NEWS

Fiat: quali modelli nel prossimo futuro?

Pubblicato 23 agosto 2019

Dopo la 500 elettrica nel 2020, nel 2021 dovrebbe essere la volta della nuova Panda e poi della 500 Giardiniera. Previste anche le eredi di 500X e Tipo.

Fiat: quali modelli nel prossimo futuro?

PORTE CONTROVENTO - Il manager francese Olivier François, a capo della Fiat, sta lavorando per rilanciare il marchio e trovargli una nuova identità, legata soprattutto alle city car e alle utilitarie per le quali è da sempre famoso il costruttore del Lingotto. François ha fatto il punto della situazione nel corso di un’intervista con il magazine inglese Autocar, in cui sono emersi dettagli interessanti sui prossimi modelli. La prima nuova Fiat ad arrivare sul mercato sarà la 500 elettrica, nel corso del 2020, basata su un pianale specifico e costruita a Mirafiori. Secondo le ultime indiscrezioni, la nuova utilitaria a batteria sarà dotata di piccole portiere posteriori controvento (come la BMW i3), per facilitare l’accesso ai posti dietro. 

ARRIVA LA GIARDINIERA - La nuova Fiat Panda, invece, dovrebbe arrivare nel 2021 e sarà ispirata al prototipo Fiat Centoventi (nelle foto), molto apprezzato da pubblico e critica per le numerose soluzioni innovative. Due anni dopo, quindi nel 2023, dovrebbe essere la volta della versione elettrica della nuova Panda, con una batteria modulare come quella della Centoventi. Se 500 e Panda resteranno il fulcro della gamma Fiat, anche per gli altri modelli sono attese novità. Secondo le indiscrezioni la Fiat 500L non dovrebbe avere un’erede diretta, mentre la 500X sì: la Fiat ne realizzerà una seconda generazione. Al posto della 500L dovrebbe arrivare la 500 Giardiniera, una 500 con carrozzeria famigliare a 5 porte, ma dalle dimensioni maggiori (segmento C per intendersi). Anche la Tipo avrà un’erede, ma dovrebbe essere una vettura un po’ diversa, trasformandosi in una suv-crossover.





Aggiungi un commento
Ritratto di tommy001
23 agosto 2019 - 16:03
2
la 500 potrebbe diventare un marchio autonomo, con un'operazione come quella di bmw fatta per la mini.... vada per l'abbandono della L per Giardiniera a 5 porte ma non l'aumento di settore, il nome 500 viene associato a citycar, piuttosto io riprenderei il nome UNO per creare una famiglia tutta nuova che si posiziona tra panda e tipo...... e magari con un'operazione NOSTALGIA ricreare una UNO TURBO in serie limitata.......
Ritratto di Scaloppo
24 agosto 2019 - 09:09
Aspetta, Mini è sempre stata un marchio a se stante. BMW l'ha solo comprata.
Ritratto di BOSSHOGG
24 agosto 2019 - 12:45
3
Si, anche per me sarebbe stata una scelta logica. 500l non è il massimo esteticamente, e la linea 500 mal si addice ad una monovolumr compatta. Sarebbe più logico fare una panda l, monovolume taglia media a costi inferiori
Ritratto di andrea999
26 agosto 2019 - 19:02
Spazio ed estetica non vanno ormai più d'accordo. La 500L per il suo segmento è una gran macchina.
Ritratto di andrea999
26 agosto 2019 - 18:57
Già c'è si chiama 500L Pre restyling era 414cm...
Ritratto di nik66
23 agosto 2019 - 15:59
una 500 con carrozzeria famigliare a 5 porte!!!! ma andiamo!!!!! personalmente farei una panda su base 120, una 120 L di circa 4 mt ed una 120 X rialzata (sempre circa 4 mt)
Ritratto di Marco_Tst-97
24 agosto 2019 - 19:06
Già è esistita in passato la 500 Giardiniera, ed è stato un modello dal discreto successo, in un periodo in cui tale tipo di carrozzeria non era molto apprezzato.
Ritratto di F73
23 agosto 2019 - 16:06
Da quello che si dice noto che continuano a non prevedere un modello nel segmento "B": cioè un'erede diretta della Punto. Personalmente credo che il brand Fiat ne abbia bisogno, più di ogni altra cosa, per riprendere un'accettabile visibilità nel mercato!!!
Ritratto di Unknown
23 agosto 2019 - 17:34
Ma tutti con sta erede della Punto ce l’avete? Forse è stata l’unica mossa vincente che hanno fatto... La clientela senza pretese della Punto possono benissimo contendersela la Tipo e, soprattutto, la 500X, visto che oggi i crossover vanno per la maggiore. Per certi versi, persino la Panda può in parte raccoglierne l’eredità... Ma per il resto non scherziamo: difficile, se non impossibile, credere che una versione in scala 1:2 della Tipo, in qualità di ipotetica nuova Punto, possa davvero aver successo...
Ritratto di F73
23 agosto 2019 - 19:51
Concordo con lei che oggi i crossover vanno per la maggiore, però visto quanto vendono Clio e company che fanno parte del segmento B, gli investimenti delle relative case costruttrici in questo tipo di auto (mi sembra che nessun altro costruttore abbia abbandonato il settore) e visto soprattutto il calo di vendite imbarazzante del marchio Fiat da mesi a questa parte non so se sia stata una mossa tanto vincente.
Pagine