NEWS

La Fiat Panda diventerà una famiglia di 4 modelli

Pubblicato 17 febbraio 2020

La nuova Panda sarà più grande e verrà affiancata da altri 3 modelli, tutti ispirati al prototipo Centoventi. Lo conferma in un'intervista Olivier François, ceo della Fiat.

La Fiat Panda diventerà una famiglia di 4 modelli

RITORNA LA FIAT - Nel corso di un’intervista al magazine francese L’Argus, Olivier François (qui sotto in una foto di repertorio) ha indicato i futuri sviluppi per il marchio Fiat, del quale è presidente e ceo. Dopo un quadriennio nel quale la FCA ha privilegiato marchi che potessero portare maggiori guadagni (come Jeep per esempio) il gruppo italo-americano sembra ora intenzionato a tornare a investire sulla Fiat. 

LA FAMIGLIA PANDA - Secondo quanto afferma François nell’intervista, la Panda diventerà una famiglia di quattro modelli (che non necessariamente si chiamerà Panda) tutti ispirati ai concetti introdotti dalla concept Centoventi. Per iniziare, dal 2022 in poi, arriveranno due vetture nella fascia di mercato che una volta era quella della Punto. Una sarà l’erede della Panda, che quindi avrà dimensioni maggiori rispetto a quella odierna, e sarà forse quella più vicina alla Centoventi. L’altra sarà più grande e si rivolgerà maggiormente alle famiglie, quindi si può ipotizzare un’impostazione da crossover. Ci sarà anche un terzo modello della nuova famiglia Panda, anch’esso ispirato ai concetti introdotti dalla Centoventi. Sarà lungo circa 450 cm e dovrebbe essere la sostituta dell’attuale Tipo, che quindi cambierà decisamente genere. Infine, Olivier François cita anche un quarto modello di segmento D, quindi ancora più grande, sempre appartenente alla famiglia Panda. In pratica, nel segmento A, quello della Panda attuale, resterà solo la 500.

LA FAMIGLIA 500 - La Fiat crede ancora nel doppio DNA che ha portato avanti in questi anni. Da un lato le auto più utilitarie, dall’altra la famiglia 500 con il suo posizionamento più premium. Come conferma François, il prossimo capitolo di questa storia sarà la nuova generazione della Fiat 500, che verrà presentata fra pochi giorni al salone di Ginevra. Una vettura completamente nuova, con motore elettrico, che rappresenta il futuro di questo modello. L’attuale 500 con motore ibrido resterà in produzione fin tanto che ci sarà richiesta, ma in prospettiva resterà solo l'elettrica. Anche la Fiat 500X avrà un’erede mentre, per quel che riguarda la 500L, François afferma che vorrebbe sostituirla con qualcosa di diverso da una monovolume.





Aggiungi un commento
Ritratto di BRIXIO85
21 febbraio 2020 - 10:46
P.S. Parrebbe abbiano rimodellato il paraurti e il portellone in modo da rendere i fanali verticali e rettangolari, esattamente come sulla 500 d'antan. Se l'han fatto per la versione "vecchia" son dei geni; così la rilanciano con poca spesa (restyling duce, comite infotainment/ADAS). Speriamo a 'sto punto che pensino seriamente ad una Giardiniera 5P da produrre a Kragujevac (visto che la criticità c'è), con qualche aggiornamento altrettanto furbo del pianale "grandepunto"/Small, così da anticipare i tempi, ma anche a prescindere. Perché l'elettrico tiri, ci vorrà ancora molto, troppo...
Ritratto di paolo trino
18 febbraio 2020 - 10:02
Sull'elettrico Fca dorme mentre VW a marzo consegna la prime ID.3 vetture nate elettriche !!! Persino la Turchia, con Erdogan in persona , ha presentato la sua prima elettrica !! Tutti dovrebbero capire, sopratutto gli operai, che il futuro è segnato , grazie ad una classe dirigente incapace....morto il buon Sergio ora la nave affonda !!
Ritratto di Sepp0
18 febbraio 2020 - 15:14
Finchè le vetture presentate sono scatolette di sardine vendute al prezzo di una Classe A full optional o vezzi costosi Tesla style, nessuno può dirsi realmente indietro nell'elettrico.
Ritratto di Giovanni Rana
20 febbraio 2020 - 10:37
L'elettrico rappresenta il 3% delle vendite mondiali. È una bufala per borghesi bohemien credulloni con abbastanza tempo libero per potere aspettare che finisca la ricarica. L'idrogeno lo spazzerà definitivamente.
Ritratto di otttoz
18 febbraio 2020 - 10:25
si poteva già immaginare in fase progettuale della tipo che ci voleva un suv su tale piattaforma,avrebbe sbaragliato la duster!
Ritratto di geko88
18 febbraio 2020 - 10:38
Detto che la Centoventi è geniale (specie per l’idea delle batterie modulari, per giunta smontabili), mi chiedo perché mai dovrebbe dare luogo ad auto con motori termici/ibridi, rinunciando alla caratteristica più qualificante. Poi, “la Panda diventerà una famiglia di quattro modelli (che non necessariamente si chiamerà Panda)”: quindi si riconosce al brand “PANDA” uno status tale da svilupparlo in una famiglia di modelli, che non avrà però necessariamente questo nome??? Il genio francese ha già affossato Lancia, ora si prepara a fare lo stesso con Fiat e Panda, con queste visioni illogiche??? Spero che Tavarez lo licenzi!!!
Ritratto di treassi
18 febbraio 2020 - 13:09
C'è vita nell'universo e sembra che siano tutti manager FCA.....
Ritratto di sergioxxyy
18 febbraio 2020 - 10:55
Non capisco "usare" un solo nome per 4 modelli!!! Sarebbe meglio "usare" 4 nomi magari di un modello simile!!!
Ritratto di Atreydes
18 febbraio 2020 - 12:14
Praticamente la famiglia Panda della Fiat corrisponderà alla gamma Dacia di Renault. D’altro canto lo si era già detto settimane fa in occasione della fusione psa-fca che una tra le due, Citroën e Fiat, doveva scender di classe per restare a galla visto che occupavano la stessa area di mercato. Monsieur Olivier mantiene l’idea fissa del doppio dna però non sapremo fino a che punto il tutto sarà gestibile. Una 500e a 30.000 euro attualmente non la vedo destinata a fare numeri.
Ritratto di Atreydes
20 febbraio 2020 - 08:40
Bisogna anche vedere su che tecnologia punterà FCA. Penso il MH
Pagine