affidata la produzione del modello, nello stabilimento di Bursa, dove già vengono prodotte i modelli Fiat Linea, Qubo, Nuovo Doblò, Fiorino e Doblò Cargo.
 
MEDIA COMPATTA - La Fiat Egea è lunga 4 metri e mezzo, larga 1,78 e alta 1,48. Il passo è di 2,64 metri. Il bagagliaio ha una capacità di 510 litri. Come si vede si tratta di dimensioni da berlina compatta, con le carte in regola per avere una missione globale, sui mercati più diversi.
 
LINEA SENZA AZZARDI - Lo stile è senz’altro legato alla tradizione Fiat più recente, ma coniugata con elementi di modernità, come i gruppi ottici che si estendono in orizzontale e hanno un profilo articolato al fine di contribuire al design del frontale. A farsi notare è poi la grande presa d’aria nella fascia più bassa della parte anteriore. A renderla particolare è il disegno della grigliatura, con andamento dinamico, diverso dal consueto schema ortogonale. L’effetto è piacevole e originale. Dal frontale della Fiat Egea partono poi nervature che solcano il cofano motore. Altre due, un’altra per ciascun lato, iniziano dalle estremità superiori dei gruppi ottici e corrono lungo le fiancate, conferendo dinamicità alla linea. Nella parte posteriore il padiglione scende verso il cofano del bagagliaio con molta gradualità, dando luogo così a un “terzo volume” di dimensioini contenute. Nella zona si fa notare il disegno particolare del tratto verticale: per scendere dal cofano al paraurti compie una sagomatura rientrante che rende l’insieme dinamico, probabilmente con vantaggi aerodinamici. Molto equilibrato è il profilo laterale, che unisce senza asperità i vari elementi cofano motore, padiglione, lunotto, fino a raccordarsi morbidamente con il cofano del bagagliaio.
 
QUATTRO MOTORI - La nuova Fiat Egea sarà prodotta con una gamma di quattro motori: due a benzina e due turbodiesel con un ventaglio di potenze previsto da 95 a 120 CV. Nella gamma ci saranno sia il cambio manuale (nel video su youTube si nota il pomello della leva con lo schema a 6 marce) e quello automatico. Il lancio di novembre della nuova Fiat Egea comincerà dalla Turchia, per poi proseguire in altri 40 paesi della area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) nel corso del 2016.




Aggiungi un commento
Ritratto di MegaMauro
28 settembre 2015 - 12:56
se leggeste meglio scopriste che : 1) disegnata in italia 2) progettata insieme a tofas quindi anche in italia. E poi anche la Punto viene prodotta in italia.Dire che comprare fiat non porta soldi agli italiani è una caga....ta apocalittica. Meglio comprare audi che in italia porta un sacco di soldi e vende dei bei 2.0TDI "all'avanguardia della tecnica"..............................
Ritratto di jonny holiday
27 settembre 2015 - 20:36
Povero vesker.. Guarda trollino che la Fiat è rimasta una delle poche case costruttrici europee che continua ancora a produrre TUTTO il premium in loco ( Mase, Alfa, Ferrari) e per giunta (anche) una buona fetta delle vetture del brand Fiat nei segmenti meno remunerativi sono costruite in loco! Se non mi credi allora ti invito a cercare sul web dove costruiscono le concorrenti crucche o francesi! sia premium che generaliste! dalle "rinomate" Audi (est europa, spagna ecc.) fino alle meno blasonate francesine (est europa, spagna, turchia, romania, russia, marocco ecc.). !
Ritratto di jonny holiday
27 settembre 2015 - 20:43
n.b. quando parlo di premium intendo anche classi come luxury e supercars / exotic cars
Ritratto di Veenc
28 settembre 2015 - 17:00
1
Sono consapevole della produzione in Italia di queste vetture, e non credo di essermi mai comportato da "troll"
Ritratto di silvano1978
27 settembre 2015 - 17:05
scusate ma un commento cosi privo di minima intelligenza è illeggibile.....non scrivo per difendere fiat di cui non mi interessa nulla....ma semplicemente per ricordare che fiat ha stabilimenti in italia(l'unica casa direi) e in tali stabilimenti dà lavoro a decine di migliaia di famiglie, a maggior ragione ora che sta riattivando tutti gli stabilimenti con i modelli che stanno arrivando; stabilimenti i quali fatturano in italia e dunque versano tutte le tasse in italia. E' evidente che se si comprano auto fiat, indipendentemente dal luogo di produzione, si fa guadagnare fiat la quale guadagnando avrà ancora piu possibilità di aumentare i propri investimenti, buona parte dei quali sono appunto in italia. Non dico che fiat sia meglio, sarà anche la peggiore, ma è da sprovveduti e poco intelligenti sostenere che non ha senso comprare una fiat, indipendentemente da dove è prodotta, perchè non italiana.
Ritratto di berici
27 settembre 2015 - 18:09
Silvano, mi hai tolto le parole di bocca! Possibile che ci siano così tanti asini in questo paese?
Ritratto di Greycar
27 settembre 2015 - 19:58
Parole sacrosante! Ma è mai possibile che certi pregiudizi non crollino neanche di fronte alla verità...?
Ritratto di Claus90
28 settembre 2015 - 11:13
d'accordo con te silvano, hai fatto centro, certi utenti non li capisco proprio, cosa vogliono intendere, FCA è l'unico brand multinazionale che delle mega fabbriche anche in Italia, tutto il settore auto anche premium è nell'est europa e criticano ancora Fiat che produce in Italia.
Ritratto di Claus90
28 settembre 2015 - 11:17
poi che discorsi sterili scegliere un'auto a prescindere dal luogo di produzione o assemblaggio, la gente non capisce cosa siano le multinazionali, che piangere.
Ritratto di jonny holiday
28 settembre 2015 - 20:26
@Claus90 Purtroppo siamo in europa e non in USA.. Il nazionalismo industriale esacerbato dei francesi e dei tedeschi va arginato con qualsiasi mezzo. Siamo stufi di questa m@rda e non parlo solo di auto! parlo anche delle mozzarelle color puffo, delle lasagne con l'emmental, delle aranciate chimiche fatte a dussendorf, della pizza fatta con lo sbrinz e di tutta la m@rda che ci rifilano i crucchi e i francesi con le loro industrie di STATO! BASTA!
Pagine