NEWS

La Fiat Viaggio è un flop in Cina

25 marzo 2017

A causa delle scarse vendite la FCA ha deciso di fermare la produzione dei modelli Fiat Viaggio e Ottimo, pensati e realizzati per il mercato cinese.

La Fiat Viaggio è un flop in Cina

FINE DI UN PROGRAMMA - Non è passato tanto tempo da quando la joint venture FCA-GAC nel giugno 2012 avviò la produzione dei modelli Fiat Viaggio (qui sopra, chiamata Fei Xiang in Cina) e Ottimo (foto qui sotto) nello stabilimento cinese di Changsha. Eppure la casa italo americana ha deciso la fine del programma. All’origine dell’iniziativa ci sono gli scarsi risultati ottenuti dai due modelli: quasi 70 mila nel 2014, 30 mila nel 2015 e 13 mila nel 2016. Ciò mentre la capacità produttiva dello stabilimento in questione è di circa 140 mila unità annue.

SUCCESSO DELLE SUV - Con un trend del genere non c’è da stupirsi dello stop. A maggior ragione se, come sembra, le capacità produttive relative verranno impiegate per la produzione di modelli Jeep. Il mercato cinese da un paio di anni a questa parte sta privilegiando le suv, riducendo sempre di più le attenzioni verso le berline. Dunque il flop delle Fiat Viaggio e Ottimo potrà essere ribaltato con i modelli Jeep.

LA CARTA JEEP - Al momento la joint venture FCA-Gac produce in Cina tre modelli Jeep: Cherokee (stabilimento di Changsha), Renegade e Compass (Guangzhou). Complessivamente le vendite nel 2016 sono state 130 mila unità e per i primi due mesi di quest’anno le statistiche riportano già vendite per 28 mila veicoli, più del doppio dello stesso periodo del 2016. Le Fiat Viaggio e Ottimo sono modelli progettati sulla base della piattaforma della Alfa Romeo Giulietta, già impiegata anche per l’americana Dodge Dart.



Aggiungi un commento
Ritratto di Utente_1976
27 marzo 2017 - 08:44
Io sono marchionniano della primissima ora, ma non ho mai pensato che marchionne e il management Fiat sia esente da critiche. Un punto su cui mi sento di criticare Fiat è proprio la gestione del Brand Fiat in Cina. Mia diagnosi (magari sbagliata): loro pensavano di essere la Hyundai, di presentarsi là con due prodotti normali e di venderli. E invece dovevano sapere che Fiat, di fatto, è un brand ancora oggi molto debole, su cui pesano moltissimi pregiudizi (anche legati all’italianità…della serie pizza-màndolino sì, macchine ben fatte no), e che quindi se vai in un nuovo mercato, e in più IL mercato di gran lunga più importante del mondo insieme agli USA, devi andarci con i piedi di piombo e cercare di presentare il meglio del meglio. Fiat anche in USA sta facendo moooolta fatica, ma non mi sento di rimproverarla, perché ha cercato di fare il meglio (io avrei dato una chance in meno alle 500 e una in più alla Panda 4X4, ma con il senno del poi e senza controprove siamo bravi tutti – di fatto Fiat in USA ha cercato di presentare il meglio che aveva, Abarth inclusa). In Cina no, visto che Viaggio e Ottimo sono due prodotti anonimi, senza infamia e senza lode, e questo IMHO è segno di una superficialità che a questi livelli faccio fatica ad accettare. Detto questo, Jeep sta salvando la baracca alla grande, e Jeep sta con noi perché Marchionne ha fatto il fenomeno, prima acquistandola a prezzi di saldo, poi salvandola da morte certa (era di fatto fallita insieme a tutta la baracca Chrysler, e la gestione Mercedes è tuttora ricordata in USA per avere abbassato drammaticamente la percezione del brand, con interni degni di Dacia – i tedeschi non vogliono altri brand premium tra i piedi…mi sembra evidente…”il premium lo facciamo solo noi perché siamo più bravi”), e infine rilanciandola alla grandissima a livello globale con prodotti innovativi come la Renegade, tra l’altro prodotta in Italia ed esportata con successo in USA. Quindi rimango assolutamente marchionniano, specialmente dopo la vittoria della Ferrari di ieri, frutto anche delle sue scelte radicali e impopolari (via i divi e spazio ai giovani talenti italiani).
Ritratto di Utente_1976
27 marzo 2017 - 08:50
Per chiarire: "Jeep sta salvando la baracca" nel senso che la JV in CIna proprio grazie a Jeep ora sta andando molto bene. A livello globale Jeep sta certamente dando un contributo decisivo, ma c'è dell'altro: 500 e cinquecentone, che in Europa stravendono e fanno ottimi profitti, Maserati, e anche un brand Fiat che in Europa, mi sembra, sta riacquistando credibilità, aldilà il mini brand 500. Per Alfa aspettiamo, ma io sono ottimista.
Ritratto di Utente_1976
27 marzo 2017 - 08:52
vabbe' "aldilà del minibrand 500"...oggi è così.
Ritratto di IloveDR
27 marzo 2017 - 09:07
4
notizia vecchia di almeno un anno...matò che redazione perspicace...li mor...bidi capelli...osci
Ritratto di Luke_66
27 marzo 2017 - 09:34
4
Peccato, a me piaccioni piu' della nuova tipo...
Ritratto di M93
27 marzo 2017 - 12:58
Fiat Viaggio e Ottimo - Risultato più che prevedibile, anche vista la scarsa conoscenza e diffusione (salvo per la 500) del marchio nel paese asiatico, che stenta da sempre in Cina. Un destino, in termini di vendite e successo, comune a quello della "cugina" Dart in Nord America: peccato, perchè dal punto di vista tecnico e telaistico la validità c'era tutta.
Ritratto di bridge
27 marzo 2017 - 17:48
1
Trovo la Viaggio e la Ottimo decisamente più gradevoli, moderne, robuste e dall'aspetto meno povero della Fiat Tipo venduta da noi...
Ritratto di lucios
27 marzo 2017 - 21:04
4
Se l'avessero prodotta da noi, a buon prezzo, forse avrebbe avuto anche un discreto successo, ma non si poteva andare in Cina con queste linee. Ne tanto meno in America (DART). Infatti, MAZZATE A CECATA! Speriamo in un successo concreto e duraturo dai marchi premium. Però la catena di distribuzione e assistenza va ampliata e non poco.
Ritratto di Gianlupo
27 marzo 2017 - 21:18
Fosse che i cinesi sono pure loro in grave deflazione, liftata da recessione, e quindi fantozzianamente spacciata per "ripresina"? Hanno anche loro bisogno delle "auto da servizi sociali"? Hanno bisogno proprio di queste macchine? Sanno forse cos'è Fiat (ma anche Alfa volendo...)? Ora, nell'Europa del "club med", dove pure farmaci e servizi sanitari scarseggiano, dove i cavalcavia sicuri si contano sulle punte degli alluci, sicuramente qualcosina di meglio della Tipo hatchback l'Ottima poteva farlo. Ma in Cina... il paese col maggior numero di multi-milionari quarantenni al mondo? Ma questi hanno il cervello in salmì.
Ritratto di FRANCESCO31
27 marzo 2017 - 21:33
ma non sarebbe proprio la 500 una macchina adatta x il mercato cinese ? dopotutto anche loro comprano le utilitarie magari poche, ma su un mercato di 30 M di auto anche il 10% è tanto. x cui 140.000 fiat 500 ci tsavano sul mercato , giusto x saturare l'impianto
Pagine