NEWS

Fiat Tipo 5 porte e station wagon: annunciati i prezzi

24 marzo 2016

Il listino della 5 porte ha come base di partenza i 15.900 euro della 1.4 Easy. La wagon costa 1.400 euro in più.

Fiat Tipo 5 porte e station wagon: annunciati i prezzi
LISTINO D’ATTACCO - La principale caratteristica riconosciuta alla Fiat Tipo è senz’altro il favorevole rapporto prezzo/contenuti. Questa dote non viene persa dalle recenti versioni a cinque porte e station wagon (nella foto sopra), che si affiancheranno molto presto alla quattro porte (già in vendita). Le due vetture sono già ordinabili e vengono proposte a cifre decisamente competitive, che faranno gola ad una fascia di clientela interessata più alla sostanza che non all’apparenza: la cinque porte sarà in vendita da 15.900 euro, mentre per la wagon occorreranno 17.300 euro. Il listino della quattro porte ha come base i 14.500 euro della 1.4 Opening Edition. Per entrambe sono disponibili i motori benzina 1.4 (95 CV) e diesel 1.6 (120 CV). Le cinque porte e station wagon montano freni a disco posteriori (sulla quattro porte sono a tamburo), adottano un serbatoio da 50 litri (45 litri sulla quattro porte) e vantano percorrenze superiori.
 
DOTAZIONE RICCA - La Fiat Tipo cinque porte sarà in vendita da 15.900 euro. Questa cifra si riferisce alla benzina in allestimento Easy, mentre la diesel in versione d’accesso parte da 20.100 euro. L’allestimento Lounge prevede un supplemento di 1.400 euro per entrambi i motori. La logica scelta dalla Fiat per la stesura del listino è molto intuitiva: per passare alla variante di carrozzeria superiore vengono chiesti 1.400 euro, somma necessaria per ordinare anche la versione più ricca. L’allestimento Easy, sulla Tipo cinque porte, offre di serie anche gli specchietti elettrici, il sedile lato guida regolabile in altezza, le ruote da 16 pollici e l’impianto Uconnect. La Lounge offre in più il climatizzatore automatico, i cerchi in lega da 17 pollici, il regolatore di velocità, gli alzacristalli elettrici posteriori, le luci diurne a led, il terzo poggiatesta posteriore ed il più rifinito sistema multimediale Uconncet da 7 pollici. Molti di questi accessori non sono disponibili sulla quattro porte, che può contare ad esempio sul meno evoluto impianto multimediale con schermo da 5 pollici. La quattro porte è riservata essenzialmente a chi vuole spendere poco, mentre le altre due offrono qualche ricercatezza in più.
 
OPTIONAL IN PACCHETTI - Gli accessori previsti sulla Lounge avrebbero un valore complessivo di 2.770 euro, quindi lo sconto riservato al cliente è molto significativo. In opzione sono previsti dei pacchetti: il Safety Plus costa 350 euro ed include il regolatore di velocità adattivo, il limitatore di velocità e l’aiuto alla frenata d’emergenza, mentre il Tech Lounge (750 euro) prevede la telecamera posteriore di parcheggio e l’abbonamento ai servizi Uconnect. La Fiat Tipo station wagon parte invece da 17.300 euro (1.4 Easy) ed arriva a 22.900 euro (1.6 MultiJet Lounge). La dotazione è pressoché identica, con l’unica eccezione del piano configurabile per il bagagliaio: è disponibile già sulla Easy e consente di ordinare gli oggetti presenti nel baule.
Fiat Tipo Station Wagon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
130
77
48
42
66
VOTO MEDIO
3,4
3.449035
363




Aggiungi un commento
Ritratto di Angelotorino
25 marzo 2016 - 17:34
Chi dice che è cara fa il solito bla bla inconcludente. Ho letto 15.900 se poi vuoi la luna allora paghi. E' un auto bellissima, linea semplice ma graziosa, adatta a chi non considera l'auto come un bene da esibire. L'auto è un mezzo da lavoro o da spostamento e basta. Qui hai un auto famigliare con un discreto bagagliaio, comoda per 5 persone. Oggi è l'unico motivo per avere un auto, il rest sono cag.te.
Ritratto di Angelotorino
25 marzo 2016 - 17:41
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di conan55
25 marzo 2016 - 21:55
su un'auto non ho mai guardato il marchio. ho sempre valutato sostanza e contenuti in rapporto al prezzo. qui siamo di fronte ad un mezzo poco più che low cost però poco low cost. non me ne frega niente che sia una fiat, il fatto è che vale almeno 2000 euro meno di quello che ti chiedono.
Ritratto di Gianlupo
26 marzo 2016 - 11:33
La 4P è riuscita, veramente molto bella e proporzionata, elegante e sportiva, con un che di classico che ne fa, per l'appunto, un instant classic. Veramente grande, poi, il bagagliaio, che non fa rimpiangere quello di una station. "Vista e piaciuta" in vari colori (tanti gli esemplari già in circolazione), ma argento e bianco, anche per motivi pratici, sono veramente il top. Tutte le macchine, se scure, alla fine non sono poi così male. E' sul chiaro che, banalmente, si vede se un'auto è riuscita o meno. SW e 5P, per fortuna senza impatti sull'occupazione nazionale, riuscite non lo sono. Nella 4P la plancia è molto, ma molto più bella, per non parlare della fanaleria posteriore. SW e 5P venderanno meno delle aspettative se, a maggior ragione, non saranno proposte a prezzi veramente competitivi (pari o inferiori a quelli della tre volumi). Posizionamento sbagliatissimo, quindi, e concorrenti decisamente più allettanti, a quei prezzi. Per tutte, infine, urge un turbo benzina a basso consumo/alto rendimento (minimizzazione attriti interni, alleggerimento masse in movimento, ecc.) e prima ancora le versioni GNL e GPL dei benzina attuali, tralasciando quelle porcherie di diesel DPF, a meno di non essere dei camionisti in sedicesimo (il discorso vale per qualsiasi marca). I multiair hanno basamenti vecchi e sono, di fatto, progetti lasciati a metà. Non si è voluto investire abbastanza e i rendimenti, in rapporto all'innovazione tecnologica ma anche in termini assoluti, sono deludenti. Dopo la Bravo un maggior rigore nell'approccio era atteso. Sì, la "meravigliosa creatura" del Circo Massimo (l'accoppiata Montezemolo-Nannini, come per l'Italia '90 delle "notti magiche", non porta evidentemente bene) che avrebbe dovuto sostituire la prima serie e che invece, tenuta nel cassetto per anni e nata già vecchia, ha preso il posto della Stilo (auto comparsa e scomparsa, dal e nel nulla, con l'orrida SW a segnarne cifra e declino). Qui il giuliettismo strisciante al retrotreno lascia veramente sconcertati. Ma ci sono o ci fanno? Oltreoceano già considerano Fiat & Co un centro di costo. La riuscitissima Giulia farà certamente il botto, sempre se ben posizionata, ma non può caricarsi sulle spalle tutto il piano di rilancio (oltre alla famiglia 500 e Panda). Se non ci si mette un po' d'animo in quello che si produce nei segmenti da volume... Bastava copiare uno dei tanti render sul web: declinazioni immutate della 4P, senza modifiche, in pratica. L'animo ha un fondamentale pregio, un po' come l'amore di Jennifer Lopez: "don't cost a thing". Alla prossima mossa: tra vent'anni.
Ritratto di banfro
26 marzo 2016 - 20:43
Sapete perché "piace"?unicamente perché costa poco..se uno puo' permettersela si indirizza su A4,serie 3 e classe C e non sta' qui a disquisire su tipo,logan e duster..ci si accontenta e basta!
Ritratto di francu
27 marzo 2016 - 09:57
per me sbagli ci sono molti che l'auto la considerano come una lavatrice poi un auto come il 1.6 diesel con caratteristiche simili con il ponte torcente posteriore 4 freni a disco e tutto quello che hanno tra una tipo e una golf per esempio ballano piu di 6000 con piu o meno gli stessi allestimenti,insomma con la golf hai interni impeccabili e un motore mediocre con la tipo dei buon interni e un motore impeccabile piu 6000 euro in tasca per me molti un pensierino lo fanno,poi di sbruffoni con auto costese e poi mangiano pane e cipolla e' pieno il mondo,anchio da giovane avevo volvo serie 7 e serie 5 ora non mi interessa piu come prima l'auto che considero un mezzo per andare da punto A a punto Bora spendo i soldi per altro che considero mi dia un qualita di vita migliore non imteressandomi per niente sfoggiare l'auto davanti al bar o alla piazzetta del paese
Ritratto di banfro
27 marzo 2016 - 18:48
vero anche quello che dici tu,quelli che consideranol'auto uno status,un blasone da sfoggiare non li prendo manco in considerazione,mi riferivo unicamente al brand,ovvero non la puoi definire bella (magari buona si',)come d'altro canto la duster,la logan la dusty,per 15000 euro la vedi" bella"per la cifra che puoi spendere...
Ritratto di maxroma
26 marzo 2016 - 22:02
3
la fanaleria posteriore della 5 porte ricorda molto la giulietta.....
Ritratto di Marino
27 marzo 2016 - 10:27
4
dato un 2 xke lo 0 non c'è :D . . fuori così e così, dentro orrenda! meglio una focus titanium sw o una octvia wagon elegance e semmai anche con impianto rispettivamente gpl e metano.
Ritratto di Max_69_CNG
27 marzo 2016 - 18:20
La stilo sicuramente è un'auto di sostanza, ma esteticamente la trovo molto brutta, anche gli interni danno la sensazione di auto low cost. Anche se è una world car la potevano fare con una linea più accattivante. Gli auguro di vendere molto personalmente difficilmente acquisterà un mezzo che assolutamente non mi piace nonostante il buon rapporto qualità prezzo.
Pagine