NEWS

Una Fiat Freemont per la Polizia Stradale

26 ottobre 2011

Le forze dell'ordine potrebbero utilizzare la nuova crossover torinese come vettura per la Polstrada. I suoi punti di forza sarebbero la capacità di carico e la trazione integrale.

Una Fiat Freemont per la Polizia Stradale

SPAZIO E TRAZIONE - Quelle che vi mostriamo sono le immagini di una Fiat Freemont allestita per la Polizia: sono state pubblicate del quotidiano la Repubblica. Al momento si tratta di un esemplare unico che verrà utilizzato per valutarne un'eventuale utilizzo nella flotta. Grazie alla grande capacità di carico (il volume varia da 145 a 1461 litri) e alla presenza della trazione integrale (con il motore 2.0 Multijet da 170 CV), potrebbe affiancare, se non rimpiazzare, le Subaru station wagon attualmente in uso alla Polizia Stradale.

Fiat freemont polizia 02

> I prezzi aggiornati della Freemont

> Il primo contatto della Freemont 2.0 Multijet 140 CV

Fiat Freemont
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
91
68
54
43
74
VOTO MEDIO
3,2
3.17879
330


Aggiungi un commento
Ritratto di SaverioS
27 ottobre 2011 - 15:52
ma che servono 300 cv su un'auto della stradale ? per fare gli inseguimenti alla cobra 11? ..ma per cortesia ...un minimo di lucidità ...allora 1 sulle autostrade tra telecamere tutor e autovelox e telepass sanno chi sei dove sei dove vai e quando ti possono prendere non c'è bisogno che ti corrono dietro ti aspettano direttamente davanti ...al casello, all'autogrill o altrimenti chiudono parte della carreggiata e quando arrivi pensi che ci sono i lavori in corso e invece trovi la stradale e tu viaggi a 60 all'ora...2..vai oltre i 130 bene come detto prima c'è il tutor, autovelox, ..fermarti non serve a niente è più facile per loro e molto più costoso per te la notifica della multa..e se non paghi non ti preoccupare che l'agenzia dell'entrate vedi come ti trova!....3 ....caso mai tu riuscissi a scappare da tutti che fai non rientri più a casa??...ti sei mai chiesto a che serve la targa?? e l'elettronica fà passi da gigante gli serve un'attimo sapere chi sei......ah scusate mi scordavo mi raccomando quando volete fare i piloti da f1 evitate di prendere un'auto che abbia il navigatore ...sai gli rendi il compito ancora più facile
Ritratto di fogliato giancarlo
28 ottobre 2011 - 00:11
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di BiPi
27 ottobre 2011 - 14:20
Sicuramente serve un'auto potente, ma prima ci vorrebbero i soldi per il carburante !!!!! Infatti mi chiedo, perchè fare altre auto per la Polizia invece di far circolare quelle(tante) che già ci sono ?????? Mahhhhh :-))))
Ritratto di poccio
27 ottobre 2011 - 15:03
io sono favorevole a questa scelta.. anche perchè è un'auto "italana" ed i soldi rimangono, forse, nelle casse della fiat... Secondo, si parla di poca potenza, ma perchè voi avete mai visto fare degli inseguimenti in città o sulle autostrade??? Io no, ho sempre visto posti di blocco e in quel caso l'auto è ferma e questa, nel caso, si vedrebbe anche meglio :)
Ritratto di pegaso91
27 ottobre 2011 - 15:56
la finiamo di sparare minch**ate? non sapete leggere un articolo? per ora la stanno prendendo in considerazione come possibile futura auto!! e comunque se la dovrebbero prendere non credo che l'utilizzerebbero per gli inseguimenti (per quello c'è la bmw serie 3 sw trazione integrale e per quelli più impegnativi c'è la lamborghini) ma sopratutto verrà utilizzata per i posti di blocco dove per la sua ottima capacità di carico può trasportare i vari strumenti (autovelox, computer ,i vari palloncini xD ) quindi prima di commentare ragionate un pò ;) poi opinione mia preferisco il FREEMONT al FORESTER non per la trazione integrale ma per la motorizzazione diesel invece della benza.. e chi parla e dice che quest'auto non è italiana ha sia ragione che torto perchè il design è puramente americano invece i vari contenuti tecnologici, motori, interni sono tutti nuovi! pensati apposta per il pubblico europeo...
Ritratto di SaverioS
27 ottobre 2011 - 16:10
Quanti commenti rimossi dalla redazione.... ed e sinceramente un peccato non poter gioire di una simile "genuinità stroncata sul nascere" da parte degli inserzionisti. Un consiglio, per evitare "l'evirazione" da parte della redazione vigile e bacchettona, provate a mascherare alcune frasi "sconce" e peccaminose con asterischi e ghirigori......
Ritratto di fogliato giancarlo
28 ottobre 2011 - 00:13
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Gino2010
27 ottobre 2011 - 16:37
la fiat non sta investendo nulla in ricerca e sviluppo.Sforna quei due o tre modelli nuovi prendendoli da vecchi modelli chrysler,li rimarchia con nomi altisonanti,e li vende per nuovi oppure eredita i progetti della vecchia gestione come fu con la giulietta.Si comporta come una casa produttrice di un paese emergente.Ecco perchè fa utili.Non spende in ricerca e sviluppo.Certo ora va bene.Ma col tempo sai che batoste che prenderà
Ritratto di Il Checco
27 ottobre 2011 - 20:34
Ma è possibile che in ogni ariticolo su una Fiat o una Lancia, dall'acquisizione di Chrysler a questa parte, si leggano sempre le stesse cose? Il 90% dei commenti sono sempre insulti inutili, mentre quelli obiettivi inerenti alla notizia si contano sulle dita di una mano! Ormai lo sanno anche i muri che Freemont, Thema, Voyager e Flavia Cabriolet non sono altro che Dodge e Chrysler rimarchiate e ripeterlo sempre non cambia niente dato che ormai sono una realtà, che piaccia o no! Se non si può definire il Freemont auto italiana allora dobbiamo estendere il discorso anche agli atlri grandi Gruppi, che mascherano e spacciano per auto diverse vetture sostanzialmente simili. A fare un commento buono o di stime per un'azione o un modello del Gruppo Fiat-Chrysler ti devi sentir dire le peggio cose, ma per favore! Infine se il sito di una rivista italiana favorisce un maggiore spazio alle auto italiane allora pecca di serietà e nazionalismo, solo in Italia si possono dire certe cose! Tornando all'articolo, trovo interesante l'utilizzo del Freemont per la Polizia e darei un "prototipo" anche alle altre forze dell'ordine e paramilitari.
Ritratto di Gino2010
28 ottobre 2011 - 12:29
gli altri gruppi le spese in ricerca e sviluppo le fanno eccome.le case tedesche,per esempio,copiano da se stesse.spesso si legge che i modelli vag o bmw si assomigliano,ma è perchè è all'interno dell'azienda che traggono ispirazione i nuovi modelli.i giapponesi ed i coreani ormai da anni non copiano più dall'europa,anzi sono tra i primi innovatori.ed anche ford,opel,psa,renault fanno la stessa cosa.Ti faccio un esempio.Il cambio automatico era disponibile sulla Mito da diverso tempo quando uscì la giulietta.Ma la giuletta uscì senza cambio automatico messo a punto tre anni dopo la golf VI serie che uscì subito con dsg come pure la polo.Ma è possibile che nemmeno all'interno della stessa azienda sia possibile trasferire tecnologia?Ma ti rendi conto del divario?La gestione pre-marchionne è stata pessima dal punto di vista finanziario ma da quando è arrivato marchionne la fiat non sviluppa più nulla.Gli utili sono possibili ora ma quando opel,ford,toyota per non parlare di vag e BMW metteranno a disposizione su tutti i modelli i radar per l'arresto automatico,il sistema e-call,la tecnologia ibrida e tante altre belle cosine,queste novità le troverai,forse,su ferrari e maserati.Andrai a chiedere un modello Alfa o Lancia o Fiat e ti sentirai dire che quell'opzional forse esce tra uno-due anni e chissà quanto ti costerà.Se poi il discorso lo portiamo alle forze dell'ordine vuol dire che il poliziotto rischia molto di più del ladro in un inseguimento o in un posto di blocco.
Pagine