NEWS

Fiat: quali modelli nel prossimo futuro?

Pubblicato 23 agosto 2019

Dopo la 500 elettrica nel 2020, nel 2021 dovrebbe essere la volta della nuova Panda e poi della 500 Giardiniera. Previste anche le eredi di 500X e Tipo.

Fiat: quali modelli nel prossimo futuro?

PORTE CONTROVENTO - Il manager francese Olivier François, a capo della Fiat, sta lavorando per rilanciare il marchio e trovargli una nuova identità, legata soprattutto alle city car e alle utilitarie per le quali è da sempre famoso il costruttore del Lingotto. François ha fatto il punto della situazione nel corso di un’intervista con il magazine inglese Autocar, in cui sono emersi dettagli interessanti sui prossimi modelli. La prima nuova Fiat ad arrivare sul mercato sarà la 500 elettrica, nel corso del 2020, basata su un pianale specifico e costruita a Mirafiori. Secondo le ultime indiscrezioni, la nuova utilitaria a batteria sarà dotata di piccole portiere posteriori controvento (come la BMW i3), per facilitare l’accesso ai posti dietro. 

ARRIVA LA GIARDINIERA - La nuova Fiat Panda, invece, dovrebbe arrivare nel 2021 e sarà ispirata al prototipo Fiat Centoventi (nelle foto), molto apprezzato da pubblico e critica per le numerose soluzioni innovative. Due anni dopo, quindi nel 2023, dovrebbe essere la volta della versione elettrica della nuova Panda, con una batteria modulare come quella della Centoventi. Se 500 e Panda resteranno il fulcro della gamma Fiat, anche per gli altri modelli sono attese novità. Secondo le indiscrezioni la Fiat 500L non dovrebbe avere un’erede diretta, mentre la 500X sì: la Fiat ne realizzerà una seconda generazione. Al posto della 500L dovrebbe arrivare la 500 Giardiniera, una 500 con carrozzeria famigliare a 5 porte, ma dalle dimensioni maggiori (segmento C per intendersi). Anche la Tipo avrà un’erede, ma dovrebbe essere una vettura un po’ diversa, trasformandosi in una suv-crossover.





Aggiungi un commento
Ritratto di autocisco
27 agosto 2019 - 08:22
Una piccola precisazione: le portiere posteriori (come quelle delle prime Fiat 600 e 500 anni '50/60) si dicono con apertura "a vento"; le portiere che si vedono su tutte le auto odierne sono invece "controvento".
Ritratto di nautilus24
30 dicembre 2020 - 18:15
Il mio desiderio e di vedere la macchina che sostituirà la Punto,che immagino Ibrida e lunga 4 metri,con un nome ovviamente diverso,la potenza di 100 Cv e il cambio automatico,basta frizione,una cosa in meno,il motore 3 cilinddri 1.000 Cc per guadagnare spazio nel vano motore,e che sia turbo.e tutti gli accessori che competono ad una auto ben realizzata,con radio,navigatore e aria condizionata automatica bizona e attacco per caricare i cellulari,ecc,ecc.Saluti per tutto il Team di alVolante,da Orazio Adolfo Bacci,alias Nautilus 24.
Ritratto di Marco_Tst-97
30 dicembre 2020 - 18:18
D'accordo su tutto tranne la questione del cambio automatico: bene proporlo per l'ibrida e come opzionale per le altre, ma una bella versione con un cambio manuale ci starebbe bene, magari in chiave sportiva; essendo una segmento B dovrebbe conquistare anche i giovani non solo i guidatori per cui il pedale della frizione rappresenta una fatica per le gambe.
Pagine