NEWS

Fiat: nove nuovi modelli da qui al 2014

21 aprile 2010

La gamma della casa torinese viene rivoluzionata: entro il 2011 tante vetture oggi a listino usciranno di produzione e dal 2012 ci sarà una “ondata” di nuovi modelli.

TRA DUE ANNI RIVOLUZIONE - Il piano industriale illustrato da Sergio Marchionne è di quelli tosti. Se per quest'anno, nuova Doblò a parte (foto in alto), non sono annunciate novità, dall'anno prossimo la “rivoluzione” Fiat comincia con un'auto a dir poco fondamentale per il gruppo torinese: la nuova Panda. Sarà proprio questa citycar a “dare il via” a una nuova serie di modelli che debutteranno tra il 2012 e il 2013. Scopriamoli insieme.

Fiat product plan 2010 2014 1


2010
- Come anticipato, l'unica novità di quest'anno è la multispazio Doblò. Ma, il 2010 sarà solo un anno interlocutorio e di “svecchiamento” dato che entro il 31 dicembre è prevista la fine della produzione di diversi modelli oggi a listino. A farne le spese saranno la Seicento, in commercio dal 1998, la Punto Classic, la Croma, la Multipla, l'Ulisse e la Siena, la berlina per i mercati emergenti.

2011 - Sarà l'anno della nuova Fiat Panda e del primo modello realizzato in condivisione con la Chrysler: sarà una crossover derivata dalla Dodge Journey che affiancherà la Sedici (per poi sostituirla). Inoltre, la Linea, la berlina costruita sulla base della Grande Punto per i mercati emergenti, riceverà una “rinfrescata”; mentre la piccola monovolume Idea uscirà di produzione.

2012 - L'abbuffata di nuovi modelli è prevista tra due anni. Se la 500 e la Qubo riceveranno un “restyling” di metà carriera e la Sedici uscirà dal listino, nel corso del 2012 arriveranno ben quattro modelli. Si tratta di una citycar e di una berlina di medie dimensioni che saranno vendute anche negli Usa e di due nuove monovolume, a cinque e sette posti, delle quali solo la prima sbarcherà oltreoceano. Tutti questi modelli saranno costruiti su pianali del gruppo Fiat.

Fiat product plan 2010 2014 2


2013
- Con la Grande Punto e la Bravo attuali che da metà 2013 usciranno di produzione, rispettivamente dopo 8 e 6 anni, la gamma della Fiat si arricchirà di tre nuovi modelli. Per volumi di vendita sicuramente i più importanti saranno l'erede della Punto Evo e una nuova citycar per fare concorrenza alla Toyota iQ: dovrebbe trattarsi della Topolino, un progetto in fase avanzata di sviluppo che era stato “congelato” lo scorso anno. A queste si aggiungerà la versione famigliare della berlina di medie dimensioni che verrà presentata nel 2012: l'ultima di questo genere è stata la Stilo Multiwagon.

2014 - Per quell'anno non è previsto l'arrivo di nuovi modelli, ma solo il “restyling” di alcuni. Si tratterà della nuova Panda e della crossover su base Dodge Journey che debutteranno entrambe l'anno prossimo e della Doblò.





Aggiungi un commento
Ritratto di bubu
22 aprile 2010 - 09:22
speriamo nello svecchiamento della fiat prchè ne ha davvero bisogno..
Ritratto di Abominable Snow Tux
22 aprile 2010 - 09:35
mi sa che non avrà lunga vita la fiat con queste auto e togliendone altre (senza sostituirle), che seppure poco vendute fanno numero.
Ritratto di perché no
22 aprile 2010 - 10:57
Da italiano mi auguro che questo programma sia funzionale ad una vera crescita dell' azienda, non solo a livello italiano
Ritratto di Franko
24 aprile 2010 - 18:08
La nuova politica Fiat potrebbe anche essere giusta, il problema è per chi acquista una vettura pagando 20 mila euro ed oltre e dopo due anni si ritrova un pezzo di ferro che non vale più niente.Non mi sembra logico per gli italiani che hanno dato fiducia a questo storico marchio.
Ritratto di lavezzi7
25 aprile 2010 - 10:09
perche tolgono dalla produzione la croma??
Ritratto di GL91
25 aprile 2010 - 19:26
Mi sembrano tutte scelte corrette, sperando che la B entry-level sia una compatta più corta ma sempre di buona qualità, diversa dalla Nuova Uno che però vorrei vedere in Europa come low cost. Poi spero la faranno anche berlina e SW perchè nei paesi emerenti vendono molto queste varianti. Non capisco perchè non dare una erede all' Idea, che con alcune migliorie può diventare una ottima vettura. La nuova Bravo si spera ci sia anche tre porte, attendiamo una nuova berlina ed SW segmento D e qualche SUV medio. Infine tre proposte personali: Dodge Charger in Europa con nuova estetica e marchio Fiat: potrebbe essere la nuova ammiraglia e chiamarsi Croma; Cabrio-coupè media e piccola, per combattere con 207 e Meganè; una bella spiderina leggera tipo Barchetta ed una sportivetta, che potrebbe essere la Dodge Challenger da importare.
Ritratto di samu95
26 aprile 2010 - 17:01
POVERA PUNTO CLASSICCC MI MANCHERAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII CIAO PUNTO
Ritratto di neno
26 aprile 2010 - 22:09
Ecco perchè non acquisterei mai una fiat. Prendi una bravo, che dopo 6 mesi la scendono di 2-3.000 €, e dopo 2 anni và fuori produzione, e poi ti ritrovi in mano con un auto che non ci sarà più, e se ti penti e vuoi venderla, perde tutto il suo valore, non la vuole nessuno. Ecco FIAT!!! VOLKSWAGEN GOLF! è DAS AUTO! E ho detto tutto. Gli italiani danno fiducia a Fiat, ma questo marchio pensa a fregare i soldi allo stato con i contributi, e poi le auto le fà produrre addirittura all'estero, in Brasile, mandando a casa gli italiani! Comprarsi un'auto fiat, significa non essere assolutamente aggiornati!
Ritratto di picjul
30 ottobre 2010 - 15:48
sarei soddisfatto se la Fiat potesse costruire una vettura 4x4, dopo la mitica Campagnola. Appena avrò notizie certe sarò il primo ad acquistarla..............
Pagine