NEWS

La Fiat Punto uscirà di produzione?

31 maggio 2018

Negli ambienti industriali e sindacali di Melfi viene dato per certo che ai primi di agosto terminerà la produzione della Fiat Punto.

La Fiat Punto uscirà di produzione?

RUMOR INSISTENTI - Gli ambienti del comprensorio industriale di Melfi, in Basilicata, sede dello stabilimento SATA della FCA sono in preallarme: secondo il tam-tam insistente tra i sindacati e tra le aziende gravitanti attorno alla fabbrica del gruppo FCA, all’inizio del prossimo agosto sarà posta fine alla produzione della Fiat Punto. Le date che si fanno sono il 4 o 1’11 agosto. In pratica appena prima la chiusura per ferie dell’impianto. La cosa sta suscitando il comprensibile allarme tra gli addetti e le rappresentanze sindacali della zona, dove le attività legate allo stabilimento hanno un peso socio-economico molto rilevante: le linee da cui esce la Fiat Punto occupano infatti 900 persone. Non è ancora certo se la Punto verrà sostituta o meno con un altro modello. La rinuncia alla categoria delle utilitarie del cosiddetto “segmento B” significherebbe l’abbandono da parte della Fiat di un settore in cui è stata sempre grande protagonista e che le altre case costruttrici europee si guardano bene dall’abbandonare.

ATTESA PER I PROGRAMMI FCA - La risposta al quesito dovrebbe venire direttamente dall’amministratore delegato Sergio Marchionne, quando domani annuncerà il nuovo piano industriale del gruppo FCA per i prossimi anni. In proposito va ricordato che nelle settimane scorse era circolata la notizia secondo cui nei piani FCA l’Italia era destinata a essere sede di produzioni alto di gamma, o comunque di alta redditività (qui la news). In questo quadro un'ipotesi possibile per lo stabilimento di Melfi potrebbe essere l’affidamento della produzione di un secondo modello Jeep, ma è evidente che si tratterebbe di un cammino che richiederebbe tempo. Ricordiamo che nella fabbrica SATA di Melfi sono attualmente prodotte anche la Fiat 500X e la Jeep Renegade.

Fiat Punto
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
161
107
86
69
91
VOTO MEDIO
3,3
3.346305
514
Aggiungi un commento
Ritratto di grande_punto
31 maggio 2018 - 14:52
3
Concordo con te, la Evo era molto valida... Ma esteticamente (secondo me) non si poteva vedere... Quel baffo ed i fascioni sono andati a distruggere un'utilitaria dalle linee meravigliose...
Ritratto di rebatour
1 giugno 2018 - 16:43
Certo che con i motori del ca@@o che monta attualmente chi se la fila più? Un 1.2 con 69 CV e un 1.4 con 77, più un diesel da 95 (che ormai non vorrà più nessuno). Almeno il gruppo VAG sui suoi modelli a metano monta motori più vispi.
Ritratto di grande_punto
1 giugno 2018 - 16:58
3
Concordo
Ritratto di negus
1 giugno 2018 - 17:11
Il diesel da 95cv è buono.
Ritratto di rebatour
1 giugno 2018 - 17:24
Certo che è buono, ma con la brutta aria che tira verso i diesel…...
Ritratto di SM97
1 giugno 2018 - 19:33
Totalmente d'accordo con grande_punto.
Ritratto di Sepp0
31 maggio 2018 - 16:50
Il problema è proprio che il segmento è TROPPO gettonato, i margini di redditività sul segmento B sono praticamente nulli, a meno di non riuscire a vendere in volumi a un prezzo maggiorato del 50% rispetto ai concorrenti come fa Mini. Praticamente FCA dovrebbe sviluppare una seg B completamente nuova, vendibile quasi solo in Italia, con un prezzo leggermente più basso degli altri, e guadgnarci: impossibile. La stessa Tipo è arrivata solo perchè è quasi una World Car.
Ritratto di elioss
31 maggio 2018 - 14:41
4
Ma dico io ci son tante segmento b premium, anche rifare la mito e alzarne il livello, aggiungere dispositivi di sicurezza nuovi e tecnologici, venderla a 25000 euro ma darle importanza, non tutti preferiscono i macchinoni, un marchio può essere premium e avere in ogni caso auto sui 4 metri. non voglio dire guardate audi, perchè da lì ci fanno anche polo ibiza ecc ma una piattaforma 4 metri premium a parere mio serve
Ritratto di mika69
31 maggio 2018 - 15:04
Così presto?!
Ritratto di Mattia Bertero
31 maggio 2018 - 15:06
3
PUNTO. La notizia era nell'aria da tempo e finalmente sembra che decidano di staccargli la spina a questo modello che non aveva più senso di essere prodotto. La Fiat dopo una buona Punto Evo l'ha impoverita fino ad essere la spoglia utilitaria che è ora. Un'erede in realtà ci sarebbe già: la Fiat Argo del Sudamerica, basterebbe adattarla ai canoni di sicurezza europei.
Pagine